Siamo 534.311         Online 38.583
   Iscriviti
SexyBlog > In aumento la prostituzione fatta in casa     

In aumento la prostituzione fatta in casa


Attualità 22.03.2017 83   |   Canali: escort prostituzione interviste

In aumento la prostituzione fatta in casa

Il risultato dell'interminabile crisi che viviamo è una guerra tra poveri, combattutta su molteplici livelli. Ed i problemi non risparmiano nemmeno la working class più vecchia della storia del mondo.

Carla Corso, presidente del Comitato per i Diritti Civili delle Prostitute (CDCP) , ospite della trasmissione del giornalista Klaus Davi, denuncia il fenomeno delle nuove prostitute non professioniste e lancia un allarme. La vita lavorativa delle prostitute di professione è messa in serio pericolo dallo spettro della recessione economica, e dalla presenza sempre più massiccia di immigrate irregolari che si vendono "in saldo". Se un tempo un rapporto completo costava mediamente 50 euro, oggi è possibile procurarsi sesso a 5 euro. Soprattutto tra le nigeriane, sempre più numerose nel nostro paese.

A complicare lo scenario interviene il fenomeno della prostituzione amatoriale, esercitata da casalinghe e studentesse che cercano nuove strategie per arrivare a sbarcare il lunario. Molte lo fanno solo sporadicamente e con un ventaglio di contatti selezionati; altre lo fanno virtualmente, spogliandosi e masturbandosi in cam; qualcuna vende foto hard, biancheria usata e fa l'amore al telefono in cambio di una ricarica.

Il numero di donne disposte a vendersi privatamente per una maggiore tranquillità economica, è in preoccupante aumento; ed, in effetti, possiamo vederlo anche qui su Annunci69, dove sempre più mercenari del sesso cercano di trovare un canale per offrire le proprie prestazioni. E' forse superfluo ribadire che ci dissociamo completamente dal fenomeno del sesso mercenario e che siamo qui proprio per impedire che tali soggetti compromettano lo spirito sano e libero della nostra amata community. 


La prostituzione in Italia

Il fenomeno della prostituzione nel nostro Paese è un business stimato in 5 miliardi di euro l’anno che coinvolge circa 8 milioni di italiani. Secondo i dati del CDCP in Italia ci sono circa 50 mila prostitute; ed il numero cresce costantemente, a causa dell'immigrazione clandestina e del generale peggioramento delle condizioni di vita. Considerando anche il sommerso della prostituzione occasionale, si arriva tranquillamente alla cifra di 80 mila sex workers.

Le proporzioni del fenomeno dovrebbero far riflettere in direzione di una legislazione che regolamenti una volta per tutte la vita delle lavoratrici del sesso. Carla Corso nella sua intervista parla di diritti civili e di zoning, ovvero della possibibilità di destinare alla prostituzione determinate aree cittadine, in modo da garantire un monitoraggio del fenomeno ed assicuare alle donne condizioni di lavoro più dignitose e meno pericolose.
L'ultima apertura politica in tal senso, arriva dal sindaco di Napoli De Magistris che ha dichiarato:
«Nella nostra città registriamo un incremento della prostituzione. La prostituzione non è vietata dalla legge, è vietato lo sfruttamento. Non sono dell'idea che il fenomeno non si sconfigga col manganello o con la criminalizzazione delle prostitute o dei clienti; quindi bisogna aprire un dibattito e il tema va affrontato laicamente. Deve essere individuata un'area dove si sa che è praticata la prostituzione. Se noi creiamo un'area, riusciamo a ridurre enormemente la presenza della criminalità organizzata, perché quell'area verrebbe monitorata dalle forze dell'ordine. La mia idea è che si potrebbe sperimentare, lo trovo un fatto positivo per una grande città internazionale».

Vi lasciamo con il video dell'intervista di Klaus Davi a Carla Corso, e con una domanda:
Zoning e case chiuse si ripropongono all'opinione pubblica; voi che ne pensate amici?


Altro:

escort prostituzione interviste


  Articoli Simili



Lascia il tuo commento (83):



Per lasciare un commento fai il login o unisciti a noi, è gratis!



