Lui & Lei

Cinzia


di Membro VIP di Annunci69.it Eloise
03.05.2024    |    4.002    |    12 9.8
"Magari quando arrivi ti accolgono vestiti in maniera elegante, camicia, pantaloni, scarpe e poi dopo il sesso si mettono comodi in pigiama..."
Nonostante io e Cinzia ci conoscessimo da diversi anni, non sapevamo l’una della doppia vita dell’altra.
Quando quel giorno mi ha telefonato in lacrime perché “non so chi altri chiamare” mi ha chiesto di coprirla; doveva vedersi con Andrea per il quale aveva perso la testa, nessuno sapeva nulla.
Come potevo dirle di no?
Lei è la moglie del mio miglior amico; la storia è che lei con me si lamenta di lui, lui con me si lamenta di lei, io sto nel mezzo e non godo.
Che situazione del cazzo!

Ma l’ho fatto, le ho fornito un alibi e da quell’episodio la nostra amicizia è sbocciata.
Lei è rigorosamente etero, sempre più spesso, quando ci vediamo, la prima cosa che vorrei fare è baciarla, in bocca, ma mi ha raccontato di quella volta che ha provato ad approcciarsi ad una donna ed è stato disgustoso.
Al contrario di me, è una donna minuta, seni piccoli, snella, sembra fragile, quando l’abbraccio ho paura a stringerla troppo perché temo che si rompa. Bionda, capelli lunghi e due occhi azzurri dentro i quali ogni volta mi perdo.
Le piacciono gli uomini alti o come dice lei le lunghezze, “almeno 180 cm e …. 18 cm” e ride.
Poi però mi ha raccontato di quel tipo a cui, per tutto il tempo dell’incontro, ha detto che ce l’aveva troppo lungo!

L’altro giorno l’ho invitata a cena a casa mia per raccontarci le nostre avventure.
Attualmente sta frequentando un ex collega di lavoro che si chiama sempre Andrea, che le ha telefonato mentre stavamo cenando per proporle di raggiungerlo ed appartarsi in auto, sotto la pioggia, la condizione ideale, visibilità ridotta, poca gente in giro, la poca che potrebbe esserci va di fretta e si copre con l’ombrello e non guarda in giro, i vetri si appannano più facilmente, i rumori sono coperti dal rumore dell’acqua “che vogliamo di più?”.
Di rimando lei, anziché dirle che era con me e non l’avrebbe raggiunto perché se mi avesse lasciata ancora una volta in asso avrei smesso di coprirla, in modo ammaliante gli ha detto “Lunedì mi hai sfamata a dovere, rimandiamo alla prossima pioggia. Non dimenticare che tu mi disseti, in tutti i sensi”.
Patetica.
Provocante.
Sono scoppiata a ridere.

Quella sera mi ha raccontato che lunedì, visto che lei quel giorno non lavora, aveva invitato Andrea a casa sua.
“Sei folle! E se tuo marito fosse improvvisamente tornato a casa?”
Ha fatto spallucce e continuato a raccontarmi.
Aveva indossato un body di pizzo nero, sopra una sottoveste di raso nera, messo delle scarpe con il tacco e lo aveva aspettato così agghindata.
Quando lei gli aveva aperto la porta lui aveva esclamato sorpreso “che splendido lunedì mattina!”.
L’aveva fatto accomodare in cucina, fatto il caffè.
Lui voleva scoparla lì ma il tavolo era troppo scomodo “queste robe moderne, poco resistenti”.
Quindi si è alzato, le ha tolto la sottoveste nera, lei si è fatta un po' ammirare e fare qualche foto, foto che mi fa vedere. Ammetto che era un bel vedere, avrebbe fatto bagnare chiunque.
Poi lui si è slacciato i pantaloni e le ha detto “adesso inginocchiati e prega”; lei si era inginocchiata e glielo aveva preso in bocca.
Aveva iniziato a succhiarglielo lentamente, dal basso verso l’alto, mentre lui molto delicatamente, con ritmo lento le spingeva la testa.
“Sai, riesco quasi tutto a prendertelo in bocca” così gli aveva detto,
“Che sfrontata che sei!” e siamo scoppiate a ridere.

Di rimando le ho raccontato che avevo rivisto quel tipo, nella sua casa al mare e l’avevamo fatto in bagno, io a 90, appoggiata al lavandino, davanti a noi uno specchio piuttosto grande; di tanto in tanto ci guardavo nello specchio, scopare.
Anzi forse lui mi aveva detto “guarda come ti scopo” o qualche porcata del genere.
“E avete fatto solo quello?”
Le rispondo di si, era giusto una sveltina.
“In genere non mi piace molto”.
“Cosa?”
“Guardarsi allo specchio mentre si scopa”.

Per rilanciare, mi racconta che la sua ultima sveltina, in hotel, è finita con lei in ginocchio ai piedi del letto e lui che le schizzava in viso, un casino, avevano fatto un casino, sporcato tutto!
Siamo scoppiate a ridere, di nuovo!
“Questo tipo ha dei gusti particolare e mi piace assecondarlo.” Mi dice Cinzia “Ad esempio la volta precedente che ci eravamo incontrati lo avevo raggiunto sotto la doccia, mi aveva fatta inginocchiare e mi era voluto venire in bocca. Ho acconsentito ma ho sputato”.
Altra cosa che è sulla mia black list, farsi venire in bocca.
Ah, lui era il tizio del “ce l’hai troppo lungo”.

Le chiedo, incuriosita, come è stato invitare Andrea a casa sua, io non l’ho mai fatto, non posso e anche se potessi, non lo farei mai.
“E’ stato adrenalinico, trasgressivo, eccitante. E’ stato anche molto comodo, avevo le mie cose a portata di mano, ho potuto prepararmi con calma e quando è andato via mi sono rimessa comoda in pigiama anche se era quasi ora di pranzo…”
Le dico che quella è una cosa che mi piace dell’essere ospitata: vedere le persone nel loro habitat naturale.
Magari quando arrivi ti accolgono vestiti in maniera elegante, camicia, pantaloni, scarpe e poi dopo il sesso si mettono comodi in pigiama.
E’ tenero, sa di esseri umani.

“Tutti i fatti e i personaggi qui narrati sono oggetto di fantasia, nessun uomo è stato maltrattato durante la scrittura di questo racconto”
Disclaimer! Tutti i diritti riservati all'autore del racconto - Fatti e persone sono puramente frutto della fantasia dell'autore. Annunci69.it non è responsabile dei contenuti in esso scritti ed è contro ogni tipo di violenza!
Vi invitiamo comunque a segnalarci i racconti che pensate non debbano essere pubblicati, sarà nostra premura riesaminare questo racconto.
Votazione dei Lettori: 9.8
Ti è piaciuto??? SI NO


Commenti per Cinzia:

Altri Racconti Erotici in Lui & Lei:



Sex Extra


® Annunci69.it è un marchio registrato. Tutti i diritti sono riservati e vietate le riproduzioni senza esplicito consenso.

Condizioni del Servizio. | Privacy. | Regolamento della Community | Segnalazioni