Racconti Erotici > trans > 20 minuti
trans

20 minuti


di Membro VIP di Annunci69.it laxixi
24.05.2024    |    6.287    |    10 9.8
"Evidentemente quella posizione gli deve piacere un sacco, ma così mi arriva veramente tanto in profondità, resisto per un po’, ho tanto piacere ma il suo..."
20 minuti

Il titolo di questo racconto l’ho promesso al mio compagno di ieri sera
Mi riferisco al fatto che un incontro medio in car sex dura circa 20 minuti tra convenevoli preliminari e amplesso.
Questo perché il desiderio è tale da regalare un’emozione e un’eccitazione che ha il privilegio di essere senza controllo.
E visto che in queste condizioni il peccato non conosce vergogna voglio parlarvi di come si supera l’ora durante il Car Sex.
Il necessario sono: una location appartata e discreta, libertà di azione, una trav curata e attraente una persona rispettosa e consapevole, una bocca che sa fare il suo lavoro, e un uccello perfetto, nelle dimensioni, nella forma e nella consistenza perché l’uccello deve essere duro e quando dico duro intendo che se per caso vuoi giocare a baseball e ti manca la mazza, puoi usare quello!
Ieri sera come al solito esco all’improvviso perché mi ritrovo con una valida scusa dalle sei del pomeriggio in poi, così ho il tempo di prepararmi per bene e raggiungere il mio posto predefinito per concludere la preparazione, vestito e trucco.
Un appuntamento già lo avevo ma ho scritto a diversi amici per sfruttare tutta la serata 😝
In effetti ho avuto un piacevole riscontro su A 69
Era un po’ che ci eravamo scritti e la serata coincideva con gli impegni di entrambi così fissiamo il posto!
All’incontro finalmente assegno un volto alle parole che avevo letto nella chat.
Un ragazzo con la testa che funziona in modo indipendente dal suo uccello 😅
Il tempo non permetteva un incontro all’aperto è così ci appartiamo nella mia auto, si siede accanto a me e si presenta spiegandomi che gli sono piaciuta per come traspare la mia gentilezza tra i racconti che ha letto.
Lusingata lo ringrazio, è per essere sicura che lui capisca quanto apprezzo la cosa gli metto la mano sui pantaloni.
Lui allarga le gambe e lascia che lo accarezzi.
Si sente una forma consistente sotto i pantaloni, è incredibilmente definito, al tatto si percepisce chiaramente la cappella che sembra essere già fuori.
È piacevole accarezzare da fuori ma più interessante è abbassare i pantaloni e levare le mutande e scoprire che la sotto, turgido e ancora steso sull’addome, c è un candelotto che sembra pronto a esplodere !
La mia curiosità mi porta sempre più vicina per vedere, toccare..
Penso di aver detto qualcosa quando l’ho visto, perché è stata la prima volta che mi trovavo davanti un gioiello simile.
Una cappella da sogno, una forma definita, leggermente uncino, comodo in certe posizioni!
Gli ho chiesto se mi ci lasciava giocare per un po e la sua risposta ha dato il via alla mia lingua che ha iniziato a scorrergli sul bastone, scendendo un po’ verso le palle.
So che lui lo voleva già dentro la mia bocca ma io avevo voglia di creare ancora un po’ di attesa, per me soprattutto, volevo arrivarci con il giusto piacere.
Mentre ricevevo i complimenti per quello che gli facevo provare mi allontanavo da lui e lo guardavo in faccia tenendogli con la mano quell’uccello così perfetto.
Dopo alcuni sguardi decido di buttarmi.
Mi abbasso con la testa e le mie labbra si appoggiano alla cappella a quel punto piuttosto dura. La bagno con la saliva lasciando che le labbra lo struscino piano mentre continuo a impugnarlo.
Lo sento che si eccita, mio Dio ora è duro veramente!
Non posso più aspettare lo avvolgo con la bocca, scorrendo verso il basso e lasciando che dentro la lingua gli si appoggi su tutto il cazzo.
Ho voglia di averlo in bocca, non ho fretta, più lo guardò e più mi viene voglia, ma mi trattengo dall’ aumentare di velocità, credo sia più bello così!
Il suo cazzo è cosi duro che mi impedisce di girare la testa verso lui per fargli guardare che c’è l’ho dentro, devo farlo uscire dalla bocca per voltarmi verso lui.
Dopo un po’ che gioco con quello che potrei definire la stampa 3D di un uccello disegnato da Dio, arriva il momento più atteso, chiedo se mi vuole scopare.
Certo..
Ecco fatto, mi spaventa un po’ perché la misura è notevole , la larghezza è molta ma anche la lunghezza e io non mi trovo a mio agio con gli uccelli troppo lunghi.