I Più Votati

Maialix, coppie Puglia

Se NON si lede nessuno, ognuno dovrebbe poter fare quello che vuole! Anche perchè la tanto sbandierata vita decorosa prevista dalla nostra Costituzione esiste solo su quella carta, nella vita reale lo Stato, quando può, ti strozza e ti schiaccia ed alcune volte l'unica soluzione per una donna lasciata da sola è quello di prendere per il culo i mdf facendone una lucrosa attività. Leggendo un commento sotto, mi è venuta in mente una leggenda metropolitana di una ragazza veneta che frequentava la Bocconi, di famiglia molto ricca. Lei si eccitava solo a fare la prostituta a pagamento perchè si eccitava solo quando scopava con sconosciuti che la pagavano, ma non aveva nessun bisogno di soldi. Un articolo era apparso sul Corriere Della Sera ecc... leggenda metropolitana, appunto! Primo perchè se la famiglia fosse stata veramente potente non avrebbe permesso al Corriere di scrivere l'articolo, secondo perchè non funziona così, non ti metti i tacchi e la mini e vai sul marciapiede perchè c'è il 100% delle possibilità che prima o poi una macchina piena di rumeni rom ti si affianchi per chiederti come va la vita e se ci tieni a continuare a viverla... Tornando a noi, la gente si scandalizza per "la piaga" della prostituzione, ma non vede quante volte al giorno si mette a pecorina, di fronte al sistema, di fronte allo Stato rappresentato da Equitalia Agenzia Entrate forze dell'ordine e vigili urbani (bella la chicca degli ausiliari della sosta a tempo indeterminato vero?). Ogni giorno vediamo cose storte e stiamo zitti, ogni giorno vediamo soprusi e stiamo zitti, ogni giorno succede qualcosa di vergognoso nell'indifferenza totale, come la chiamate questa se non prostituzione? La gente si vende e vende il futuro dei propri figli senza nemmeno accorgersene e poi si lava la coscenza andando in chiesa ed additando chi come noi ha una mente aperta ed un pensiero libero come "depravati". Classico atteggiamento di chi vuole scaricare le proprie frustazioni incolpando altri dei propri errori (inconsciamente ma fidatevi che è così). Se le condizioni di vita di ogni essere umano fossero identiche per tutti non ci sarebbe prostituzione coercitiva, ma solo sesso spontaneo, questa è la verità e che lo vogliate o meno, siamo tutti corresponsabili....quindi siccome (utopicamente) raggiungeremo questo livello di civiltà tra 75.000 anni (se non ci estingueremo prima) il nostro suggerimento è che nel frattempo ognuno si faccia innanzittutto i cazzi propri e contemporaneamente non vada a rompere le palle ad anima viva..... come diceva uno spot della Tim... "vi immaginate che mondo sarebbe?", sicuramente un mondo meno stressante ;) Buona giornata a tutti da parte nostra, Diletta & Beato 2 anni fa
ivancancretto81, coppie Campania

Forse è dovuto anche a molte donne che una volta accompagnato i figli a scuola x perdere tempo si concedono ad una grattata al grattevinci al gioco del lotto e alle slot machine.ovviamente perso il Budget l unica soluzione poi rimane aprire le gambe al prossimo! 1 anno fa
Membro VIP di Annunci69.it coppiasexmilano, coppie Lombardia

Be il sesso a pagamento è una cosa soggettiva....ognuno è libero di fare quello che vuole.....purtroppo la crisi economica porta a fare queste scelte. Noi personalmente non siamo MERCENARI.. ...offriamo il nostro corpo per dare e ricevere piacere. 2 anni fa
Membro VIP di Annunci69.it devilEangel, coppie Campania

Scusate ma voi che difendete la prostituzione professionale contro le casalinghe studentesse ecc. Ma pagate le tasse? Siete riconosciute come professioniste da chi ? Da cosa? Secondo il mio modesto ed ignorante parere vi dovreste lamentare se riconosciute iscritte all'albo e contribuire a pagare le tasse . 2 anni fa
jessi33, gay Marche

La prostituzione esiste dalla notte dei tempi e far finta che non ci sia oppure ostacolarla con varie misure assolutamente inefficaci e che anzi favoriscono solo lo sfruttamento da parte della criminalità, è una delle tante ipocrisie italiane. In altri paesi, dove il fenomeno è legale, la prostituzione porta ogni anno entrate per lo stato e maggiore salute per clienti e "lavoratrici".
Purtroppo in Italia la politica (non affrontando l'argomento per non perdere voti) e la chiesa (esercitando tutta l'influenza che ha sui primi) lasciano che ogni anno i soldi di questo "fenomeno" finiscano nelle tasche della criminalità. 2 anni fa
Membro VIP di Annunci69.it giocherellone, singoli Veneto

W la libertà di intraprendere la vita come meglio si crede. Fare sesso è una cosa normale, se qualcuno/qualcuna vuole farsi pagare è una sua scelta che lo stato deve lasciar libera. Credo che in questi anni il fenomeno prostituzione sia aumentato di molto a causa della crisi e della difficoltà delle ragazze di trovare un lavoro. Fatto triste perché il sesso è bello farlo quando si ha voglia di farlo e non per dover raccimolare dei soldi per vivere. Questa gente al governo dal 2011 sta portando il nostro paese alla miseria...continuando con queste politiche sbagliate Italia si avvicinerà sempre piú alla tristr Romania di Ceausescu 1 anno fa
Manola, trans Emilia Romagna

Legalizzato e controllato come in svizzera, spagna ed altri paesi a noi vicini 1 anno fa
fantasticalu, singole Trentino

Non ci vedo niente di strano e di male. Ognuna lavora nel modo che più le aggrada. Vedo un po' il problema dello sfruttamento e delle nigeriane ed altre etnie che hanno di fatto abbassato sia il prezzo che la professionalità oltre ad essere un sicuro veicolo di malattie sessualmente trasmissibili. Di pazzi che fanno sesso senza protezione in Italia ce ne è una marea. Di grande effetto la prostituzione amatoriale, sia di studentesse e ragazzine che si fanno caricare il telefono ma anche di persone che hanno veramente problemi economici e quindi arrotondano.
Poi, detto sinceramente, di uomini che devono pagare una donna per fare sesso ce ne saranno sempre tanti, ed anche qui vedo...... 6 anni fa
LECCOMILANO, singoli Emilia Romagna

SIAMO ALLE SOLITE.......LE SIGNORE SI DIVERTONO E FANNO I SOLDI, GLI UOMINI PER DIVERTIRSI SPENDONO I SOLDI.
VI SEMBRA CHE QUESTA SIA PARITA' FRA I DUE SESSI?????
IO CHE LO FAREI GRATIS CON TANTE FEMMINE, NON TROVO "CLIENTI"
VI SEMBRA GIUSTO??????? 6 anni fa
Membro VIP di Annunci69.it facchese, singoli Trentino

....a me una coppia per incontrarli aveva chiesto € 100 per la babysitter del loro bambino...per un po' avevo deciso di cambiare lavoro e fare il babysitter... 2 anni fa
sardwebcam, singoli Sardegna

