Il primo sito di Annunci erotici italiano, scambio coppie, racconti ed esibizionismo.        Siamo 547.371        Online 56.765        WebCam Chat: 110
Entra







Pubblicato il: 06.03.2007


Canali



Articoli Simili


SexyBlog > Tantra, meditazione ed energia sessuale!

Tantra, meditazione ed energia sessuale!


Guide        12   |   Canali: guide, tantra, kamasutra,



Oggi Cari Amici di A69 vogliamo(o almeno ci proviamo) penetrare oltre il consueto intendere Eros procedendo lentamente verso i sentieri sinuosi del partner, come?!? Tantreggiando un po'!!!

Liberare la propria energia sessuale, aumentare il piacere e raggiungere l'estasi data da un diverso modo di concepire l'orgasmo fondendo cosi il Maschile (Shiva) e il Femminile (Shakti) in un circuito sesso e amore che va oltre l'immaginario. L'essenza del piacere risiede nel smettere di considerarci oggetti attraversati dal piacere e identificarci con il piacere stesso.

La disciplina indiana, Tantra, che in sanscrito significa estendere, espandere, tratta quindi di unire le forze individuali alle forze universali/cosmiche utilizzando il corpo come microcosmo, strumento verso il divino. Il Tantra nella sua accezione più completa comprende anche altri aspetti che non verranno trattati per non confondere il già vasto mondo dell'Orientale ma vi lasciamo alla fine dell'articolo alcuni link utili, qualora voleste approfondire la tematica sia dal punto di vista spirituale che fisico.

Il postulato del Tantra difatti è che due gracili creature umane possono con l'unione dei loro corpi, della psiche, della mente e dello spirito innalzarsi a condizione divina, la realtà fisica e mentale scivolando insomma insieme verso l'oblio del piacere, tramite la meditazione e l'armonioso respiro, senza dimenticare il fantastico mondo dei chakra. Nel suo senso elevato è comunque una tecnica per dirigere le proprie energie a prescindere da posture sessuali (tipica proiezione del Kamasutra), ampliando a dismisura le sensazioni erotiche proprio per la sintonizzazione col partner.

Praticamente Tantra

Il sesso tantrico, per essere concreti Cari Ragazzi , insomma non si fa per necessità fisiologica ma per conoscere a fondo il lato umano del piacere e potendo il suo lato divino, non si può parlare di prestazione o tecnica, ma di filosofia ed esperienza, è Sacralità. Secondo il Tantra smettendo di considerarci oggetti attraversati dal piacere è possibile guardarsi dentro, scoprire ed esprimersi identificandoci col piacere stesso, mantenendo il corpo il più a lungo possibile nello stato di abbandono (catarsi) e ricongiungimento con l'universale (estasi).

L'atto sessuale all' “occidentale” è inutile negarlo Carissimi Porcellini è fatto di movimenti, di un'erezione, di un partner da soddisfare e di un orgasmo da raggiungere. Il tantrico scatena una potenza, una energia che trascende il piacere fisico e diventa strumento, veicolo di una fusione spirituale tra l'io e il cosmo. Superando cosi il mistico egoismo del raggiungimento del proprio piacere e rintracciando un piacere che sia sempre un orgasmo contemporaneo, un' unione con un'altra persona che porta all'estasi, Estasi Sessuale come metafora per la trascendenza religiosa.

Al Tantra spesso si associa un rapporto lungo ore ed ore (anche 8 ore, magari diventando prestanti come Sting!!!) nonché il mito dell'eiaculazione ritenuta. Cerchiamo di fare un po' di luce su questo!!! Parlando del Tantra l'associazione con l'orgasmo di valle è quasi doverosa. L'''orgasmo di valle'' è caratterizzato paradossalmente dal fatto che capita di non arrivare all'orgasmo perché non se ne sente il bisogno, anche se si può benissimo, a un certo punto aver una normale eiaculazione (inoltre non si fa nulla per trattenere l'eiaculazione o impedirla). E' per questo che si parla di valle, vale a dire di un posto placido e tranquillo dove sciogliersi con tranquillità nelle proprie sensazioni e nella beatitudine, senza porsi per forza l'obiettivo di scalare furiosamente le vette del piacere (il monte sopra la valle). In definitiva, la via per arrivare (o per non arrivare) all'orgasmo provoca sensazioni talmente profonde e piacevoli da rendere l'orgasmo quasi un surplus, inoltre il piacere cosi sperimentato è totale sia per l'uomo che per la donna.

