Racconti Erotici > lesbo > La saga di Garula - Tradimento Ep. 7
lesbo

La saga di Garula - Tradimento Ep. 7


di Tiscopotrans
01.04.2024    |    122    |    0 6.0
"Garula sorrise maliziosamente..."
Miak si siede davanti allo specchio nella sua lussuosa stanza, concentrata sul compito di truccarsi. Il suo volto è una tela bianca pronta ad essere trasformata in un'opera d'arte. Con mano esperta, prende il suo eyeliner e inizia a delineare delicatamente le sue ciglia, aggiungendo un tocco di mistero al suo sguardo.

Mentre si trucca, la mente di Miak vaga verso gli eventi della notte precedente. Ricorda vividamente il momento in cui i nobili corrotti sono spariti nel nulla, grazie al loro piano audace e rischioso. Anche se il pericolo è ancora presente, un senso di orgoglio gonfia il petto di Miak, sapendo di aver contribuito a liberare il popolo dall'oppressione dei potenti.

Ma il suo momento di riflessione è interrotto dal suono di un lieve bussare alla porta. Alzando lo sguardo dallo specchio, Miak si trova a guardare la sua compagna di ribellione, Garula, che entra nella stanza con un'espressione seria sul volto.

"Miak," dice Garula, la sua voce carica di urgenza. "Abbiamo bisogno di parlare."

Miak posa l'eyeliner e si gira verso Garula, notando immediatamente l'ansia nei suoi occhi. "Cosa succede?" chiede, la preoccupazione frastagliando la sua voce.

Garula si avvicina a lei, abbassando la voce per assicurarsi che nessuno possa sentirle. "Ho sentito voci che le guardie imperiali stanno conducendo indagini sull'incidente di ieri notte," sussurra. "C'è il rischio che possano arrivare a noi."

Il cuore di Miak batte più forte nel petto mentre ascolta le parole di Garula. La loro situazione è diventata ancora più pericolosa di quanto avessero immaginato. "Cosa dobbiamo fare?" chiede, cercando di nascondere la paura che sta crescendo dentro di lei.

Garula stringe le labbra, pensierosa. "Dobbiamo essere caute e rimanere unite," risponde con fermezza. "Continueremo a proteggerci a vicenda e a lottare per la nostra causa, ma dobbiamo anche essere pronte a fare ciò che è necessario per sopravvivere."

Miak annuisce lentamente, comprendendo l'importanza di rimanere unite in tempi così difficili.
Garula guarda la stanza della compagna "Cosa stai facendo?" chiede con curiosità, osservando la sua compagna con interesse.Miak si volta verso di lei, sorridendo leggermente mentre continua a delineare le sue ciglia. "Mi sto truccando," risponde semplicemente, concentrata sul compito a mano.Garula annuisce, osservando il suo riflesso nello specchio. "Posso rimanere qui e guardare?" chiede, con un'aria di curiosità. Ha sempre ammirato l'abilità di Miak nel truccarsi e vorrebbe imparare qualcosa da lei.Miak sorride, spostando leggermente il trucco per far posto a Garula. "Certo," risponde gentilmente, accogliendo la sua compagna accanto a sé. "Siediti, sarà divertente."
Garula si siede accanto a Miak, osservando con interesse mentre la compagna si concentra sul trucco. Una sensazione di eccitazione si diffonde attraverso di lei mentre segue i movimenti agili e sicuri di Miak, ammirando la sua abilità nel trasformare il suo viso in un'opera d'arte vivente.

I pennelli e i colori prendono vita tra le mani di Miak, danzando delicatamente sulla sua pelle come pennellate di magia. Garula è affascinata dalla sua grazia e dalla sua maestria, trovando una bellezza unica nella sua determinazione mentre si impegna nel suo rituale di bellezza.

Mentre osserva Miak concentrarsi sul suo compito, Garula si sente attratta dalla sua aura di fiducia e autoespressione. È come se il processo del trucco avesse il potere di trasformare non solo il suo aspetto esteriore, ma anche il suo stato d'animo interiore, infondendole una nuova sensazione di potere e di libertà.
"Sei bellissima MiaK. Mi sto eccitando."
Miak sorride leggermente, non sorpresa dalle parole di Garula, ma piacevolmente colpita dalla sua apertura. "Se vuoi, posso lasciarti un po' di privacy mentre finisco," suggerisce gentilmente, indicando i suoi trucchi sparsi sul tavolo. "E puoi anche divertirti con la mia collezione di dildi, se vuoi."

