Il primo sito di Annunci erotici italiano, scambio coppie, racconti ed esibizionismo.       Siamo 505.924        Ora online 27.356        WebCam Chat: 80
Entra




Torna all'indice dei Racconti Erotici tradimenti

tradimenti


quando la suocera è giovane....

           di gheps45

 Scritto il 06.05.2010    |    Letture: 47.696  |    Votazione 7.8:

"è praticamente nuda, la faccio stendere, scendo a baciarle la figa, ad ogni leccatina sussulta “ mi stai facendo impazzire , hai la lingua magica “ la..."
Che suocera… che tutto…
sono sposato da parecchi anni e, cosa abbastanza rara, vado molto d’accordo con laura mia suocera …forse perché è una splendida 52enne con un gran bel corpo. si parla sempre male delle suocere ma fin d’all’inizio ci siamo trovati in sintonia anche perché è una gran bella figa. la nostra complicità è diventata sempre più intrigante al punto che qualche mese prima di sposarmi mi ha chiesto, con molto tatto se ”il tuo coso funziona bene?“ - ”te lo chiedo per il bene di mia figlia“ naturalmente non glie l’ho fatto provare ma l’ho rassicurata. mia moglie lavora nell’azienda di famiglia con suo padre, hanno molti clienti all’estero ed erano andati a visitare quella clientela. mia suocera, d’accordo con la figlia, mi aveva proposto di andare a cena da lei “sempre se hai piacere, almeno trovi qualcosa di caldo da mangiare, non sei solo e se vuoi puoi dormire a casa nostra“. era sempre molto cordiale, anche troppo; pensando che lei volesse mettermi alla prova ho accettato. è un’ottima cuoca ed una bella donna. a pranzo mangiavo dove capitava ma la sera ero suo ospite. indossava abiti che lasciavano poco all’immaginazione. una sera stavo riordinando le mie carte mi è venuta vicino “mi faresti un favore?“ – “per la mia bella suocera farei di tutto“ se voleva capire il messaggio. si è seduta in braccio, sentire il suo bel culo e tirarmi l’uccello è stato automatico, se n’è accorta ma ha cercato di non farci caso, ero io che lo facevo fremere. le ho messo un braccio dietro le spalle e ”non senti niente?“ senza scomporsi e con un lieve sorriso “sì sento qualcosa di duro chissà cos’è“ mentre le strizzavo un seno ho messo la bocca sulla sua…
”vuoi forse provare se il coso funziona bene? è a tua disposizione“.
si è rivelata una maestra insuperabile, da buona emiliana mi ha detto
“saprai che la bocca è la nostra specialità“
mi ha fatto sedere in poltrona mi ha fatto mettere le gambe sui braccioli, ha fatto scendere lo zip dei calzoni. si è leccata le labbra ed ha allungato la lingua. Il suo viso si è illuminato e mi ha tirato una pompino da urlo, quando sentiva che stavo per venire smetteva di pompare, leccava la cappella e riprendeva a succhiarmelo “laura non resisto più fammi venire ti pregooo“ e con un‘ultima interminabile pompata le ho allagato la bocca. ”sono stata brava?“. era il suo pezzo forte. ogni sera voleva fare qualcosa ma anche tutti gli altri buchi erano molto accoglienti, sicuramente il più accogliente è stato il culo anche era ben collaudato. quando si sentiva il cazzo ben piantato nel culo, mi diceva di stare fermo… dicendomi “stringi le tette e tieni ferma“. aveva la forza di usare lo sfintere con il cazzo piantato dentro” ahh che bel cazzo e adesso lascialo sborrare, riempimi tutta dai sborra sborraa “ credo che un culo così in vita mia non lo troverò più ed io non contento le titillavo la figa, le strapazzavo il clito…e quando poi me lo offriva da succhiare… povero clito…tutto il suo corpo era un unico sussulto, gemeva, si dimenava fino a venire con degli orgasmi indescrivibili una delle mie posizioni preferite è il 69. una sera mentre era intenta a sistemare la cucina le sono andato alle spalle palpandola tutta…ma proprio tutta. sono andato con le mani sotto l’abito, mi ha lasciato fare le ho accarezzato la figa ma quando ha sentito il cazzo premere contro il culo “scommetto che vorresti il culo“ le ho fatto una serie di succhiotti sul collo e mentre succhiavo le palpavo il culo. siamo andati in camera da letto e mentre lei era in bagno mi sono spogliato . mi sono steso sul letto nudo e pensando a quella figona il cazzo si è impennato quando è entrata in camera ha sbarrato gli occhi “cos’è quel bel coso impennato“ – “è un coso che aspetta di entrare in qualche buco caldo“ – “tu come lo vorresti“ – “ sei capace di fare il numeri?“
ha capito al volo ha preso in bocca il cazzo e dopo averlo succhiato bene si è girata mettendomi la figa davanti alla bocca. amici che bocca e che figa e che 69 splendido. a furia di leccarla la sua fighetta mi ha deliziato con i suoi umori ed io le ho regalato una sborrata.
si sa la pacchia ha una fine e mia moglie tornò dal viaggio con papà.