Oltre l'orgasmo di valle e alla capacità di darsi, rimanendo più sul pratico e meno sul teorico ci sono la sopra menzionata eiaculazione ritenuta e orgasmo asciutto. Occhio però Ragazzi, queste non sono tecniche da praticare senza l'ausilio di particolari pratiche di rilassamento, perché possono portare a degli stati di irritazione e contrazione non indifferente!!!!! Come fare per raggiungere l'eiaculazione ritenuta? L'uomo fa l'amore immergendo e ritraendo il proprio pene nel giglio odoroso. Alternando tre spinte profonde ad una superficiale. Quando sente avvicinarsi l'eccitazione si ferma, inspira (il respiro, ricordiamo è la regola essenziale del Tantra!!) ritrae i muscoli addominali e contrae con forza il muscolo pubococcigeo (per intenderci, quello che si usa per bloccare la pipì). Ovviamente se lo desidera può arrivare all'orgasmo (non deve essere mica una tortura!!!) ma continua a contrarre questo muscolo ritmicamente riuscendo a chiudere il canale dell'uretra mentre il seme sta per uscire. Sostanzialmente ne impedisce la fuoriuscita. Il liquido seminale bloccato ritorna indietro e va a finire nella vescica. È una sensazione molto strana. L'orgasmo ne risulta impoverito dato l'impegno mentale non esiguo.

Invece, il sistema dell'orgasmo asciutto non prevede di dedicarsi allo “stantuffamento” ma muoversi il meno possibile. Bisogna stare rilassati e contrarre ritmicamente, lentamente, il muscolo puborettale, cioè serrare e abbandonare il muscolo che chiude l'ano. Passati circa trentacinque minuti si ha una specie di scarica orgasmica senza che però lo sperma tenti di uscire. Semplicemente la tensione si allenta con scariche ritmiche di calore e piacere. Anche in questo caso il piacere orgasmico c'è ma non è molto intenso. Periodicamente, comunque, chi pratica queste tecniche deve eiaculare per evitare irritazioni. La frequenza delle eiaculazioni necessarie varia via via con l'età: ogni quattro giorni per un giovane, ogni ventotto per un vecchio. E cerchiamo di non rimanere impelagati nelle superstizioni cinesi che l'eiaculazione aumenta il processo d'invecchiamento, niente di più falso!!!! Anche perché molti di noi/voi a quest'ora dovrebbero avere seri problemi neuronali ;-)

L'uomo quindi vede capovolta un po' la tradizionale concezione di orgasmo e di “Prestazione”erotica , ma la donna?? La donna è colei che permette il tutto dedicandosi all'altro e dandosi ma soprattutto venendo appagata in un interminabile gioco preliminare,secondo manoscritti rappresenta il centro metafisico del rapporto erotico.

Il segreto delle ore di amore risiede quindi nel non essere tesi, nel dimenticare la cosiddetta ansia da prestazione, di smetterla di preoccuparsi di fare bella figura e per l'uomo soprattutto non martellarsi con l'idea di mantenere il pene in erezione. È sufficiente stare dentro la partner. Non è necessario neppure muoversi: il semplice contatto intimo è sufficiente. Bisogna stare con i muscoli di tutto il corpo abbandonati, l'uomo non deve tentare di sostenere l'erezione in nessuno modo; non deve contrarre i muscoli pelvici. Invece la donna, se vuole, può muovere i muscoli vaginali. Una cosa che può accadere è che la donna pur non raggiungendo l'orgasmo si sente appagata. Insomma proseguire la via dell'adeguarsi all'altro non mirando ad alte vette ma sprofondare nel rilassamento in un unione di corpi che permettono l'abbandono completo senza giudizio, svegliando tutti i mostri dell'erotico ed esorcizzandoli.