Concordo con quello che ha scritto Heideepeter al 100% 2 anni fa
Membro VIP di Annunci69.it Aledi, singoli Lazio

"Il corpo è mio e lo gestisco io". Slogan di tempi passati ma sempre attualissimo. Ferma restando la condanna della criminalità e dello sfruttamento che prosperano sulla prostituzione, sono un convinto assertore che ognuno "lavora" come meglio crede: chi con i piedi, chi con la voce, chi mette a disposizione il proprio cervello... chi vende tecnica amatoria . Rimangono validissime tutte le altre considerazioni fatte circa la sicurezza/abilità /grado di soddisfazione di una/un professionista rispetto al dilettante: d'altra parte se Totti è pagato più di altri il motivo c'è. 2 anni fa
sandokan1960, coppie Lombardia

Secondo a mio parere le meretrici vanno tassate con cedolare secca basta scegliere percentuale da applicare.
Dovrebbero avere un albo di riferimento e delle regole sanitarie obbligatorie visite con cadenza bimestrale
Creare ghetti non mi sembra utile quindi in casa o in cooperative o per strada in zone non densamente polpolate.
Per verificare i guadagni basta obbligare le banche a comunicare depositi in contanti fatte dalle meretrici.
Debellare lo sfruttamento diventa piu difficile perche le sfruttate non denunciano quasi mai i loro aguzzini x gli stessi fanno ritorsioni alle famiglie di origine pertanto basta prenderli e dirgli qualora accada una cosa sgradevole ai famigliari tu stai in galera a vita ai lavori forzati e la tua famiglia paga il mantenimento lo stato deve avere il potere di sanzionare duramente gli sfruttatori e schiavisti.
2 anni fa
nik1, singoli Lombardia

sarà meglio che mettano al piu presto fuori un piano per risolvere la crisi economica, e soprattutto nuovi piani innovativi per l occupazione, ormai è un decennio che il bel paese è in caduta libera, siamo allo sbando, se non si muovono finiremo tutti per impallinarci l uni con gli altri per un tozzo di pane, sono disoccupato ormai da 5 anni, altre persone si sarebbero suicidate al mio posto, non è per niente facile, soprattutto perché nonci sono prospettive...poi si dice che la speranza è l ultima a morire, ma i risultati concreti non ci sono.
l articolo non è che il risultato di quello che stiamo passando che è molto grave 2 anni fa
Taty15, esibizioniste Piemonte

Secondo me gratis gratis la danno solo le mezze ciofeche....le altre mmmmmmhh ho dubbi. 1 anno fa
Membro VIP di Annunci69.it kkk_7, singoli Emilia Romagna

purtroppo la crisi per molte coppie è una scusa,molte coppie -non su questo sito per fortuna- non incontrano più per piacere ma esclusivamente per soldi,usano stratagemmi per poter fare annunci raggirando il regolamento dei siti scambisti,invadendo,togliendo spazio e rubando la scena a chi invece certe cose le fa per piacere e per passione,se non fosse per annunci69 il mondo dello scambismo in italia sarebbe morto e sepolto perchè tutti gli altri siti italiani di annunci di scambisti li hanno fatti diventare dei siti di prostituzione e la situazione peggiora e degenera sempre di più,è uno schifo 1 anno fa
Membro VIP di Annunci69.it 1966bx, singoli Marche

Salve..quando una persona si prostituisce per un pezzo di pane ,la capisco e rispetto.ma quando lo fa per il cellulare di marca e il vestito firmato,la cena al ristorante in,non avra niente da me e poi le incontri e fanno le sante o le vittime......non è la crisi economica ma i vizi che non possiamo far meno...... 1 anno fa
Maxcagliaritano, singoli Sardegna

Sarebbe da regolamentare seriamente a favore dell'economia e della tutela di chi si prostituisce. 1 anno fa
SimoAspe, singoli Toscana

Non so se, come mia abitudine, la mia sia una voce fuori dal coro, ma questa volta spero di no.

Case chiuse, marciapiede, escort, loft girls o mignotte che dir si voglia, io non ho mai pagato (direttamente) per fare sesso, se non indirettamente attraverso cene romantiche e tempo perso in corteggiamento con quelle che sono state avventure di una o più notti.
L'ho sempre trovato degradante per me, in quanto preferisco avere autostima e ego borderline con il tirarmela un po', che piace sempre, ma soprattutto degradante per la "sfigata" di turno che per più di una ragione si trova a vendere il proprio corpo.
Certo, ognuno è libero di fare quel che vuole, ma ci sono un paio di punti da sottolineare e su cui aprire dibattiti in questo articolo:
1. Per professionista si intende qualcuno in grado di erogare un servizio soddisfacente e replicarne il risultato se richiesto... e in questo quindi più o meno tutte le donne sono professioniste, ché non ci vuole molto a far venire un maschio arrapato.
2. Il comitato per i diritti civili delle prostitute come la pensa riguardo tassazione e versamento dei contributi? No, perché se ne vogliamo fare un discorso di professionalità inteso proprio in stile artigiano allora tutta questa gente che lavora in nero non mi pare sia molto regolare, sia che stia per strada, che online o a casa propria. Non solo... queste poveracce che al momento guadagnano migliaia di euri (le più fortunate che si sono messe in proprio e che frequentano ambienti meno proletari ovviamente) al giorno, spendendoseli in vestiti, borse e auto di lusso, tra diversi anni non saranno più molto appetibili e la concorrenza, vista la tendenza, mi sembra piuttosto spietata...