dal collaudo della suocera passarono alcuni mesi, mia moglie ha il pallino delle beauty farm del corpo perfetto e dire che non le manca nulla e non ne avrebbe bisogno ma avere a letto una bella figa penso faccia piacere ai maschietti. anche perchè sessualmente è molto generosa, ha preso tutto da mammà.. non mi piace la solitudine ed ho deciso di organizzare una serata in allegria a casa mia con degustazione di vini. Ho invitato i suoceri ed un amico di scorribande giovanili e amico da una vita e, cosa che non guasta, è un ottimo cuoco che mi ha aiutato a preparare molti piatti deliziosi, la tavola e del buon vinello. in attesa degli ospiti abbiamo chiacchierato. finalmente arrivano i miei suoceri. naturalmente baci ed abbracci, laura mia suocera era splendida: indossava un vestitino chiaro, corto, attillato, che le metteva in risalto le curve. come ho già detto ha un culo fantastico. la sua quarta di seno completava lo spettacolo, era senza calze ed ai piedi aveva dei sandali. avevo proposto ai suoceri di dormire a casa nostra e pensando alle libagioni, hanno accettato.
La serata comincia allegramente si mangia e si beve, si scherza, si canta. mia suocera era seduta vicino a me e appena potevo le infilavo una mano sotto l’abito tanto la tovaglia era abbastanza lunga. mia suocera molto euforica… era seduta accanto a me ma quell'accanto, tra un bicchiere di vino e l’altro, si è tramutato in un in braccio a me... che piacere sentire quelle belle chiappe dimenarsi sulle mie gambe. da sotto la tovaglia sono salito tra le sue cosce; al primo contatto le ha strette, ma poi le ho sussurrato “sono senza moglie lasciati toccare la figa“ ed ha aperto prontamente le gambe. tra le mie dita e la sua figa c’era solo un morbido tanga e toccarle la figa è stato bellissimo…stringeva ed allargava le gambe che bella figa calda e pian piano l’ho fatta godere. quel dito me lo sono leccato sussurrandole “il più bel sapore che un uomo può assaggiare è il sapore degli umori della figa“ mi ha palpato il cazzo sussurrandomi “stanotte se vuoi puoi assaggiarla tutta“ tra libagioni e mangiate eravamo tutti molto allegri. mia suocera mi aiutava a servire i commensali ed ogni volta che andavamo in cucina per depositare o a prendere i piatti, le palpavo il culo. semplicemente spettacolare. azzardo e le sussurro “stanotte vieni a letto con me?“ e lei “mi piacerebbe ma mio marito“ -
“fallo bere un po’ e lo mandiamo a dormire da solo". mi ha dato una gran palpata al cazzo
“a lui ci penso io, tu però non bere molto” la guardo, la spoglio con gli occhi, vorrei sentire le sue morbide labbra sul mio cazzo.
finito di cenare è d’obbligo assaggiare i vari amari e liquorini. ottima scelta ma mia suocera ed io ci siamo astenuti con la scusa di servirli. Il mio amico è il primo ad andarsene si è fatto tardi. ci salutiamo e mi sussurra
“ho visto che ti stai lavorando la suocera se la chiavi pensa un po’ anche a me“.
Si passa all'assegnazione dei letti e mia suocera ha un’idea favolosa "direi che mio marito e il suo amico possono dormire insieme. mio marito russa troppo, almeno per una notte non devo sopportarlo e posso dormire tranquilla“ fa una lunga pausa “e visto che ormai siamo di famiglia io potrei dormire con mio genero".
