Racconti Erotici > trio > FESTA D'INIZIO ESTATE
trio

FESTA D'INIZIO ESTATE


di Writer72
08.03.2024    |    9.772    |    12 9.9
""Certo Giuseppe, che domande" replicai ridendo insieme a lui "Che tipo di donne ti piacciono?" "Non ho una preferenza, non guardo..."
Era inizio estate, con gli amici avevamo organizzato una serata in una località marina non lontano dalla mia città, ognuno aveva portato qualcosa da mangiare o da bere.
Dopo aver fatto scendere dalla macchina mia sorella e il suo quasi ex ragazzo, mi sono avviato per parcheggiare trovando posto in un parcheggio adiacente il campo sportivo a quasi un chilometro dalla festa. Mi sono fermato a pochi metri da un camper, in uno dei pochi posti ancora disponibili, chiedendo ai proprietari del camper se la mia macchina desse fastidio e loro gentilmente mi risposero di no. Nel ringraziarli mi incamminai insieme a loro.
Erano Anna Maria e Giuseppe (nomi di fantasia), moglie e marito, la loro parlata toscana era inconfondibile, professori in pensione e camperisti incalliti.
Durante i 10 minuti di cammino parlammo delle bellezze della zona, della loro passione per il camper che ora, da pensionati, riuscivano a godersi quasi tutto l'anno.
Arrivati li salutai, l'unica che si accorse della presenza dei due coniugi fu mia sorella che mi chiese chi erano.
La serata trascorse più che piacevolmente tra battute e bevute, ma la eccitazione era per lo più dovuta all'organizzazione del viaggio che ci avrebbe permesso di trascorrere a fine agosto, una settimana tutti insieme a Barcellona, è proprio quella serata sarebbe stata dedicata a riordinare le idee di viaggio.
A metà serata per una esigenza fisiologica mi ero recato in un bar vicino, Anna Maria e Giuseppe stavano mangiando un gelato, scambiai qualche parola con loro, mi dissero che sarebbero andati a dormire perchè il giorno seguente sarebbero partiti per la montagna .
"Che bello" dissi loro.
"Perché non vieni?" mi propose Giuseppe.
"Perché domani vado a lavoro" risposi
"Allora facciamo così, siccome stiamo fino a lunedì in un camping sul lago, ti do il mio cellulare e se riesci ad organizzarti mi chiami"
"Va bene" risposi.
Sinceramente la mattina seguente ero incerto se andare, quel week end volevo uscire in bici e stare con gli amici, loro in fondo era due quasi settantenni, è vero, molto simpatici e giovanili, lei nonostante tutto molto affascinante anche se con qualche chilo di troppo.
Il caso volle che quel fine settimana i miei amici erano quasi tutti impegnati così decisi di accettare l'invito, chiamai Giuseppe e dissi che li avrei raggiunti la domenica mattina.
"Ascolta" mi disse, se non vuoi fare sfacchinate e non hai impegni, vieni sabato pomeriggio, dormi con noi perché il camper è grande e la domenica pomeriggio riparti con calma e riposato, poi Anna è una gran cuoca e non te ne pentirai.
Non ci pensai molto, accettai l'invito con entusiasmo.
Il sabato mattina prima tre ore di bici, doccia, pranzo, dissi ai miei che andavo con degli amici in montagna due giorni.
Arrivai poco dopo le 16, in montagna l'aria era meno afosa che al mare, per fortuna Giuseppe mi vide parcheggiare e mi venne incontro, avevano sistemato il grosso camper a meno di 10 metri dal lago.
"Stavamo facendo una partita a scala 40" mi disse, mi avvicinai a salutare Anna Maria, indossava un pareo e mi sembrava che sotto non avesse niente.
"Vorrei farmi un bagno nel lago per rinfrescarmi" dissi loro.
"Attento che l'acqua è fredda " si raccomandò Giuseppe.