Senza contare che per molte delle nuove prostitute questo non è un modo per combattere la crisi, ma solo un modo per far soldi facili, perché se le cam-girl che ci sono in giro adesso spendessero più tempo a cercare un lavoro o a formarsi invece di lamentarsi di paghe da fame e orari impossibili (ci siamo passati tutti), a questo punto probabilmente avremmo gente più avveduta e meno cazzate in giro per talk show come quelli del signor Davi. 1 anno fa
Membro VIP di Annunci69.it roundass, gay Friuli

Vanno riaperte le case chiuse e di vari tipi x accontentare i "gusti" di tutti, in tutte le nazioni che confinano con l'Italia ci sono bordelli e casinò non capisco xché da noi no, anche se sappiamo tutti che chi dovrebbe pensare alle anime fa politica e se ne vedono i pessimi risultati. Quindi bisogna legalizzare e coi soldi ricavati in qualche anni l'Italia avrebbe i conti a posto e non servirebbero nuove tasse re manovre finanziarie che ogni volta impoveriscono un po tutti. LEGALIZZIAMO SESSO CASINÒ E. SPINELLI 6 anni fa
vanessator, trans Umbria

la prostituzione e il mistiere pui vecchio del mondo se non sei sfruttata e una fonte di guadagno e se trovi il tipo giusto e anche divertimento 6 anni fa
jessikacesena1, coppie Emilia Romagna

Il vero problema è il proibizionismo assurdo che alimenta la malavita e gli fa guadagnare cifre esorbitanti,sfruttando povere persone..vergogna!
Inutile vietare il lavoro più vecchio del mondo....
infatti ecco i risultati!!
a voi le conclusioni..cari amici.
jessika e charly cesena 6 anni fa
Jaro69, singoli Campania

legalizzare la prostituzione, così come le droghe leggere, significherebbe prima di tutto assestare un grande colpo alle cosche criminali che sfruttano i due fenomeni.
se non lo si fa è perchè evidentemente chi ha governato e governa questo paese ha avuto ed ha interesse a che i criminali si arricchiscano anche attraverso questi canali 6 anni fa
JLS, singoli Lombardia

Le cosa è semplice, cominciamo a buttare fuori la chiesa da questa nazione e il tutto diventa più facile. La legalizazzione delle droghe leggere e la prostituzione non avverrà mai finchè avremo loro tra i piedi, e intanto loro fanno tutto e di più! Poi... la cosa è semplice, ci si basa sul modello tedesco e tra i soldi che tira sù lo stato e la criminalità quasi inestistente in questo ambito sono belli che contenti la sopra 6 anni fa
Ramona53, trans Toscana

prostuirsi chi vuole lo faccia liberamente pero chi ci vive alle spalle di quelle povere donne?quelli andrebbero eliminati pero cesempre questo pero del cazzo 6 anni fa
tiger_boobs, singoli Veneto

in realtà trovo più rispettabile la casalinga che arrotonda per arrivare a fine mese, e magari far studiare i figli, piuttosto delle studentesse stronzette figlie di papà che si vendono per una ricarica di cellulare. solo su questo sono in disaccordo con la signora dell'intervista 6 anni fa
wankyrai69, singoli Lombardia

Mah... togliamo dalla strada e liberiamo le prostitute sfruttate e schiavizzate, questo è mostruoso...

Invece se una studentessa o una casalinga, per arrotondare, decide di fare incontri a pagamento, qual'é il problema?

Racconto un'esperienza di vita vissuta: tempo fa conobbi una ragazza, aveva 23 anni, studiava in una università privata costosa, abitava in un quartiere bene di una grande metropoli. In breve: era la giovane rampolla di una famiglia di benestante borghesia metropolitana.

Eppure faceva incontri a 300 Euro ad incontro, pur senza averne alcuna necessità.

Una volta le ho chiesto: ma perché lo fai? E sapete qual'è stata la risposta? "Senti", mi disse, "intanto a me piace scopare. Poi, mi eccita l'idea di incontrare uno sconosciuto, farci sesso, e farmi pagare per questo, lo trovo proprio eccitante. E quando ho fatto un incontro, il sabato me ne vado a fare shopping col denaro che ho guadagnato, e la cosa mi diverte un sacco. Se poi vado ad un incontro e mi trovo davanti uno che non mi piace, giro i tacchi e me ne vado. Ma perché non dovrei farlo?"

Io non ebbi nulla da rispondere. E mi chiedo chi avrebbe avuto da obiettare...

E posso assicurare che non è l'unica a pensarla così. 6 anni fa
traminer, singoli Puglia

sarei daccordo se venissero aperte le case di appuntamento,
ci sarebbe più controllo e meno malattie 6 anni fa
Membro VIP di Annunci69.it giocherellone, singoli Veneto

il sesso per essere bello deve essere voluto da entrambi per voglia, per desiderio, per alchimia .... quando lo si fa per soldi credo sia difficile rialzarlo dal livello "squallore" per avvicinarlo al piacere della mente e dei sensi 2 anni fa
gorge69, singoli Liguria

ci vuole davvero una gran testa di cazzo vuota per andare a fare sesso in una casa con straniere e nigeriane per giunta!....come minimo ti becchi una riga di botte da qualche energumeno che complice delle prostitute aspettano dietro la porta l'arrivo del pollo bianco da spennare ( leggi rapinare )....succede ogni giorno a qualcuno che poi regolarmente NON denuncia per vergogna o paura di essere scoperto dalla famiglia ! sarebbe molto meglio regolamentare RIGIDAMENTE da comitati auto sostenuti dalle stesse " lavoratrici " del sesso, sotto l'egida di supervisori CONTROLLATISSIMI E SOSTITUITI ogni mese per impedire ogni forma di radicamento e abitudini " sconvenienti "....NON DIMENTICHIAMO CHE SIAMO ITALIANI, DEDITI QUINDI ALLA MENZOGNA, ALL'OPPORTUNISMO E ALLE TRUFFE CONGENITE!!! 2 anni fa
ragazzovr80, singoli Veneto