mio suocero, abbastanza ubriaco, si avvia in camera con il suo amico. mia suocera ed io restiamo soli … ”sei stata un’artista a sbolognare tuo marito e con tutto il vino che gli ho fatto bere. mi sei sempre piaciuta, hai avuto l’idea fantastica, così potrò provare chi chiava meglio tra madre e figlia“. ha fatto la finta offesa “come ti permetti“ – “è tutta la sera che ti lasci palpare il culo“ mi abbraccia, ci baciamo a lingua in bocca e le mani vanno dappertutto…da sopra i calzoni mi palpa il cazzo che s’impenna paurosamente. faccio scendere la lampo mentre ci baciamo cerca e trova il cazzo
“com’è bello duro, pulsante ed è anche caldo“ -
“la strada è libera controlla se vuoi“ la sua mano entra, con la punta delle dita va sui coglioni poi chiude la mano e stringe il cazzo. muove la mano su e giù lentamente, il cazzo le s’indurisce in mano, mi bacia da affamata,la palpo le titillo la figa finalmente saliamo al piano delle camere. lei va in bagno a struccarsi e rinfrescarsi. io in quello di servizio e mi rinfresco. tutto nudo m’infilo nel letto pensando a cosa fare. la vedo arrivare indossa una vestaglia nera corta e trasparente…è senza reggiseno e tanga. le tette ballonzolano, le chiappe sono nude, è sorridente s ‘infila nel letto e mi augura la buonanotte. si gira di schiena per dormire. ho il cazzo durissimo aspetto un po’ poi decido di avvicinarmi a lei … le bacio la schiena nuda e l’abbraccio…per un po’ sto fermo,il cazzo pulsa all’impazzata e glielo appoggio sul culo facendo finta di dormire. resta immobile, penso “cazzo prima si lasciava palpare il culo e adesso dorme“ mi avvicino ancora fino a mettere il cazzo tra le chiappe, è bellissimo e sodo. faccio scendere una mano sul fianco …finalmente si muove… indietreggio con il busto così la sua mano cade tra il mio cazzo e il suo culo mi riavvicino e le sussurro “ non vuoi proprio niente?“ – “dovresti sapere che sono timida se non me lo offri tu” le prendo una mano sul cazzo. E gliel’appoggio sul cazzo la muove, me lo sta palpando da gran maestria e me lo scappella. non capisco più niente... una mia mano sale verso il suo seno mentre con la bocca le bacio il collo, ha dei seni stupendi, ha i capezzoli duri dall'eccitazione, si gira e le infilo la lingua in bocca. La mano scende verso la figa… sento che è bagnata… lei mugugna di piacere e si lascia andare. Si gira e mi dice "mamma mia che bel cazzo che hai, voglio vederlo più da vicino" accende l’abatjour scende dal letto s’inginocchia e me lo bacia, lo lecca, mi fa un pompino da urlo, penso che mia moglie non li sa fa così bene.
Poi risale sul letto e le dico "adesso tocca a me". è praticamente nuda, la faccio stendere, scendo a baciarle la figa, ad ogni leccatina sussulta “ mi stai facendo impazzire , hai la lingua magica “ la metto sotto di me e dopo averle tolto tutto comincio a leccarle la figa … la lingua s’infila dentro quella figa così vogliosa di cazzo…ma la sua voglia deve aumentare molto ma molto. le lecco la figa, la sditalino, smania, si contorce “dammelo, dammelo“, l’accontento subito, appoggio la cappella tra le grandi labbra, spingo dentro solo la cappella, la sua figa è fremente
“dammelo tutto e non farmi morire dalla voglia del tuo cazzo“, spingo delicatamente, è dentro tutto ma proprio tutto è talmente bagnata che scivola dentro senza problemi. fa un piccolo urlo, le tappo la bocca e le dico di non fare troppo rumore altrimenti ci sentono ma lei vuole prendere il comando delle operazioni e con un ordine secco “stenditi che te lo lavoro come si deve“ si mette sopra e comincia a scoparmi di brutto, sembrava che non gustava ll cazzo da mesi. Forse aveva dimenticato quello che avevamo fatto qualche tempo prima, mi sta letteralmente montando come farebbe un maschio è pazza di piacere viene, viene con brevi e caldi fiotti di umore vaginale e si accascia su di me. ma io non sono ancora venuto, la giro sul fianco e la prendo da dietro, voglio anche il suo culo, sfilo il pene dalla vagina, è sudata.