Ci misi 10 minuti prima di tuffarmi, l'acqua era davvero fredda, uscii dopo pochi minuti quasi tremando, Anna Maria si avvicinò porgendomi un asciugamano, con le mani mi massaggiava la schiena per riscaldarmi.
Dopo pochi minuti ero pronto a giocare a carte, parlammo molto, mi chiesero come mai ero ancora single, gli raccontai le mie vicende suscitando spesso le loro risate, poi mi raccontarono di loro, sposati da 30 anni, senza figli, per scelta.
Finita la partita Anna Maria si mise a cucinare mentre io e Giuseppe eravamo allungati a parlare su delle comode sdraio, mi raccontò tanto di loro, dei tantissimi viaggi fatti in camper e non solo. Ci sedemmo a tavola poco dopo il tramonto, Anna Maria si allontanò per la doccia, rimasi con Giuseppe "siamo contenti che tu sia qui con noi, la compagnia di un bel ragazzo è sempre gradita e tu mi sembri uno che piace e a cui piacciono le donne".
"Certo Giuseppe, che domande" replicai ridendo insieme a lui
"Che tipo di donne ti piacciono?"
"Non ho una preferenza, non guardo la bellezza, è il fascino che conta".
"Bravissimo, ottima risposta" mi disse compiaciuto, "sicuramente hai molte pretendenti".
"Mi difendo" gli risposi orgogliosamente.
"Giovani o meno giovani?"
"In effetti molto giovani non mi piacciono"
"Ah, capisco....vado a vedere Anna Maria se ha finito così mi faccio anche io una bella doccia prima di andare a letto, non ti dispiace ??"
"No, vai, mi fumo una sigaretta e bevo un altro amaro"
Dopo qualche minuto tornò Anna Maria, aveva indosso una vestaglia da notte bianca, di raso, la parte superiore era ricamata e lasciava intravedere la forma dei seni, ancora abbastanza sodi, aveva con se un pc portatile.
"Avvicinati al tavolino che ti faccio vedere alcune foto dei nostri viaggi, vai avanti con la freccia, qui siamo più giovani"
Sfogliai parecchie cartelle con le foto dei loro viaggi, poi arrivarono alcune foto in cui erano nudi in spiaggia, chiesi scusa.
"Non ti preoccupare io e Giuseppe quando possiamo pratichiamo il naturismo, vai avanti"
Più andavo avanti e più le foto avevano come soggetti loro due nudi.
"Ti danno fastidio?" mi chiese Anna Maria.
"Ma scherzi, state bene"
"Puoi continuare a vedere" e mentre lo diceva si avvicinò, accarezzandomi la gamba.
"Può tornare tuo marito" le dissi preoccupato.
Si risedette al mio fianco, "mio marito sarebbe contento nel vederci insieme, ogni tanto ama vedermi insieme ad altri uomini, è un suo modo di eccitarsi" e lo disse accarezzandomi ancora la gamba; mi voltai verso di lei e ci baciammo teneramente, il mio uccello era già in erezione, poi mi invitò ad entrare nel camper "entriamo che si sta più caldi, Giuseppe ci ha già preparato il letto, lui dormirà sul divano".
Entrammo nel camper, Giuseppe era allungato sul divano letto, era completamente nudo con il pene già in erezione, il letto matrimoniale era lì vicino con delle candele profumate accese, Anna Maria baciò sulle labbra il marito e poi mi prese per mano, ci baciammo ai piedi del letto, era la prima volta che stavo con una quasi settantenne, seppur non dimostrava la sua età, mi accarezzava dolcemente spogliandomi, lo stesso feci io con lei.
Aveva un bel seno, ancora sodo, un pò di pancia e i fianchi larghi, una figa pelosa ma curata, mi piaceva come baciava.
La feci stendere sul letto e inizia a baciarle e leccarle il corpo partendo dal collo, per poi dedicarmi al seno e infine al suo ventre che aveva un buon sapore, la sentivo già bagnata e ansimante per il lavoro della mia lingua, mi voltai verso Giuseppe che stava godendosi la scena masturbandosi lentamente, mi fece un cenno di assenso.
