Racconti Erotici > trio > Una donna in carriera-parte seconda
trio

Una donna in carriera-parte seconda


di Membro VIP di Annunci69.it Cpcuriosa60
15.10.2023    |    5.415    |    9 9.0
"E poi finimmo sul letto, nude, allacciandoci con passione..."
Uscii dal bagno, presi il Pc, la pen drive, la borsetta e soprattutto le chiavi dell'appartamento dove avrei messo in gioco il mio futuro professionale.
Andreas me le prese di mano con fare autoritario, sempre con quel ghigno stampato in faccia.
In ascensore mi guardava dall'alto, senza dire parola.
Io dentro di me avevo un tumulto di sensazioni.
Usciti dal palazzo d'uffici, percorremmo 200 metri ed arrivammo al condominio e quindi alla porta della foresteria.
Scelta la chiave, Andreas aprì e per prima cosa vide...Carla.
Ci stava aspettando, come avevamo concordato, lei ed io circa un'ora prima al telefono.
Spiegatale la situazione, si era subito resa disponibile ad aiutarmi a risolverla e lasciata a casa la mamma anziana era corsa ad attenderci, avendo un mazzo di scorta delle chiavi.
Io sapevo tutto di lei, dei suoi problemi familiari ed anche della sua continua ricerca di una sua identità sessuale.
E avevo saputo della sua relazione segreta con Andreas che oggi si era tradito ai miei occhi, accompagnandomi senza titubanza al luogo dove si erano incontrati di nascosto per mesi.
Conosceva il mazzo di chiavi che gli avevo, apparentemente, dovuto dare e solo ora si rendeva conto del tranello in cui era caduto.
Carla ed io ci avvicinammo, io appoggiai borsa e pc sul tavolo e davanti agli occhi stupefatti dell'uomo ci baciammo con lentezza, facendo incrociare le nostre lingue.
Lui fece cadere senza accorgersi la borsa col computer ed esclamò qualcosa in tono aspro, sicuramente un'imprecazione nella sua lingua.
"Mio caro, pensavi di fottermi" dissi "magari anche nel senso fisico della cosa, invece devi sapere che se non ti ho segnalato alle risorse umane per comportamento inappropriato, è solo per proteggere Carla. Sapete benissimo ambedue che la policy della nostra Azienda vieta i rapporti sessuali tra colleghi ma nel tuo caso c'è l'aggravante del rapporto di subalternità tra lei e te.
Pur aiutandomi con gli appuntamenti e la gestione di questo appartamento, lei è sempre una tua collaboratrice di grado inferiore."
Lo guardai, era stupefatto, certamente tutta la sua eccitazione e la sua aggressività erano evaporate.
"Ti piacerebbe vedere cosa piace ad entrambe?" gli dissi e senza aspettare risposta portai Carla in camera.
Non ci girammo a guardarlo ma iniziammo subito a spogliarci, sorridendo e baciandoci ogni tanto.
E poi finimmo sul letto, nude, allacciandoci con passione.
Con la coda dell'occhio vidi Andreas appoggiato allo stipite della porta, gli occhi fissi su di noi e una mano che toccava i....quartieri bassi, era ipnotizzato dallo spettacolo.
Finalmente lo vidi fare il gesto che aspettavo, ossia calarsi i pantaloni e le mutande. Sedutosi sull'angolo del letto iniziò a masturbarsi.
Dal cellulare che avevo abilmente portato in camera, partì una chiamata e dopo dieci secondi si sentì il rumore della porta d'ingresso che si apriva.
"Tesoro, ci sei? Voglio le tue mutandine, subito...sei già a letto, maiala?"
Con un sussulto, Carla ed io ci alzammo a sedere sul letto ed io eclamai la famosa frase "Cielo, mio marito!"
Ivo si precipitò nella stanza, guardò noi tre e senza indugi, schiaffeggiò sonoramente Andreas, urlandogli di tutto.
Lo teneva per la camicia, scuotendolo mentre Carla ed io ci stendevamo di nuovo, incuranti della lotta tra maschi, ed anzi mettendoci a 69.
Gli uomini smisero di agitarsi e pur rimanendo vicini, iniziarono a menarsi l'uccello, Andreas seduto sul letto ed Ivo in piedi a gambe aperte.
Dovevamo essere un bello spettacolo, perché di lì a poco il mio Amore affrettò il movimento della mano e avvicinatosi alla bocca di Andreas gli venne sul viso, sbattendogli forte addosso il suo attrezzo.
L'altro non ebbe nemmeno il tempo di sottrarsi a quella doccia inaspettata ma probabilmente non gli importava perché si trovava a poche decine di centimetri dalla passera di Carla che gli mostrava il suo splendido culo.
Ivo per maggiore affronto si ripulì il cazzo sulla camicia dell'altro uomo e quindi lo fece alzare di peso, strattonandolo verso la cucina.
"Adesso, fuori dai coglioni , brutto bastardo. Prendi le tue cose e vattene"
E dopo un minuto, sentimmo la porta d'ingresso sbattere.
Fu come un segnale di stop: Carla ed io ci staccammo, Ivo si sedette sul divano e quando ci fummo sistemate lo raggiungemmo.
"Ottimo tempismo ed ottima interpretazione" gli dissi baciandolo e trasferendogli così un po' del sapore di Carla.
"Ed ottimo spettacolo, ragazze, lasciatevelo dire...È stato un piacere togliervi dai guai...Mi aspettavo per stasera solo un po' di sano sesso coniugale ed invece... "
Perché in realtà era lui il destinatario della telefonata che aveva tratto in inganno Andreas.
Certo esibire le mie grazie nell'ufficio non era stato da donna controllata quale mi atteggiavo, così pure coinvolgere Carla nella situazione piccante appena vissuta.
Ma raggiungemmo lo scopo: io allontanai un nemico e Carla poté finalmente capire che la sua relazione con Andreas era stata un attimo di sbandamento e che in realtà era Elena il suo vero unico amore.
Dell'uomo in carriera non seppimo più nulla. Qualcuno ci parlò della sua inaspettata richiesta di trasferimento a Francoforte.
Good luck, baby!
.........
Questo racconto è, in parte, frutto della mia fantasia. È dedicato a tutti gli Adreas (anche femmine) che vorrebbero fottere i colleghi, ma vengono fottuti.
Disclaimer! Tutti i diritti riservati all'autore del racconto - Fatti e persone sono puramente frutto della fantasia dell'autore. Annunci69.it non è responsabile dei contenuti in esso scritti ed è contro ogni tipo di violenza!
Vi invitiamo comunque a segnalarci i racconti che pensate non debbano essere pubblicati, sarà nostra premura riesaminare questo racconto.
Votazione dei Lettori: 9.0
Ti è piaciuto??? SI NO


Commenti per Una donna in carriera-parte seconda:

Altri Racconti Erotici in trio:



Sex Extra


® Annunci69.it è un marchio registrato. Tutti i diritti sono riservati e vietate le riproduzioni senza esplicito consenso.

Condizioni del Servizio. | Privacy. | Regolamento della Community | Segnalazioni