SexyBlog > I primi film che hanno fatto la storia del Porno     

I primi film che hanno fatto la storia del Porno


cinema 05.02.2024 15   |   Canali: film porno cinema

I primi film che hanno fatto la storia del Porno

Guardare film porno nell'era di internet è diventato facilissimo, basti pensare a quante case di produzione e piattaforme di streaming è possibile raggiungere dal PC o dallo smartphone in pochi secondi, eppure ci sono stati tempi in cui anche un semplice bacio sullo schermo riusciva a scatenare le ire dei più puritani. Non che oggi non ci sia una folta schiera di persone scandalizzate dall'industria pornografica, ma i tempi sono indubbiamente cambiati e addirittura in tanti - per esempio nella nostra sezione Video - si divertono a registrare i propri filmati amatoriali per pubblicarli in rete.

Può essere però molto interessante fare un salto indietro nel tempo per scoprire quali sono stati i titoli che, nonostante l'epoca, hanno aperto una breccia nel muro del pudore.

Le Coucher de la Mariée (1896)


Le Coucher de la Mariée
è considerato il film pornografico più antico del mondo. Realizzato nel 1896 da Albert Kirschner e interpretato dall'attrice francese Louise Willy, la pellicola è ben lontana dall'attuale idea di film porno, tuttavia visto il contesto sociale dell'epoca è facile immaginare quali difficoltà possa aver incontrato la sua diffusione. Le Coucher de la Mariée, del quale oggi non restano che un paio di minuti sui 7 totali di durata, segue una coppia appena sposata che si prepara per la prima notte di nozze.

Mentre l'uomo si siede dietro un paravento, la donna esegue uno striptease, del tutto innocente per i canoni odierni ma assolutamente oltraggioso per gli standard del tardo XIX secolo.

La massima nudità mostrata nel film sono infatti le caviglie della bella protagonista

The Kiss (1896)


Dello stesso anno di Le Coucher de la Mariée è The Kiss (1896), un altro film catalogato come "a luci rosse" per l'epoca ma che poco ha a che vedere con l'attuale idea di pornografia. Il film si caratterizza infatti per la scena di un bacio tra gli attori May Irvine e John Rice, che suscitò un'ampia indignazione e condanna da parte della Chiesa Cattolica Romana. Nonostante la castità della scena, lo scalpore fu tanto e la sua proiezione fu persino presidiata dalla polizia.

Attualmente incluso nel National Film Registry degli Stati Uniti per il suo valore culturale, The Kiss evidenzia come le rappresentazioni della sessualità fossero percepite in modo molto diverso nel contesto del tardo XIX secolo.

El Sartorio (1907 o 1912)


Con un salto in avanti di un decennio o poco più, arriviamo però a quello che può essere identificato come il primo vero e proprio film porno della storia, così come lo intendiamo noi.

Presumibilmente girato in Argentina nel 1907 o 1912, El Sartorio (conosciuto anche come El Satario) è la pellicola che ha portato sullo schermo per la prima volta scene esplicite di sesso, provocando indignazione ma anche tanta eccitazione in coloro che ebbero la fortuna di guardarlo.

La trama di El Sartorio inizia con tre donne nude che si divertono in un fiume. Quando il divertimento si trasforma in intimità, compare un uomo strano con corna e barba (interpretato da alcune fonti come un diavolo o un satiro), che cattura una delle donne e ha con lei un rapporto sessuale in una scena che tra 69, cunnilingus e penetrazione risulta decisamente esplicita anche per gli standard odierni.

Del film, purtroppo, si è persa ogni traccia del regista e degli attori coinvolti.

Am Abend (1910)


Porno nel vero senso della parola è poi Am Abend, risalente al 1910 ma assolutamente attuale nella trama e nelle scene proposte. Film muto tedesco, Am Abend può essere considerato uno dei pionieri dell'hardcore: in appena una decina di minuti di durata, infatti, la pellicola mostra espliciti primi piani di genitali e atti sessuali di varia natura. La storia inizia con un atto di voyeurismo, mostrando un uomo che scruta attraverso una serratura nella camera da letto di una donna intenta a masturbarsi con vari oggetti, successivamente, lo stesso protagonista entra, si spoglia e partecipa a varie attività sessuali con la donna, cambiando molteplici posizioni e praticando penetrazione dall'alto, fellatio e sesso alla pecorina.

Inaspettatamente, però, il climax prende una svolta improvvisa quando l'uomo presenta una disfunzione erettile e interrompe bruscamente il rapporto, un elemento che aggiunge realismo alla rappresentazione dell'incontro sessuale e mostra un tema sicuramente poco consono per l'epoca.

A Free Ride (1915)


La panoramica si chiude con un altro film muto, stavolta statunitense, intitolato A Free Ride ma conosciuto anche come A Grass Sandwich. Cortometraggio di poco meno di 10 minuti, l'opera firmata da un tale A Wise Guy porta sullo schermo diverse pratiche controverse (soprattutto per l'epoca), come fellatio, voyeurismo, urofilia e threesome MFF.

La storia è quella di un uomo che offre un passaggio in auto a due ragazze e che, poco dopo, inizia a palparle.

Dopo aver respinto le prime avance, le due donne si mostrano sempre più interessate e da qui si avvia un climax ascendente che porta i tre a vivere un'avventura sessuale ricca di sfumature, con tanto di masturbazione reciproca tra le ragazze, sesso orale e penetrazione.


Cinque titoli che ben rappresentano le prime pionieristiche esplorazioni della sessualità sul grande schermo, tra timidi tentativi di raccontare il desiderio fisico e immagini ben più esplicite, rappresentazioni audaci e scandalose per l'epoca, che hanno avuto il merito di aprire la strada a una forma d'arte visiva che continua a suscitare dibattiti e riflessioni fino a diventare pietre miliari del cinema erotico.

E voi li conoscevate?


@ RIPRODUZIONE RISERVATA - Annunci69.it

Altro:

film porno cinema




Lascia il tuo commento (15):



Sex Extra



® Annunci69.it è un marchio registrato. Tutti i diritti sono riservati e vietate le riproduzioni senza esplicito consenso.

Condizioni del Servizio. | Privacy. | Regolamento della Community | Segnalazioni