Racconti Erotici > tradimenti > Divento cuckold
tradimenti

Divento cuckold


di Membro VIP di Annunci69.it Perfectgentleman
02.08.2023    |    2.070    |    8 9.5
"La mia donna in preda all’alcol iniziò a fare quella faccia da porca che mi ricordava tanto la nostra gioventù; si guardò intorno, c’era tanta gente, tanti..."
Siamo sposati da più di 10 anni, e come capita a tutti, il tran tran e la routine quotidiana ci stavano risucchiando senza che ce ne accorgessimo.
Il lavoro, i figli che crescono, tutte quelle inutili faccende da sbrigare ci stavano privando di tempo prezioso e forze da dedicare alla coppia.
Il sesso era ancora piacevole, ma senza dubbio aveva perso un po’ della passione giovanile che ci travolgeva sotto le lenzuola.
Ogni tanto fantasticavamo su triangoli, tradimenti e feste scambiste, ma poi veniva tutto spazzato via dai soliti prevedibili eventi quotidiani.
Quella sera eravamo eccitati, senza figli e con un po’ di ore libere da passare spensierati.
Uscimmo a fare un aperitivo senza troppe pretese, ma dopo un po’ di spritz iniziammo a fantasticare di fare uno scambio di coppia.
Il gioco era eccitante, ma il solo pensiero di mettere d’accordo due donne ci spegneva l’entusiasmo…”e se invece facessimo un triangolo con un uomo?”, le chiesi all’improvviso .
“Un singolo e’ più facile da inserire in un gioco di coppia, poi i maschietti sono meno “sofisticati” delle ragazze, più semplici, più sinceri”…”nooo, davvero vuoi vedermi alle prese con un altro uomo?”, esclamò lei con un briciolo di imbarazzo.
Oddio, detta così potrebbe incutere timore: “e se ti piacesse più di me?”. “Naaa, via questi pensieri da insicuro”, continuavo a ripetermi, “pensa all’eccitazione di una cosa nuova”.
“Ok dai, vediamo fino a che punto riusciamo a spingerci”, dissi con tranquillità.
La mia donna in preda all’alcol iniziò a fare quella faccia da porca che mi ricordava tanto la nostra gioventù; si guardò intorno, c’era tanta gente, tanti potenziali candidati.
Si alzò per prendere un altro drink, e mentre si dirigeva al bancone del bar inizio’ a sculettare provocatoriamente, lasciando intravedere le forme tonde del suo lato b, con un bel vestito corto, bianco.
Notai che la guardavano in tanti, e l’idea di vederla tra le braccia di un altro diventò irresistibile.
Passarono i minuti e la vidi tornare con un bicchiere di vino bianco, il rossetto rinfrescato. Quando arrivò al tavolo mi disse: “sono stata in bagno, ma per entrare sono passata in un piccolo corridoio stretto e mi sono strusciata su un ragazzo che attendeva il suo turno; ho sentito il contatto col suo cazzo, il vestito è molto leggero”.
Mi indicò il ragazzo di cui parlava, che cercava disperatamente di attirare l’attenzione del barista per ordinare un altro cocktail.
Colsi la palla al balzo, e scattai verso di lui.
La mia donna mi guardò incredula.
Dopo pochi minuti la nostra preda era seduta con noi a bere. Tipo grosso come piace a lei, viso da maschio alfa e soprattutto molto divertente.
Continuammo a bere mentre mia moglie lanciava sguardi e battute provocanti al ragazzo.
Proposi di spostarci altrove, tutti insieme, con la nostra auto.
Il Bull non fece alcuna resistenza, ed accetto’ volentieri l’invito.
Mia moglie cerco di guadagnare il sedile posteriore sell’auto, e il nostro nuovo amico si diresse verso la portiera anteriore.
Lo bloccai di colpo e lo invitai a salire dietro…attimi di imbarazzo di tutti, ma ormai l’avevo fatto!
Partii senza una direzione precisa. Accesi la musica e in auto la situazione divenne sempre più rilassante.
Il ragazzo faceva complimenti a mia moglie che ormai era già bagnata. Posizionai meglio lo specchietto retrovisore per godermi la scena, ormai era fatta!
Lui Allungò una mano sulla coscia della nostra dea, che prontamente allargò le gambe succulente.
