Racconti Erotici > Prime Esperienze > La prima volta a Carnevale
Prime Esperienze

La prima volta a Carnevale


di Membro VIP di Annunci69.it ANHA
13.04.2024    |    17.298    |    11 8.7
"Raggiungiamo il resto del gruppo e ci dirigiamo alla festa..."
Siamo un gruppo di amici, ancora adolescenti, decidiamo di andare alla festa del Carnevale mascherati, la mia migliore amica Susanna mi convince a vestirmi da donna.
Andiamo a casa sua, i genitori non ci sono mi porta nella sua cameretta e insiste che devo essere completamente donna compreso l’intimo, apre un cassetto ed inizia a tirar fuori e lanciare sul letto qualche perizoma e dei reggiseni, mi dice di spogliarmi, io molto timido arrossisco, le chiedo se può uscire dalla stanza ma lei insiste che devo farlo davanti a lei.
Mi siedo sul letto ed iniziò a slacciare le scarpe titubante, Susana si porta davanti a me e inizia a spogliarmi togliendomi il maglioncino, tirandolo via mi sfila anche la maglietta rimanendo così a petto nudo, mi dice di muovermi che se no si fa tardi, da quel momento mi inizia a comandare ed io a fare tutto quello vuole…
Metto perizoma e reggiseno neri, delle calze a rete che arrivano a metà coscia, minigonna nera cortissima ed una camicette bianca.
Mi fa sedere davanti allo specchio ed inizia a truccarmi completando il tutto con un rossetto rosso.
Manca solo la parrucca che va a prendere da un altra stanza.
Rimango da solo per qualche minuto mi guardo allo specchio ed inizio a piacermi.
Torna con una parrucca dai capelli neri a caschetto me la sistema mi guarda e mi dice “sai che sei veramente bella” sorridendo le rispondo “sarei dovuto nascere donna”.
Mancano solo le scarpe, decide di farmi mettere i tacchi a spillo della mamma di color rosso che si abbinano al rossetto.
Susanna decide di vestirsi da uomo.
Siamo pronti, dopo aver provato a caminare su quei tacchi, metto una mascherina che copre solo gli occhi e usciamo.
Raggiungiamo il resto del gruppo e ci dirigiamo alla festa.
Arriviamo c’è molta gente, iniziamo a ballare e noto Susanna parlare con un gruppo di ragazzi più grandi noi, mi si avvicina e mi dice che uno di loro mi vuole conoscere ed insiste che devo andare a ballare con lui e io ormai schiava faccio ciò che dice.
Si chiama Valerio un bel ragazzo, ovviamente non si è accorto che sono un maschio, mi chiede come mi chiamo ed il primo nome che mi viene in mente e Stefania, balliamo per un po’, io faccio la stupida mi struscio su di lui e ad un certo punto mi sento palpare il sedere mi giro le sorrido mi prende la mano e mi porta fuori. Vedo Susanna che ci segue senza farsi vedere.
Mi porta nei parcheggi in mezzo alle auto e prova a baciarmi, provo ad evitarlo e vedo Susanna che fa cenno che devo baciarlo, ubbidisco e lo bacio, con una mano mi tiene la testa e l’altra mi palpa il sedere sollevando la mini gonna e mettendomi un dito nell’ano, provo una sensazione di piacere nonostante la paura che possa scoprire che sono un maschio. Mi lascia la testa e sento la cerniera del suo pantalone abbassarsi lo tira fuori e mi dice di toccarlo a quel punto provo di nuovo ad allontanarmi ma Susanna è ancora lì a guardarci di nascosto e continua a farmi cenno che devo continuare.
Inizio a farle una sega, nel mentre mi bacia sul collo ed inizia ad ansimare di piacere, mi chiede di farle un pompino e io le dico che non lo mai fatto, ma lui insiste mi fa mettere in ginocchio e mi dice di iniziare a baciarlo, poi di leccarlo aprire la bocca e metterlo dentro facendo su e giù con la testa, la sua mano nella nuca che gestisce il ritmo, lo sento godere.
Provo anche io molto piacere non so cosa mi stia succedendo, fatico a nascondere la mia eccitazione.
Mi dice che sta per venire, me lo tira fuori dalla bocca lo prende in mano ed inizia a schizzarmi sul viso, mi cola da per tutto fino ad arrivarmi sulle labbra, tirò fuori la lingua e provo ad assaggiarlo, mi piace e con le dita lo raccolgo tutto e lo ingoio. Si ricompone mi dice che sono stata molto brava per essere stata la prima volta.
Arriva Susanna mi dice che fine avevo fatto che mi stava cercando perché si era fatto tardi e dovevamo rientrare.
Da quel giorno diventai la sua schiava





Disclaimer! Tutti i diritti riservati all'autore del racconto - Fatti e persone sono puramente frutto della fantasia dell'autore. Annunci69.it non è responsabile dei contenuti in esso scritti ed è contro ogni tipo di violenza!
Vi invitiamo comunque a segnalarci i racconti che pensate non debbano essere pubblicati, sarà nostra premura riesaminare questo racconto.
Votazione dei Lettori: 8.7
Ti è piaciuto??? SI NO


Commenti per La prima volta a Carnevale :

Altri Racconti Erotici in Prime Esperienze:



Sex Extra


® Annunci69.it è un marchio registrato. Tutti i diritti sono riservati e vietate le riproduzioni senza esplicito consenso.

Condizioni del Servizio. | Privacy. | Regolamento della Community | Segnalazioni