le asciugo il viso “ho sete, sono senza saliva“ vado a prendere dell’acqua minerale e si disseta “come sei stato gentile“ si stende su di me accarezzandomi, ci baciamo e pian piano il cazzo riprende vigore, glielo faccio toccare
“ce l’hai ancora duro!!“. La faccio stendere a faccia sul lenzuolo ( supina ) scendo sul suo bel culo , glielo lo bacio , scosta le cosce…con la lingua glielo lecco tutto, lo bagno per bene poi ci provo mi dice "cosa vuoi farmi sporcaccione vorresti incularmi?"
"Si Laura, da quando ti ho conosciuto ho sempre sognato il tuo bel culo " le allargo le gambe…ha il buco un pò stretto glielo lavoro con un dito e poi con due…glieli rigiro dentro la sento sospirare “ti piace“ – “finora è stato un piacere nuovo“ mi sembra pronta per ricevere il cazzo. la faccio inginocchiare le apro bene le gambe “laura fai dei bei respirone e rilassati“ punto la cappella sul foro del piacere assoluto e spingo, mi fermo, poi cerco di farlo gonfiare e piano, piano entra. il mio sogno si sta avverando sono nel culo di mia suocera. le bacio la schiena, l’accarezzo “ti ho fatto male?“ -“ogni volta che me lo metti nel culo lo gusto meglio“
L’inculo lentamente ma sempre con penetrazioni profonde, lo sfintere si allarga poco alla volta. le scopo il culo, dimena il corpo il suo respiro è sempre più affannato, ha ancora la forza di stringermi il cazzo con i muscoli rettali, mi sta facendo letteralmente impazzire dal godimento …“laura non ce la faccio più vengooo, vengo nel tuo culooo” si blocca ed alza un po’ il culo. ho i coglioni contro il suo corpo e sborro, sborro come un dannato …. Siamo sfiniti e ci addormentiamo. il chiarore del mattino mi sveglia. laura dorme beatamente con le gambe aperte, la bacio, la coccolo gira il viso e mi sorride “come ho dormito bene“ allunga una mano e cerca il cazzo. mi bacia una guancia. Sbatacchia il cazzo: ”com’è stato bravo, merita un bel premio“. s’inginocchia s’infila il cazzo i bocca, mi delizia la cappella con la lingua me lo lavora da gran bocchinara e succhia succhia poi mi dimostra cosa sono i famosi risucchi di bologna…non resisto e le allago la bocca. si stende respirando a fatica dalla bocca le scende un rivolo di sborra e con la lingua la recupera… ci rilassiamo poi mi dice “vado a lavarmi e vado svegliare il cornuto “mi bacia mi coccola, mi accarezza, il suo viso è l’immagine del piacere: “grazie gigi spero di poterti gustare ancora e magari anche meglio”.

.


Votazione del Racconto: 7.8
Ti è piaciuto??? SI NO


Disclaimer! © Tutti i diritti riservati all'autore del racconto - Fatti e persone sono puramente frutto della fantasia dell'autore.
Annunci69.it non è responsabile dei contenuti in esso scritti ed è contro ogni tipo di violenza!
Vi invitiamo comunque a segnalarci i racconti che pensate non debbano essere pubblicati, sarà nostra premura riesaminare questo racconto.



Commenti per quando la suocera è giovane....:




Per lasciare un commento fai il login o unisciti a noi, è gratis!


Altri Racconti Erotici in tradimenti:



SexBox




Sex Extra