L’ingenuo ragazzo non è convinto della sua consistenza, anche se l’oggetto si potrebbe usare come leva per sollevare un’automobile…perciò decide di inserire un anello di gomma per mantenere la durezza.
A questo punto non so più come descriverlo, un missile antiproiettile capace di bucare una roccia pronto ad entrarmi dentro.
Chiedo “entra piano”,mi stendo pancia in su perché voglio farmi guardare.
Lui lo appoggia nelle vicinanze del mio culo, io lo sento.. cazzo che lo sento!, lo sentirebbe anche una vacca in calore 😅
Lubrifico il mio innocente buco tra le chiappe, dirigo li la cappella..
Lui spinge, lei entra.
Lui mi guarda, io soffro un po’ perché sta entrando piano ma costantemente.
Lo fa con calma, non mi arriva subito fino in fondo, assapora la cosa, si muove piano, percepisco che sta facendo entrare e uscire la cappella o poco più .
Mi guarda, cerca il mio consenso… Sento che non ci sono più difficoltà e quindi gli dico “vai continua”
Allora lui si insinua più all’interno, me lo spinge ancora fino a che ritiene di essere tutto dentro.
Mi sento piena .
Mi guarda sotto di lui e comincia a muoversi…
Sto passando da una sensazione di riempimento, che fa comunque piacere, a una sensazione di piacere che invece fa godere .
Gli piace, stiamo qualche minuto in questa posizione, sento che gli piace entrare lentamente e spingerlo dentro tutto.
Io sono praticamente sua.
Ora sono dilatata abbastanza, sento che lo sta infilando come un grissino nel burro.
Mi rimane arpionato per un po’, poi gli
propongo di girarmi, e lui l’idea piace.
Si mette dietro di me infila il suo cetriolo mi tiene per i fianchi e comincia a buttarmelo dentro deciso.. Evidentemente quella posizione gli deve piacere un sacco, ma così mi arriva veramente tanto in profondità, resisto per un po’, ho tanto piacere ma il suo uccello è troppo lungo e un po’ mi sbatte dentro quindi non riesco a godermelo.
Chiedo scusa.. ma devo farlo uscire.
Temo che per me la sessione di penetrazione sia finita, ma per ringraziarlo gli tolgo il preservativo e me lo riprendo in bocca.
La sua eccitazione è ancora un livello molto alto perciò mi chiede mi richiede di dargliela ancora.
A quel punto visto che ho un po’ riposato deciso di riprovare, ma mi voglio stendere a pancia in su perché in quel modo mi entra meglio.
Infatti la cosa funziona, allora posso goderne appieno, lui si porta su le mie gambe, se le mette al collo, io sono sotto di lui che si regge con le braccia rimanendo sollevato tra braccia e piedi… Riesce a scoparmi buttamelo tutto dentro, ora sento anche le palle che sbattono su di me vuol dire che l’uccello è completamente dentro quando entra! Quella mazza dura turgida venosa e scolpita è tutta dentro il mio culo! Mi eccita l’idea e la sensazione legata a quell’idea mi fa impazzire!
Sento che mi sto eccitando anche davanti… E non mi capita mai!
Passiamo parecchi minuti così e poi comincio a sentire fastidio perché in quel modo inizia a schiacciarmi anche i genitali, probabilmente è molto eccitato e quel pezzo di marmo mi scorre dentro come un pistone in un motore a due tempi.
Gli chiedo di uscire… Purtroppo questa sera non sono totalmente predisposta. Tolgo il secondo preservativo, gli chiedo scusa, vedo che c’è ancora molto da fare…
Mi siedo di fianco a lui, mi chino e continuo ad andare su e giù con la mano a bagnarlo con la bocca.
Come dicevo all’inizio a questo punto è trascorsa un’ora abbondante.
La cosa impressionante è che l’uccello è rimasto duro dall’inizio alla fine sempre allo stesso modo !
Nell’eccitazione del momento tra le palpate che mi dava e con la sua faccia che mi baciava i capezzoli è venuto senza che io potessi guardare bene la sborra che usciva , ma conto di ripetere l’esperienza è di riuscire a vedere la conclusione 😋
Disclaimer! Tutti i diritti riservati all'autore del racconto - Fatti e persone sono puramente frutto della fantasia dell'autore. Annunci69.it non è responsabile dei contenuti in esso scritti ed è contro ogni tipo di violenza!
Vi invitiamo comunque a segnalarci i racconti che pensate non debbano essere pubblicati, sarà nostra premura riesaminare questo racconto.
Votazione dei Lettori: 9.8
Ti è piaciuto??? SI NO


Commenti per 20 minuti :

Altri Racconti Erotici in trans:



Sex Extra


® Annunci69.it è un marchio registrato. Tutti i diritti sono riservati e vietate le riproduzioni senza esplicito consenso.

Condizioni del Servizio. | Privacy. | Regolamento della Community | Segnalazioni