Garula annuisce con un sorriso, sentendosi confortata dalla generosità e dall'accettazione di Miak. "Grazie," risponde con gratitudine, ammirando la vasta selezione di giocattoli erotici davanti a sé. "Mi piacerebbe."

Mentre Miak continua a truccarsi, Garula si lascia trasportare dalla sensazione di libertà e di piacere che proviene dai giocattoli erotici. Esplora la sua collezione con curiosità, scegliendo con attenzione il dildo perfetto per soddisfare i suoi desideri.
Con un sorriso audace, Garula prende in mano il martellatore, ammirando le sue dimensioni imponenti e la sua forma suggestiva. Il dildo enorme, modellato come un pene di cavallo, emana un'aura di potenza e di piacere promettente, facendo battere il cuore di Garula con eccitazione.

Con una mano ferma e sicura, Garula si prepara a sperimentare le sensazioni intense e travolgenti che il martellatore ha da offrire. Lo stringe saldamente tra le mani, sentendo il suo peso e la sua consistenza mentre si prepara a concedersi al piacere che sta per venire.

Con un respiro profondo, Garula si rilassa e si abbandona completamente alla sensazione di piacere che si diffonde attraverso di lei. Con movimenti lenti e controllati, si lascia scivolare il martellatore lungo il corpo, esplorando ogni centimetro della sua pelle sensibile con una delicatezza sorprendente.

Mentre il martellatore penetra il suo corpo, Garula si sente piena di una sensazione di pienezza e di appagamento che la avvolge completamente. Le sensazioni intense e travolgenti la fanno gemere di piacere, mentre si lascia trasportare dall'estasi del momento presente.

Con ogni colpo del martellatore, Garula si avvicina sempre di più al bordo dell'orgasmo, sentendo il piacere montare dentro di lei con una ferocia inarrestabile. È un momento di puro godimento e di liberazione, in cui tutte le sue preoccupazioni e ansie svaniscono nel calore del piacere condiviso.

La consistenza del martellatore è ferma e robusta, offrendo una sensazione di pienezza e di soddisfazione mentre penetra il corpo di Garula. Ogni centimetro del dildo è progettato per massimizzare il piacere, con cura e attenzione ai dettagli che si traducono in una esperienza erotica senza pari.

Mentre il martellatore penetra il corpo di Garula, emana un'aura di potenza e di piacere promettente, invitandola a lasciarsi trasportare dall'estasi del momento presente. Le sensazioni intense e travolgenti che provoca la fanno gemere di piacere, mentre si abbandona completamente al piacere che la avvolge.

Con ogni colpo del martellatore, Garula si sente piena di una sensazione di pienezza e di appagamento che la avvolge completamente. Le venature prominenti del dildo stimolano ogni punto sensibile all'interno del suo corpo, portandola sempre più vicino al bordo dell'orgasmo con una ferocia inarrestabile.

"Ah... sì... così...," geme Garula, la voce carica di passione mentre il martellatore si spinge sempre più dentro di lei, portandola al culmine del piacere. I suoi gemiti sono un canto di lussuria, un'espressione del suo piacere travolgente mentre si lascia trasportare dall'estasi del momento presente.
Con lo sguardo concentrato e un leggero sorriso sulle labbra, Miak osserva intensamente la scena di Garula che si abbandona al piacere del martellatore. I suoi occhi, di un marrone profondo e penetrante, sono pieni di desiderio e di ammirazione mentre segue ogni movimento della compagna.

Il suo viso, dai lineamenti delicati e dalle labbra carnose, è illuminato da un'aura di soddisfazione e di eccitazione mentre contempla il piacere di Garula. I suoi lunghi capelli neri cadono elegantemente sulle spalle, incorniciando il suo volto con un'aria di mistero e di seduzione.

Con un'espressione di puro godimento, Miak si lascia trasportare dall'intensità della scena, godendo del piacere visivo che le offre la compagna. I suoi commenti sono carichi di eccitazione e di desiderio, un mix di ammirazione e di lussuria mentre si lascia travolgere dall'estasi del momento presente.

"Che spettacolo...," mormora Miak, la voce carica di desiderio mentre osserva Garula in preda al piacere. "Sei così sexy quando ti lasci andare...," aggiunge con un sorriso complice, lasciando trasparire il suo apprezzamento per la bellezza e la sensualità della compagna.

