Racconti Erotici > tradimenti > Al ritorno dal lavoro
tradimenti

Al ritorno dal lavoro


di Mbcouplefemdom
02.04.2024    |    12.538    |    8 8.6
""Non stare li in piedi, vedi quel divano ? Vai a cuccia" tuonò lei..."
"Tesoro sono stanco stasera"dissi varcando la soglia di casa dopo una giornata frenetica al lavoro. "Non preoccuparti stasera devi solo guardare, muoviti " disse la dea con tono autoritario.
In silenzio ascoltai le sue indicazioni su dove portarla . Era la mia dea io ero suo il suo oggetto , non potevo disobbedire.
Ci mettemmo una decina di minuti in auto e mentre io guidavo lei sui sedili dietro tamburellava con le dita sul telefono scrivendo a qualcuno.
Arrivati al motel esclamò "paga e parcheggia" e ritornò con gli occhi sul telefono.
Una volta pagato e parcheggiato le aprii la portiera,; questo è il minimo per la mia dea.
Entrati in camera mi diressi in bagno e mentre io ero intento a espletare i miei bisogni, dalla camera arrivavano rumori e fruscii intensi.
Preso dalla curiosità uscii dalla camera e la vidi : la mia regina aveva legato i suoi meravigliosi capelli in una coda e poco più sotto, iniziava un completino sexy che nelle mie mutande fece esplodere il mio sesso.
"Non stare li in piedi, vedi quel divano ? Vai a cuccia" tuonò lei.
Senza nemmeno il minimo cenno di risposta seguii i suoi ordini.
Dopo qualche minuto che la fissavo guardare e ridacchiare sullo schermo del telefono si fermò.... passarono pochi secondi e sentii bussare alla porta.
Si alzò Lei, e anche se avessi voluto non darle quel peso di alzarsi , capii che il mio posto era dove mi aveva ordinato di stare.
Aperta la porta entrò un uomo , penso sulla quarantina , ben vestito e ben tenuto.
"Piacere" si dissero guardandosi. Poi vidi lui, prenderla e girarla con il viso verso di me e il suo divino sedere verso lui.
Si appoggiò a Lei che fece un sussulto. "C è tanto materiale di cui parlare " sogghignò lei.
"C è tanto materiale con cui giocare " rispose lui abbassandosi la zip.
Ne uscì un membro di notevoli dimensioni e lo erano anche per lei perché quando allungò la mano verso di esso tentennò .
Ma il suo corpo non mi tradiva, la conoscevo ormai da una vita la mia dea e vedevo dai suoi piccoli brividi delle spalle e dai suoi capezzoli turgidi che lo bramava .
La dea a quel punto si voltò e si mise a spogliarlo velocemente. Appena nudo lo spinse con forza sul letto e si avvicinò al grosso membro.
"Davvero un bel giocattolo" esclamò e poi lo iniziò a leccare dal glande allo scroto.
Lui ansimava, non sapeva che la mia dea era una dominatrice, non una delle puttanelle a cui era abituato. Sul mio volto si delineò il sorriso del marito fiero di essere l unico suo vero schiavo, e non un altro suo giocattolo con cui giocare, godere e poi gettare via.
Dalla mia postazione vedevo la sua vulva umida che colava piacere. Ad un tratto con un balzo si mise sopra di lui e dopo aver messo un profilattico sul suo grosso membro, pian piano lo fece entrare dentro di sé.
Le mie mutande ormai erano bagnate dal precum che fuoriusciva dal mio pene.
Ma sapevo che se lei non mi ordinava di fare qualcosa io dovevo solo stare a guardare.
Dopo i primi balzi lenti la sua vulva si abituò al suo sesso e la mia dea iniziò con forti colpi di anca a goderselo tutto.
Ogni tanto lui tentava di muoversi ma appena lei lo vedeva lo spingeva sul letto . Non lo fece più anche lui aveva capito ormai di non avere potere su di lei.
I suoi gemiti divini si fecero più forti fino a arrivare al suo orgasmo . Che quando si trasformò in un enorme fontana fecero orgasmare anche lui.
"Ora puoi andare " disse a lui scendendo dal suo corpo.
La sua incredulità si trasformò in un cenno di approvazione quando il suo sguardo incrociò il mio.
Aveva finalmente capito che era stato usato ..
Si vesti in fretta e quasi senza saluto lasciò la stanza.
"È stata una bella scopata" esclamò sospirando guardandomi e sorridendomi.
Il suo volto esprimeva gioia e serenità, sapevo che si era divertita la mia dea.
"Andiamo" disse guardandomi dopo essersi rivestita "non eri mica stanco?"
Disclaimer! Tutti i diritti riservati all'autore del racconto - Fatti e persone sono puramente frutto della fantasia dell'autore. Annunci69.it non è responsabile dei contenuti in esso scritti ed è contro ogni tipo di violenza!
Vi invitiamo comunque a segnalarci i racconti che pensate non debbano essere pubblicati, sarà nostra premura riesaminare questo racconto.
Votazione dei Lettori: 8.6
Ti è piaciuto??? SI NO


Commenti per Al ritorno dal lavoro:

Altri Racconti Erotici in tradimenti:



Sex Extra


® Annunci69.it è un marchio registrato. Tutti i diritti sono riservati e vietate le riproduzioni senza esplicito consenso.

Condizioni del Servizio. | Privacy. | Regolamento della Community | Segnalazioni