I due iniziarono a baciarsi appassionatamente, vedi le loro lingue incrociarsi mentre lei gli cingva la testa con una mano e lo tirava a se’.
Accostai in un luogo appartato per mettermi comodo.
Mi invitarono al banchetto ma stranamente avevo voglia solo di guardare, volevo solo godere di quella scena pazzesca.
La mano della mia donna scivolo’ nei pantaloni dello stallone, estraendo una verga nerboruta e piena di vene, l’asta lunga il giusto, dritta e con un glande viola turgido e imponente.
Lo stringeva con una mano, aveva un diametro di tutto rispetto!
La signora si accascio’ dolcemente aprendo le labbra e fece sparire l’asta nella sua bocca, con gli occhi semichiusi, come solo lei sa fare.
Fare i pompini è una delle cose che le riesce meglio, perché le piace da morire.
Iniziò una fellatio lenta e lunga; lei assaporava con gusto quel palo duro e salato.
Di colpo il nostro uomo tirò fuori un preservativo, lo indossò a fatica e mentre si sistemava, la dea si preparò a cavalcarlo.
Entro’ piano, lei gemeva.
Esclamò “non spingere, non sono abituata a questi diametri”…giocarono un po’ strusciandosi l’uno sull’altra, fino a quando lentamente la vagina di mia moglie ingoiò quella meravigliosa nerchia.
Udivo gemiti sempre più profondi, ed ecco che la mogliettina si abbandonò ad una penetrazione completa. Lo cavalcò profondamente…
Il mio cazzo stava per esplodere, ma non volevo;
la situazione era troppo eccitante!
lei ansimava sempre più velocemente …ed ecco l’orgasmo: ” oh cazzo mi stai sfondando, ora vengo…vengoooo”, e parti’ un intenso piacere, esternato da mugugni soffocati.
La scena rallentò , ma i due erano ancora visibilmente eccitati.
Mia moglie mi guardò per un istante, e capii perfettamente a cosa stava pensando; conoscevo quello sguardo così sexy…lo voleva nel culo.
È un’amante dei rapporti anali, viene come una ragazzina quando le scopi il culo.
Si spostò di lato e si girò su un fianco: “mettimelo nel culo ragazzino!”
Lui la guardava incredulo, ma non si fece pregare!
Le leccò piano il culo per lubrificarlo ed iniziò a spingere il suo cazzo di marmo.
Il volto della nostra pornostar si strizzò in una smorfia di dolore…”fermo…”, esclamo’!
Lentamente iniziò a masturbarsi il clitoride e si distese…”ora vai, fammelo sentire”.
Non appena fini’ la frase il nostro Bull spinse il suo arnese profondamente nel culo, e lentamente inizio’ la sua danza: dentro e fuori.
Lei aveva gli occhi socchiusi e dalla bocca iniziò a colarle un rivolo di saliva: stava per venire di nuovo!
Si lascio’ andare al secondo impetuoso orgasmo.
Anche il ragazzo gemeva, ma mia moglie gli intimo’ di aspettare.
Si sfilo dal secondo canale il cazzo dell’amante, tolse il preservativo e fece giusto in tempo ad infilarselo in bocca mentre una copiosa sborrata le inondò il palato!
Si girò verso di me e mi invitò ad avvicinarmi, mi afferrò la testa e mi baciò, lasciando colare nella mia bocca tutto lo sperma del Bull, misto alla sua saliva! Cazzo, un’esperienza strabiliante…ingoiai tutto mentre venni anche io, senza nemmeno toccarmi!
Disclaimer! Tutti i diritti riservati all'autore del racconto - Fatti e persone sono puramente frutto della fantasia dell'autore. Annunci69.it non è responsabile dei contenuti in esso scritti ed è contro ogni tipo di violenza!
Vi invitiamo comunque a segnalarci i racconti che pensate non debbano essere pubblicati, sarà nostra premura riesaminare questo racconto.
Votazione dei Lettori: 9.5
Ti è piaciuto??? SI NO


Commenti per Divento cuckold :

Altri Racconti Erotici in tradimenti:



Sex Extra


® Annunci69.it è un marchio registrato. Tutti i diritti sono riservati e vietate le riproduzioni senza esplicito consenso.

Condizioni del Servizio. | Privacy. | Regolamento della Community | Segnalazioni