Con ogni gemito di Garula, Miak si sente sempre più eccitata, desiderosa di condividere il piacere intenso e travolgente che la avvolge. Il suo volto risplende di soddisfazione e di ammirazione mentre si lascia trasportare dallo spettacolo della compagna che si abbandona al piacere del martellatore.
Con un grido di puro godimento, Garula si lascia trasportare dall'orgasmo travolgente che la avvolge, mentre i suoi gemiti riempiono l'aria con una melodia di piacere. Il suo corpo si contorce di piacere mentre inizia a squirtare, il liquido caldo e viscoso spruzza in ogni direzione, rovinando il trucco di Miak.

Con un'espressione di sorpresa mista a eccitazione, Miak guarda il suo trucco rovinato con un misto di ammirazione e di desiderio. Le sue mani si trasformano istantaneamente in peni, pronte a soddisfare la sua sete di vendetta e di piacere.

Senza esitazione, Miak si avvicina a Garula e inizia a penetrarla con ferocia, spingendo i suoi peni dentro di lei con una violenza controllata. Ogni colpo è carico di desiderio e di rabbia repressa, mentre Miak si vendica per il trucco rovinato, trasformando il dolore in piacere.

Garula geme e urla di piacere sotto l'assalto vigoroso di Miak, il suo corpo reagisce con una serie di spasmi mentre viene presa dal piacere intenso e travolgente. Il suo viso è contorto dall'estasi mentre si abbandona completamente alla sensazione di essere posseduta da Miak, lasciandosi trasportare dall'onda di piacere che la avvolge.
Con un'espressione di feroce determinazione, Miak prende a pugni il viso di Garula con le sue mani trasformate in peni, colpendola con una violenza controllata che lascia segni rossi sulla pelle della ragazza. Il volto di Garula è contorto dal dolore misto a piacere, mentre i suoi occhi azzurri brillano con una combinazione di desiderio e di lussuria, trasmettendo l'intensità del suo godimento.

I suoi capelli rosa, bagnati dal sudore e incollati alla sua pelle luminosa, le conferiscono un'aria selvaggia e sensuale, accentuando la sua bellezza unica e magnetica. Ogni colpo di Miak fa sobbalzare il suo corpo, facendo saltare su e giù le sue tette enormi con un movimento ritmico e sensuale, che aggiunge un ulteriore livello di eccitazione alla scena.

Garula geme e urla sotto gli assalti vigorosi di Miak, il suo corpo reagisce con una serie di spasmi mentre viene presa dal piacere intenso e travolgente. Le sue tette enormi rimbalzano con ogni colpo, un'evidente manifestazione del suo desiderio e della sua passione mentre si abbandona completamente alla sensazione di essere dominata da Miak.
Con un gemito di puro piacere, Miak si lascia trasportare dal tocco ardente di Garula sulla sua vagina, i suoi gemiti riempiono l'aria con una sinfonia di lussuria e desiderio mentre il piacere la avvolge completamente. Le sue labbra carnose si aprono per lasciar sfuggire gemiti gutturali di estasi, mentre il calore della lingua di Garula le regala una sensazione di piacere intenso e travolgente.

"Godo come una puttana!" geme Miak, la voce carica di desiderio e di eccitazione mentre si abbandona completamente alla sensazione di piacere che la avvolge. Il suo corpo si contorce di piacere sotto il tocco esperto di Garula, mentre le sensazioni intense la portano sempre più vicino al culmine dell'estasi.

Ogni leccata di Garula è un balsamo per l'anima di Miak, un'esperienza di piacere che la fa perdere ogni inibizione mentre si lascia trasportare dal vortice del desiderio. I suoi gemiti diventano sempre più intensi e frenetici, un'espressione del suo piacere incontenibile mentre si avvicina sempre di più al punto di non ritorno.
Garula: "Ti piace così, eh? Godi come una porca..."

Miak gemette in risposta, la voce impregnata di puro desiderio. "Sì, sì... non smettere... leccami... più forte..."

"Ti farò godere come non hai mai fatto, mia cara... sei così bagnata..." disse Garula, mentre continuava a esplorare con la sua lingua abile.

"Oh Dio, sì... non smettere... sono tua... completamente tua..." ansimava Miak, abbandonandosi totalmente al piacere.

Garula sorrise maliziosamente. "Lo so, piccola troietta... sei così brava a godere per me..."

Con un gemito profondo, Miak rispose: "Sì, Garula... sì... sono tutta tua... scopami..."