Intanto bellissimo articolo di annunci69 e si si e visto anche qui come certe mercenarie riescano ad entrare chiedendoti le famose roselline....come utente logicamente sempre segnalero cose strane o richieste non opportune.. Riguardo a fare come l'Olanda sarebbe logico e opportuno.. Il fenomeno non lo fermerà mai lo puoi solo regolamentare.. Poi si sa in Italia comanda chi ha in mano questo bisnes quindi non c'è interesse a regolamentare... Dobbiamo imparare a votare noi italiani non ce nulla da fare altrimenti... 2 anni fa
Membro VIP di Annunci69.it Pioneer80, singoli Trentino

Non sono un praticante di prostitute nn mi appartiene questa realtà. Ma secondo me è giusto la riapertura delle case chiuse, perché chi ha l'esigenza o la voglia di usufruire del servizio delle prostitute può recarsi tranquillamente presso la loro abitazione.Intanto le prostitute devono regolamentarsi come un qualsiasi altro lavoro comune pagando le tasse, sono sottocontrollo in termini di salute quindi evitano ti trasmettere malattie infettive e va a debellare il loro sfruttamento della criminalità organizzata.Quindi secondo un mio modesto parere si alle riapertura delle case chiuse. 2 anni fa
abcabcabc, singoli Lazio

8 milioni di italiani ne usufruiscono.... eppure a chi chiedi chiedi...ti risponderà di no! 2 anni fa
mondina68, coppie Friuli

Chi fa da se fa per 3 ciao da Mondina dal Friuli.... 2 anni fa
Membro VIP di Annunci69.it xxxMSxxx, singoli Toscana

Intervista del 2012. Diciamo che in questo caso "essere sul pezzo" non ha il significato giornalistico di prontezza della notizia. 2 anni fa
MrGray85, singoli Campania

ATTENZIONE.........
Noto, con gran stupore, che alcuni fanno confusione tra prostituzione (che di fatto non è una pratica illecita, poiché non c'è alcuna norma di diritto che la vieta, pertanto nessuno può essere punito per un fatto che non è previsto dalla legge quale reato) e i reati connessi alla prostituzione ( sfruttamento, tratta umana, induzione alla prostituzione, violenze fisiche e psicologiche ecc.). Oggi si parla impropriamente di "LEGALIZZAZIONE DELLA PROSTITUZIONE", perché di fatto non essendo vietata dalla legge può essere esercitata, ciò che costituisce reato è soggiogare la prostituta, sciavizzarla o ricavare profitti da essa, insomma è reato quando è seercitata sotto la "protezione" di un "pappone" o anche detto "ricottaro" che gestisce case per appuntamenti. Perciò quando i mass media e la politica parlano di LEGALIZZAZIONE della prostituzione intendono di fatto riconoscere la figura del magniaccia; e sviano i cittadini su discorsi improponibili sui fenomeni malavitosi legati alla prostituzione, come se la semplice legalizzazione dei papponi potesse risolvere il problema della criminalità legata al mondo del sesso a pagamento. Infine c'è da fare una precisazione sul riconoscimento della figura professionale delle "operatrici del sesso", chi vuoi che si faccia riconoscere come prostituta? Voi vi fareste scrivere sui documenti alla voce professione: escort? 2 anni fa
telachiavoio, singoli Lombardia

si, ho notato, la cosa è sempre più in aumento; da tempo c'è chi prova a tutti i costi a far passare la prostituzione come unica chance che ha un single per divertirsi...a cui suggerisco in grande amicizia di andare a fare in culo :) 2 anni fa
marco330, singoli Abruzzo

Sono d'accordo in quando di incontri a gratis sono molto rari se non impossibili...che male ce a lasciare una piccola cifra per divertirsi...quello è trovo ingiusto è sborsare 50e per 10min 2 anni fa
roberto144, singoli estero

Ciao Klaus non fare il moralista ..... A1??? Avrei da scrivere un libro sulla prostituzione sporadica come la chiamate Voi . In trent'anni di Camion ho visto e "fatto" cose che a pensarci oggi quelli che si vede in giro e roba da Asilo..... 1 anno fa
RobertaNylon, trans estero

mi spiace per chi è costretta/o a prostituirsi per colpa della crisi, molto spesso "in saldo". Sulla "zonizzazione": io penso che se da una parte le vie preposte sarebbero presidiate, si verrebbe a creare una serie di fenomeni nel circondario delle suddette zone: il degrado si diffonderebbe. Credo che il "mestiere" vada messo a norma, senza criminalizzare o puntare il dito contro clienti e lavoratrici/tori. 1 anno fa
fossadeileoni, singoli Emilia Romagna

Controllata sarebbe sicuramente meglio per tutti. 1 anno fa
Arrapatooooo800, singoli Liguria

Che bella cosa 1 anno fa
salvolicca1, singoli Sicilia

Si vero esiste 1 anno fa
carlos82, singoli Piemonte

Taty15, visto che sei una gran figona deduco che tu vuoi un patrimonio? :)) 1 anno fa
Membro VIP di Annunci69.it kkk_7, singoli Emilia Romagna

taty15 gratis o non gratis dipende da qual'è il motivo percui uno fa certe cose e da che cos'è che lo spinge a farle,non centra se sono mezze ciofeche o se non lo sono,non raccontiamo balle dai... 1 anno fa
Membro VIP di Annunci69.it Mentha, singoli Trentino

confermo zona circoscritta . meglio delle giostre . 1 anno fa
cross_dresser, trans Emilia Romagna

