Il primo sito di Annunci erotici italiano, scambio coppie, racconti ed esibizionismo.       Siamo 508.331        Ora online 55.265        WebCam Chat: 202
Entra




Torna all'indice dei Racconti Erotici Gay & Bisex

Gay & Bisex


Il diario di un uomo (1) -un amore segrato-

           di rikyxxx-passivo

 Scritto il 22.06.2010    |    Letture: 6.092  |    Votazione 7.6:

"Vi voglio bene..."
Oramai ho perso tutte le speranze di piacergli, credo che non vada a genio a nessuno tanto meno a lui, che è così bello, pieno di energia e solare. Io forse della vita non ho mai capito nulla o forse non ho compreso ancora tutto, vivevo per lo studio, sono stato sempre corretto e impeccabile, ma mi sarebbe piaciuto qualche volta trasgredire dalla solita routine giornaliera, non c’è la facevo più a essere il ragazzo studioso e perfetto.
Purtroppo ogni volta che volevo cambiare e aprirmi a qualcuno non riuscivo a farlo e mi chiudevo nuovamente nelle mie bugie e nella mia tortura, amare qualcuno senza sapere se si è amati è una cosa terribile, quella forza di volergli dire tutto ma poi davanti ai suoi occhi tutto si perde e diventa timidezza e poi si trasforma in frustrazione. Quante notti passate a piangere per una cosa che probabilmente non sarebbe mai successa, lacrime versate e dolori provati, volevo essere morto ma la morte sarebbe stata la via più facile, io volevo amare ed essere amato anche se questa speranza moriva sempre nei miei pensieri.
Quante giornate a guardare le sue foto e non mi rendevo conto che mi stavo facendo del male, mentre vedevo i suoi occhi volevo volare con lui, e mentre vedevo le sue labbra, volevo baciarlo e ribaciarlo; ero uno stupido illuso. Ho avuto attimi in cui le cose mi sembravano diverse, sentivo adrenalina nel sangue e mi gasavo con i miei amici, mi divertivo molto, le lunghe serate passate a ridere, ma quando ritornavo a casa, rivedevo tutto davanti ai miei occhi, come un flashback che si ripeteva all’infinito cui erano aggiunte delle immagini delle nuove delusioni. Non ho avuto mai amici veri con cui confidarmi e lasciarmi andare, avrei voluto solo un amico che mi offrisse la spalla, un amico che mi lasciava piangere e sfogarmi per poi darmi conforto, un amico con cui uscire non significasse solo ridere e divertirsi, insomma UN AMICO VERO.
Il mio amore per quel ragazzo durò per tanto tempo, ma io non mi sono mai dimenticato di lui; ogni volta che ci penso, mi manca terribilmente e allora ho istinti suicidi che però si calmano dopo alcuni secondi.
Lui non ha mai saputo che lo amo e non so se mai ne verrà a conoscenza, ora siamo lontani.
Ricordo le gite e le notti passate a chiacchierare di qualunque cosa, unirci con la nostra classe quasi fossimo un'unica persona, non volevo che quei momenti finissero mai, io stavo bene e appena tornavo in classe mi movimentavo per far partecipare tutti i miei compagni di classe ai progetti sulla dopo gita, rivedevo quei video che avevo montato e pensavo a un'unica cosa “Pensare che tra qualche anno ci allontaneremo e forse non ci vedremo mai più” ma ero obbligato a scrivere “NON VI DIMENTICHERO MAI” anche se sapevo che non era così, tutti alla fine si dimenticano dei giorni passati a divertirci e si fanno la loro vita; io ho vissuto sempre di ricordi e di rimpianti, non volevo lasciare i miei sogni e speravo diventassimo realtà. In fondo speravo che ci unissimo nuovamente tutti assieme e andassimo a fare una gita lontano a divertirci come una volta, anche se sapevo che questo era impossibile.
Voglio evadere dalla realtà e in uno sprazzo di felicità mi resi conto che ero pronto per un passo importante nella mia vita, a venti anni e stata un’esperienza bella, un po’ dolorosa ma in fondo bella con il mio primo “ragazzo”, lo metto tra virgolette perché lui da me voleva solo il sesso e nient’altro, io lo amavo ma lui non provava nulla per me anzi credo che mi odiasse; anch’io imparai a odiarlo e a lasciarlo.
Ma la vera svolta nella mia vita fu il mio RAGAZZO, Stefano, il mio primo amore ricambiato. Lui era stupendo e mi amava follemente; non dimenticherò mai le sue labbra carnose, il suo pene grosso e duro, e quegli occhi marroni che si rimpicciolivano quando mi penetrava con forza, adoravo essere posseduto dal suo corpo, mentre mi baciava con dolcezza per poi penetrarmi come un toro in piena fase ormonale, sentivo il suo cazzo scendere nello stomaco ed io m’innamoravo di più ogni volta che facevamo sesso.
Ricordo che mi presento alla sua famiglia come amico e ricordo anche le notti passate a fare sesso nella sua camera con i genitori a un metro di distanza; mi eccitavo tantissimo; Giocavo con il suo pene fingendo fosse un peluche e lo baciavo e lo stringevo forte a me, era bellissimo; mi piaceva il cazzo e mi piace ancora.
Poi ci siamo lasciati, io ero sul punto del suicidio ed è lì che conobbi Mirko.

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Ciao a tutti, ritorno con il mio nuovo racconto, questo è il primo di una serie di racconti tratti da un diario finto; non ho specificato il nome del protagonista e nemmeno l’età, vi domanderete il perché; perché voglio che v’immedesimiate nel mio racconto tanto da provare in prima persona tutte le emozioni, spero di riuscirci. Intendo precisare che TUTTI i miei racconti sono frutto dell’immaginazione, purtroppo.
Baci e ringrazio tutti i commenti positivissimi che ho ricevuto e anche le critiche molto costruttive.
Grazie grazie grazie di cuore. Vi voglio bene Rikyxxx-passivo
---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Continua……
Per i vostri commenti potete scrivere all’indirizzo mail [email protected]
.


Votazione del Racconto: 7.6
Ti è piaciuto??? SI NO


Disclaimer! © Tutti i diritti riservati all'autore del racconto - Fatti e persone sono puramente frutto della fantasia dell'autore.
Annunci69.it non è responsabile dei contenuti in esso scritti ed è contro ogni tipo di violenza!
Vi invitiamo comunque a segnalarci i racconti che pensate non debbano essere pubblicati, sarà nostra premura riesaminare questo racconto.



Commenti per Il diario di un uomo (1) -un amore segrato-:




Per lasciare un commento fai il login o unisciti a noi, è gratis!


Altri Racconti Erotici in Gay & Bisex:



SexBox




Sex Extra