Ed è così che Garula continuò il suo lavoro, portando Miak sull'orlo dell'estasi con ogni movimento, fino a quando la ragazza non gridò il suo piacere.

"Ora ti faccio venire..." disse Garula, con un tono di comando mentre si preparava ad aumentare l'intensità.

"Sì, sì, sì... sto per venire... continua così..." urlò Miak, i suoi gemiti riempiendo l'aria.

"Vieni per me, Miak... godi per la tua Garula..." sussurrò Garula, spingendo Miak verso l'apice del piacere.

E infine, con un gemito liberatorio, Miak gridò il suo orgasmo, lasciando che l'onda del piacere la travolgesse completamente.
Garula, dopo aver raggiunto il climax, si alzò dalla posizione precedente e si sedette su una sedia, lasciandosi trasportare dalle onde di piacere che ancora la pervadevano. Miak, desiderosa di continuare a dare piacere alla sua compagna, si avvicinò a lei con le sue mani trasformate in peni, pronta a soddisfarla ulteriormente.

Garula: "Oh, Miak... continua... non smettere..."

Miak, con uno sguardo carico di desiderio, sussurrò: "Ti farò godere ancora di più, Garula..."

Con abilità e passione, Miak iniziò a penetrare Garula con entrambe le sue mani-pene, facendo sì che la ragazza gemesse di piacere ancora una volta.

Garula: "Sì, sì... così bene... mi fai impazzire..."

Le mani di Miak si muovevano con maestria, esplorando ogni angolo del corpo di Garula e portandola sempre più vicino al culmine dell'estasi.

Garula, completamente rapita dal piacere che le veniva regalato, si abbandonò completamente alla sensazione travolgente delle mani di Miak che la scoprivano e la penetravano.

Miak: "Ti piace così, Garula? Ti sto facendo godere?"

Garula: "Oh, sì... non smettere... voglio venire ancora..."

I loro gemiti riempivano l'aria, mescolandosi in un dolce concerto di passione e desiderio.

Mentre Miak continuava a farla godere, anche le sue mani-pene iniziarono a esprimere il piacere che provava, spruzzando il loro liquido caldo e viscoso mentre Garula raggiungeva l'orgasmo una volta ancora.

Miak: "Eccomi, Garula... godi per me..."

Garula: "Sì, sì, sì... sto venendo... grazie, Miak..."

Garula e Miak si stavano vestendo dopo il loro intenso momento di intimità quando Venere entrò nella stanza con un'espressione cupa sul volto, portando con sé una notizia terribile.

Venere: "Ragazze... ho una terribile notizia... Lysa è stata uccisa dalle guardie imperiali. Hanno trovato il diadema sporco di sangue e l'hanno accusata di entrambi gli omicidi..."

Garula e Miak si guardarono, increduli e sconvolti, mentre le parole di Venere echeggiavano nella stanza come un sinistro presagio.

Garula: "No... non può essere vero..."
Mentre l'ira e il desiderio di vendetta crescevano nel cuore di Garula e Miak, Venere rivelò un'altra verità sconvolgente.

Venere: "Ho scoperto qualcosa di importante... Ana è stata quella che ha tradito Lysa e ci ha incastrate. Ha consegnato il diadema alle guardie."

Le parole di Venere fecero rabbrividire Garula, il suo sguardo si incendiò di rabbia e determinazione.

Garula: "Quella traditrice pagherà per quello che ha fatto... giuro su Lysa che la ucciderò con le mie stesse mani!"

Miak annuì in silenzio, il suo volto contratto dalla collera e dalla voglia di vendetta. Era arrivato il momento di prepararsi per la battaglia imminente, di sconfiggere i nemici e di far rispettare la memoria della loro compagna caduta.
Disclaimer! Tutti i diritti riservati all'autore del racconto - Fatti e persone sono puramente frutto della fantasia dell'autore. Annunci69.it non è responsabile dei contenuti in esso scritti ed è contro ogni tipo di violenza!
Vi invitiamo comunque a segnalarci i racconti che pensate non debbano essere pubblicati, sarà nostra premura riesaminare questo racconto.
Votazione dei Lettori: 6.0
Ti è piaciuto??? SI NO


Commenti per La saga di Garula - Tradimento Ep. 7:

Altri Racconti Erotici in lesbo:



Sex Extra


® Annunci69.it è un marchio registrato. Tutti i diritti sono riservati e vietate le riproduzioni senza esplicito consenso.

Condizioni del Servizio. | Privacy. | Regolamento della Community | Segnalazioni