Ma non sarebbe meglio un referendum per rivedere il testo della legge " Merlin"??? 1 anno fa
Membro VIP di Annunci69.it voglienostre, coppie Abruzzo

io penso che la prostituzione va combattuta come le cose illegali,quindi come altri paesi del nord Europa va messo tutto in regola,io sono una persona religiosa ma su questo fatto penso che ci sia una legge che regolamenti tutto e anche le prostitute pagano le tasse come chi lavorasi perchè per loro sono un lavoro e allora anche loro devono dare il loro contributo per lo stato. 1 anno fa
indio59, coppie Campania

basta molto poco...legalizzare...e più controlli... 1 anno fa
wrcavi, singoli Veneto

Il sesso deve essere divertimento e piacere,non una fonte di guadagno o spesa.. 6 anni fa
telachiavoio, singoli Lombardia

c'è anche chi prova anche a mischiare la prostituzione con questo gioco, con l'intento di farlo sembrare come una cosa normale...ma non è così! Non lo sarà mai...

Chi ha capito di che gioco si tratta lo apprezza così com'è...gli altri possono solo girarci attorno ed accontentarsi ;) 6 anni fa
LECCOMILANO, singoli Emilia Romagna

PERCHE' NESSUNO PENSA MAI AI POVERI HANDICAPPATI CHE NESSUNA DONNA VUOLE? ALMENO CON UNA PROSTITUTA POSSONO SODDISFARE LE LORO SACROSANTE ESIGENZE.
CI SONO POI UOMINI MOLTO TIMIDI CHE NON RIESCONO AD AVERE UN NORMALE RAPPORTO CON UNA DONNA.
NON PARLIAMO POI DI QUEI POVERI MARITI CHE HANNO DELLE MOGLI CHE "NON GLIELA DANNO" (E IO NE CONOSCO PARECCHI).
MEDITATE E NON CONDANNATE SEMPRE SPARANDO NEL MUCCHIO.
OGNI MEDAGLIA HA UN SUO DRITTO E UN SUO ROVESCIO 6 anni fa
Membro VIP di Annunci69.it assergio, singoli Lazio

in effetti legalizzare la prostituzione abrogando la famigerata legge merlin significherebbe eliminare lo sfruttamento da parte della criminalità organizzata, controlli sanitari obbligatori e garantiti, maggior gettito per le asfittiche casse dello stato, che aspettiamo? in effetti dal 1958 anno della legge Merlin lo scenario della società è leggermente cambiato non trovate? 6 anni fa
blu234, singoli Friuli

e ci credo, con questa crisi che incombe per tutta la penisola.
Carla Corso ha detto bene, .............Pordenone insegna...........
studentesse, casalinghe, straniere e chi ne ha più ne metta e i prezzi della prestazione scendono.
Io sono singolo per mia scelta e quelle poche volte che vado a sollazzarmi l'uccello a pagamento, preferisco assolutamente italiane. O quelle o seghe, altre lingue sessuali non ne voglio parlare.
Certo il sesso va vissuto, e ci sono donne che pur di campare fanno questo mestiere. Ma non solo donne.......
Ma io che posso scegliere sapendo che sono fine educato e culturalmente avanzato, benestante, preferisco instaurare un rapporto di dialogo e godimento intenso con una donna italiana.
In questo senso io mi sono trovato sempre perfettamente bene.
6 anni fa
blu234, singoli Friuli

cominciamo a rivedere il rapporto con la chiesa.
Un mio amico, e questo lo so sicurissimo, è figlio di un prete. La cosa non si è mai saputa in paese........
Bisogna rivedere la legislazione Merlin per l'apertura delle case chiuse con controllo ed eventualmente partecipazione statale.
Si fissano dei tariffari che possono oscillare da prestazioni varie e le donne che vogliono esercitare liberamente vanno là dentro.
In Austria le case chiuse, cioè i bordelli che attualmente si chiamano saune privè,funzionano così.
Tanti conoscenti della mia città li ho visti la dentro e fissavano il tetto per non essere riconosciuti e non salutavano nemmeno. Meschini e bigotti per non dire altro e a casa hanno delle belle mogli.........
Bisogna rivedere la legge Merlin, i tempi a mio pare sono maturi.

6 anni fa
gabriell80, singoli Piemonte

Solo due donne hanno commentato questo articolo quindi.....??? 6 anni fa
Membro VIP di Annunci69.it wahballat, coppie Lazio

nelle antenate di gesù vi sono ben due prostitute. la prostituzione c'è da sempre e penso che la soluzione tedesca dei "love centres" sia la migliore anche perchè consente di far pagare le tasse a lorsignore 6 anni fa
iulianamanolo, coppie Lazio

sarebbe ora toglierle dalla strada, hrazie alla legge merlin che c'e' totto sto schifo. 6 anni fa
evaloves, trans Veneto

Andate in Gran Bretagna e stranamente non vedrete nessuna signorina in strada (l'arresto è immediato) ma al chiuso, casa/hotel/club chiunque può fare ciò che vuole. 6 anni fa
TORO290, gay Campania

E BUONO SCOPARE E GUADAGNARE SOLDI 6 anni fa
noemi70, lesbo Marche

è bello fare sesso x il piacere di farlo...è triste doverlo fare x sbarcare il lunario.PUNTO!!! 6 anni fa
monster59, coppie Sicilia