Allungai di lato Anna Maria e facendo lo stesso la invitai a darci piacere orale reciprocamente, sarà stata l'eccitazione ma ci sapeva proprio fare con la bocca.
Prima di arrivare al limite la misi sopra di me invitandola a cavalcarmi, usava parole molto dolci con me e io con lei, mi piaceva vedere i suoi seni danzare al ritmo dei miei colpi, il mio uccello scomparire dentro il suo ventre, oramai ero al limite e mi invitò a venire dentro di lei.
Fu una esplosione di piaceri tra tutti e tre, poi ci addormentammo abbracciati.
Poco prima dell'alba fui svegliato dalle sue dolci labbra, Anna Maria non era ancora sazia, mi stuzzicava mentre Giuseppe preparava la colazione, tornai subito in me ricordandomi della loro presenza, Anna Maria mi stava dando il più bel buongiorno che un uomo possa desiderare da una donna, la sua bocca baciava la mia cappella, percorreva l'asta fin giù ai testicoli per poi risalire, la sua bocca calda avvolse il mio uccello facendolo drizzare, si voltò offrendomi il suo buchino già bagnato, mi sembrava una scena irreale, stavo scopando Anna Maria a pecorina mentre Giuseppe preparava la colazione accarezzandosi l'uccello, quella visione mi eccitò ancor di più , Giuseppe si avvicinò e porse il suo membro nella bocca della moglie, e più era forte la mia spinta, più era voluttuosa la bocca dei lei, vidi venirle in bocca mentre io continuavo a scoparla e a massaggiarle il seno, non mi fermai fino a quando le venni di nuovo dentro tra le sue grida di piacere.
Dopo una breve doccia, fatta colazione, parlammo di quanto fosse successo.
Giuseppe mi confessò quanto lo eccitava vedere la moglie scopare con altri uomini ma anche con donne.
Poi uscimmo a prendere il sole, Anna Maria era in topless sulla sdraio incurante degli sguardi altrui, quella visione eccitò Giuseppe che invitò la moglie a entrare, poco dopo li raggiunsi, erano impegnati in un 69 mentre una telecamera poggiata su un treppiedi riprendeva la scena, mi misi ad osservarli ed ammirarli. Dopo 30 anni di vita trascorsa insieme erano così passionali, mi invitarono a stare con loro ma mi rifiutai di essere ripreso, così dopo che Giuseppe si era sfogato mi avvicinai a lei chiedendole di prendermelo ancora una volta in bocca, mi fece sedere sulla sedia e in ginocchio lavorò il mio uccello con passione, senza mai stancarsi, chiusi gli occhi e mi lasciai trasportare dalla sua abilità, ci volle un pò prima di godere.
Dopo pranzo, andai via, baciai a lungo e con passione quella donna che mi è sempre rimasta nel cuore per la sua passione, le sue capacità amatorie ma soprattutto per la sua dolcezza.

Disclaimer! Tutti i diritti riservati all'autore del racconto - Fatti e persone sono puramente frutto della fantasia dell'autore. Annunci69.it non è responsabile dei contenuti in esso scritti ed è contro ogni tipo di violenza!
Vi invitiamo comunque a segnalarci i racconti che pensate non debbano essere pubblicati, sarà nostra premura riesaminare questo racconto.
Votazione dei Lettori: 9.9
Ti è piaciuto??? SI NO


Commenti per FESTA D'INIZIO ESTATE:

Altri Racconti Erotici in trio:



Sex Extra


® Annunci69.it è un marchio registrato. Tutti i diritti sono riservati e vietate le riproduzioni senza esplicito consenso.

Condizioni del Servizio. | Privacy. | Regolamento della Community | Segnalazioni