L'ambiguità e l'ambivalenza riguarda invece la coppia tantrica, assolutamente paritaria, facendo riferimento ad alcuni testi la coppia è rigorosamente marito e moglie, per altri la coppia si doveva costituire solo per la sperimentazione tantrica, dato non basta agire in coppia , ma fortemente in due cioè diretti verso un unico scopo che è dato dall'alto livello e questo lo si può raggiungere secondo alcuni solo se la donna è di un altro e non la propria.

Consapevolezza del proprio Corpo , Eccitazione dell'Anima , Rilassatezza della Mente sono questi i 3 lati del triangolo che rendono perfetta la concezione tantrica. Ragazzi che dirvi??!! Sperando di avervi incuriosito su questa tematica e con la speranza di poterci ritornare, dato il dire a proposito è ancora molto, perché non approfittare del fine settimana per “orientaleggiarci” un po'?!? In fondo sperimentare il nuovo è solo l'aggiunta di pepe in una coppia!!

 www.yoga.it.

http://www.macrolibrarsi.it/.

www.caosmosi.it.

www.wikipedia/yoga.it  

www.discipline olistiche.it





Lascia il tuo commento (12):



Per lasciare un commento fai il login o unisciti a noi, è gratis!

davidealidifuoco, singoli Piemonte il 15.04.2012 alle 18:17 ha scritto:

mmmmm, a me piacerebbe molto imparare a farlo.....
ulissebis, singoli Veneto il 25.05.2012 alle 23:41 ha scritto:

E' quello che sto cercando ma non ho ancora trovato ;-)!
PILONE71, singoli Emilia Romagna il 06.01.2013 alle 17:12 ha scritto:

Ci vuole anche una componente indispensabile.....la partner GIUSTA!!!!!!!!!non con tutte funziona......
basca1, coppie Veneto il 21.08.2013 alle 00:09 ha scritto:

Proveremmo !!!!!!
nagababa, singoli Veneto il 21.08.2013 alle 17:42 ha scritto:

esperienze come questa non sono da considerarsi delle tecniche,altrimenti impoveriamo l essenza del tantra..importante e' imparare a conoscere come si muove l energia e stare nel sentire....poi piano piano le cose vengono da sole e a vari livelli,dipende anche dal partner...da anni che seguo questa via...dai sensi al divino!!
orsetto66al, gay Emilia Romagna il 27.11.2014 alle 20:05 ha scritto:

ciao io il massaggio tantrico lo eseguo molti miei clienti ne sono rimasti entusiasti e soddisfatti e meravigliati che potessi essendo un uomo eseguire un massaggio tantrico cosi unico e speciale provatemi contattatemi
brizzolato58, singoli Lazio il 21.05.2015 alle 08:37 ha scritto:

ho la fortuna di provare spesso questa tecnica con una mia amica che pratica i massaggi tantra è veramente coinvolgente e quando si arriva al piacere dopo quasi 2 ore di massaggio è un esplosione di sensazioni, vi garantisco da provare, sto imparando anch'io a praticarlo se qualche donna vuole provare potremmo fare pratica insieme.
topi1, singoli Piemonte il 11.12.2015 alle 18:53 ha scritto:

Mi piacerebbe ma non so a chi rivolgermi
amantedelcli, singoli Lombardia il 19.04.2016 alle 02:31 ha scritto:

sublime, deve essere veramente sublime e coinvolgente
mauri6569, coppie Lazio il 14.07.2017 alle 12:18 ha scritto:

Noi mrditiamo facciamo spesso la kundalini che tra le tante cose sprigiona anche l'energia sessuale, ci nassaggiamo e abbiamo imparato ad avere rapporti lunghissimi avendo alla fine degli orgasmi sconvolgenti, non ci si arriva al primo incontro e non tutti riescono, ma vale la pena provare. In Italia ci sono molte acuole di tantra ma purtroppo i corsi sono molto costosi. Comunque quando si arriva ad un punto di intimità elevato tutto l'essere gioisce sia il corpo che l'anima. non si deve avere la frenesia di arrivare a questi livelli con una persona appena conosciuta.
MatSav, singoli Lazio il 04.10.2017 alle 02:10 ha scritto:

Se vuoi provare una vera esperienza tantrica scrivimi



Sex Extra