Ho l'impressione che in Italia si eviti di risolvere il caso della prostituzione, come altri casi, per riproporre l'argomento in periodi particolari per distogliere l'attenzione dell'opinione pubblica da casi più gravi. Creare dei negozi dove vendere il sesso può essere sono un problema solo per i residenti. Si potrebbe ovviare realizzando degli spazi nei centri commerciali adibendo delle aree buie all'uopo. 6 anni fa
sara227, coppie Lazio

perchè non si riesce a fare come in olanda dove il sesso mercenario è concentrato in un quartiere e sorvegliato dalla polizia e perseguito severamente in altri luoghi della città?
da noi bigottismo e vaticano impedisce tutto questo siamo uno stato laico o no? 6 anni fa
unsogno59, singoli Lazio

preferisco di piu' una donna che lo faccia in casa mettendo degli annunci specificando che lo fa per soldi, odio quelle donne o coppie che usufruiscono di siti come questo per vendere la loro mercanzia questi mi fanno schifo in tutto e per tutto e ce ne sono tanti, il sito dice segnala gli abusi, ma poi si riscrivono con un'altro nik, e ora di finirla ddi incontrare le persone su questo sito solo ed esclusivamente per soldi, sono solo dei mercenari di merda, scusate il mio sfogo ciao tutti e viva la fica.. 6 anni fa
marcoprivate, singoli Piemonte

E' necessario regolamentare la prostituzione .. legalizzandola come hanno fatto in altri paesi come la vicina Svizzera o in Germania e Olanda dove le persone che esercino questa professione pagano regolarmente le tasse e vengono controllati dal servizio sanitario. Oltre a un beneficio economico e sanitario si riuscirebbe finalmente a togliere le donne, trav..etc..dalla strada.. con un decoro anche per tutti i residenti. Fino a che ci sarà quel falso pudore/castità e ci sarà una opposizione religiosa non si riuscirà a regolarizzare questo mestiere che ovunque viene riconosciuto come tale... Non serve ghettizzare o proteggere le zone della prostituzione. Se una persona si appresta a fare questo mestiere perchè dovrebbe andare in un posto specifico o in un quartiere specifico ? Basta che sia regolarmente registrata e che eserciti in modo pulito e autonomo..dove meglio crede...sempre comunque tra 4 mura... Se poi oltre a quello nascono dei locali a tema come gli FKK in Germania...nessun problema... Concorrenza industriale...eh he... 6 anni fa
paperduk, singoli Piemonte

l'uomo e' di natura sessuale,la donna e' di natura sentimentale...La natura psicofisca dell'uomo e' legata alla vita sessuale,un uomo che ha una vita sessuale regolare solitamente e' equilibrato...la donna no!..anche a lei piace scopare sia chiaro..ma puo' anche farne a meno...ecco perche' esiste la prostituzione...una volta sfruttata, oggi un piacevole diversivo per fare soldi senza molti problemi.. 6 anni fa
scorpio367, singoli Sicilia

purtroppo noi siamo sempre l'ultima ruota dell carro a livello europeo dove la prostituzione e legalizzata. solo da noi non e legalizzato niente ma tutto e lecito perche i primi porci sono loro. se la prostituzione sarebbe legalizzata e controllata vivremmo in un mondo piu tranquillo. 6 anni fa
SiFaMaNonSiDice, singoli Campania

D'accordo con wankiray, posso confermare tutto, almeno in base alla mia esperienza.
Una mia ex, che ho frequentato per circa tre mesi esercitava la professione di escort e, sebbene avesse altri progetti per il futuro, lo faceva con un cinismo quasi mostruoso, senza il minimo scrupolo.
Aveva 23 anni anche lei ed era il suo modo di comprarsi da vivere.
Ho conosciuto anche altre sue "colleghe" e posso affermare senza ombra di dubbio che si trattasse di un approccio comune a tutte, di un modo di intendere e vivere la vita, sia pure con i dovuti contraccolpi psicologici più o meno evidenti e riscontrabili in ognuna di loro (chi andava dall'analista, chi assumeva psicofarmaci, chi aveva problemini di droga o alcool e via dicendo).
Lo sfruttamento vero e proprio, da quel poco che ho potuto intuire, veniva a mio avviso praticato dai padroni di casa o dalle persone che, a vario titolo, orbitavano loro attorno. Chi chiedeva soldi in prestito senza mai restituirli, chi proponeva investimenti fasulli, etc...il vero squallore era attorno a loro, in pratica.
Poi che De Magistris venga a parlarci di zoning ed altri bei concetti mutuati dal vocabolario anglosassone, beh...lascia il tempo che trova. É un mondo talmente stratificato e ramificato (almeno nella mia città, che poi é la stessa del caro "giggino" :D ) che circoscriverlo ad un'area ben precisa sarebbe un'impresa non tanto ardua quanto assolutamente inutile. Parafrasando slogan che rievocano lo sci-fi anni 80', direi che "sono fra noi" e ci si può fare davvero poco. ;)
5 anni fa
iltrombatore, gay Marche

Legalizzando la prostituzione non si risolve il fenomeno ma lo si peggiora. Attraverso l'illegalità le forze dell' ordine controllano il territorio e raccolgono informazioni utili a una società. 3 anni fa
iltrombatore, gay Marche

Legalizzando la prostituzione non si risolve il fenomeno ma lo si peggiora. Attraverso l'illegalità le forze dell' ordine controllano il territorio e raccolgono informazioni utili a una società. 3 anni fa
sottometto69, singoli Sicilia

buon giorno leggo solo oggi l'articolo e posso affermare che ben vengano le persone che si dano per soldi e per piacere senza creare problemi l'importante è riuscire a dare e ricevere piacere -
io sicilia contattatemi - [email protected] vi attendo buone vacanze
3 anni fa
Membro VIP di Annunci69.it instancabile90, singoli Toscana

Fate voi,io me ne vado in Spagna quando voglio pagare, dove ci sono licenze amministrative, discrezionalità, controlli sanitari e rispetto per cliente e ragazza! 2 anni fa
Membro VIP di Annunci69.it instancabile90, singoli Toscana

Ah e naturalmente con tutto ciò il PIL spagnolo sale. 2 anni fa
Membro VIP di Annunci69.it Verah79, trans Lombardia

penso ke un mestiere antico quanto noi umani debba essere in qualke modo portate alla totale legalita' assegnando case o zone alle lucciole in modo da contrastare infiltrazioni di sfruttatori- Il top sarebbe come in Germanis, Austriâ e Svizzera...con gli FKK regolari, controlli medici e tasse eventuali che costituerebbero un enorme flusso di denaro allo Stato, invece che applicare multe e ricatti agli sprovveduti che riskiano divorzi dopo che gli mandano le multe a casa......
REGOLARIZZIAMO LEGALIZZIAMO E SFRUTTIAMO LA SITUAZIONE PER ARGINARE MALATTIE E INCASSARE SOLDI UTILI ALLA COMUNITA' OLTRE CHE AL NS AFFAMATO GOVERNO !! basta con la scusa del Papa, chiediamo a Bergoglio cosa ne pensa e cosa suggerisce......forza... 2 anni fa
marco6916, singoli Friuli

ma, parliomone 2 anni fa
sidone, gay Lazio

Io credo che recentemente stiamo assistendo alla nascita di tutta una serie di mestieri nuovi che come comune denominatore e pilastro portante, in questo caso klous davi e Carla corso, hanno la "Zizzania" e cioè quel fenomeno che provocato da terzi mette in contrapposizione altre persone e che così tanto piace al popolo. Oramai l informazione non sa più come sbarcare il lunario per poter far quadrare i propri conti. E alla dottoressa Corso Io dico, ma che lavoro è la rappresentanza delle prostitute? È forse una categoria professionale, c'è un albo, rilasciano regolare fattura, la ASL ne controlla la sanità? Ma siamo seri! Un tema questo che attrae l attenzione solo su gli operatori e che da luce solo a loro. Tutti ci prostituiamo una volta nella vita Chi più e chi meno o per un motivo o per un altro e dilagante è il fenomeno, che spesso senza transazione concreta di denaro, un lavoro, un favore, uno sconto insomma avete capito. Se vi fate i cazzi vostri quando vi prostitute in questo senso, fateveli anche quando siete davanti ad operatrici sociali come le prostitute. Per quanto mi riguarda dovrebbero essere dipendenti della comunità perché salvano quotidianamente famiglie intere dal disastro. Vi lascio con un quesito: chiedetevi come fanno certi mariti a stare senza scopare con le proprie mogli anche 3 mesi? 2 anni fa
ginofriend, singoli Campania

Il benessere sociale ed economico dei paesi del Nord si basa su una buona legislazione su questi argomenti. Una visione moderna e futurista sull'argomento puo' portare de Magistris da palazzo San Giacomo a Palazzo Chigi. 2 anni fa
paoko, singoli Abruzzo

In tutti i Paesi civili la prostituzione è legale ed esercitata in ambienti curati, accoglienti, spesso associata a SPA e centri per la cura del corpo.
Non vedo perché in Italia si tardi tanto a legalizzare questo fenomeno e ad equiparare la prestazione sessuale ad un massaggio sia dal punto di vista dei controlli legati alle strutture e alle professioniste che della tassazione. 1 anno fa
canavesano68, singoli Piemonte

si mi è capitato, che una coppia voleva del denaro.....se la mette in strada fa più soldi 1 anno fa
Santiago1970, singoli Piemonte

io sono dell'idea che sarebbe più interessante che ad'esprimersi fossero le donne piuttosto che gli uomini... 1 anno fa
torodefuego, singoli Lombardia

Legalizzarla vorrebbe dire garantire ordine e controllo più diritti x le ragazze o ragazzi e come se non bastasse un gran rientro economico x lo stato
Quindi si sono x la reintroduzione delle case chiuse o similari 5 mesi fa
je, singoli Puglia

Apriamo le case chiuse, e le prostitute pagano anche loro le tasse!!! Ogni 15 giorni i controlli sanitari,come tutti gli altri paesi Europee... 1 mese fa
Appagante91, singoli Puglia

Sinceramente mi viene da ridere ogni volta che leggo che una donna, quando si prostituisce, lo fa o per necessità o perché costretta da una strozzino. Fatevi un giro su Telegram. Ci sono ragazze di 15-18 anni che vendono foto e video a 10€. Lo fanno per pagare le bollette? Ma per favore. 😂 Diciamo le cose come stanno: la prostituzione esiste ed esisterà sempre perché sia nell'uomo che nella donna c'è la voglia di sfruttare la debolezza di qualcuno. Tanto vale che lo stato sfrutti la prostituzione come un qualsiasi lavoro, tassandolo. 3 settimane fa



Sex Extra



® Annunci69.it è un marchio registrato. Tutti i diritti sono riservati e vietate le riproduzioni senza esplicito consenso.
Condizioni del Servizio. | Privacy. | Regolamento della Community | Segnalazioni