Racconti Erotici > Lui & Lei > Estasi Mentale e Carnale
Lui & Lei

Estasi Mentale e Carnale


di Membro VIP di Annunci69.it ctxxx
08.06.2024    |    1.032    |    0 8.0
""Mettiti in ginocchio davanti a me, " le ordinò dolcemente..."
Marco e Sara rimasero abbracciati per qualche minuto, il calore dei loro corpi che si fondeva mentre riprendevano fiato. Marco si staccò lentamente, i suoi occhi brillanti di desiderio mentre la osservava. "Non ho ancora finito con te, Sara," sussurrò, la voce carica di promessa.

Sara sentì un'ondata di eccitazione percorrerle il corpo. "Che cosa hai in mente?" chiese, il cuore che batteva forte nel petto.

Marco le sorrise, un sorriso carico di lussuria e desiderio. "Voglio esplorare ogni parte di te. Voglio sentire ogni tuo gemito, vedere ogni tuo tremito." Si alzò dal letto, la prese per mano e la condusse verso una poltrona di pelle nera posta vicino alla finestra.

Sedette sulla poltrona, tirandola verso di sé. "Mettiti in ginocchio davanti a me," le ordinò dolcemente.

Sara obbedì, scendendo a terra e posizionandosi tra le gambe di Marco. Lui la guardava con intensità, il suo sguardo che la faceva sentire desiderata e adorata. Marco prese il suo membro, ancora duro, e lo guidò verso la bocca di Sara. "Apri," disse.

Lei lo fece, prendendo lentamente il suo membro tra le labbra, assaporando il suo sapore. Marco gemette di piacere, le sue mani che afferravano i capelli di Sara mentre iniziava a muoversi contro la sua bocca. Sara lo prese profondamente, sentendo ogni pollice di lui riempirle la gola.

"Sei così brava," mormorò Marco, il respiro affannoso. "Continua così."

Sara aumentò il ritmo, la sua lingua che scivolava lungo il suo membro, le labbra che si stringevano attorno a lui. Marco si contorceva di piacere, i suoi gemiti diventando più forti mentre lei lo portava sempre più vicino al bordo. "Sto per venire, Sara," avvertì.

Con un gemito profondo, Marco si riversò nella sua bocca, il suo seme caldo che riempiva la gola di Sara. Lei deglutì, assaporando ogni goccia mentre lui tremava di piacere. Quando finalmente si rilassò, Sara si sollevò, il suo sguardo pieno di desiderio.

Marco la prese per la mano e la fece alzare, conducendola di nuovo al letto. "Ora è il tuo turno," disse, la sua voce un sussurro caldo contro il suo orecchio.

La stese sul letto, posizionandosi tra le sue gambe. Con movimenti lenti e deliberati, iniziò a baciare il suo corpo, dalla clavicola fino alla base del ventre, prendendosi il suo tempo per esplorare ogni curva e ogni piega. La sua lingua tracciava linee di fuoco sulla pelle di Sara, facendola tremare di desiderio.

Quando finalmente raggiunse il suo centro, Marco si prese tutto il tempo per assaporarla. La sua lingua si muoveva lentamente, esplorando ogni parte di lei, trovando ogni punto sensibile. Sara gemette forte, le sue mani che afferravano le lenzuola mentre Marco la portava sempre più vicino al limite.

"Non fermarti," ansimò, il corpo che si tendeva sotto di lui.

Marco obbedì, la sua lingua che si muoveva con una maestria che la fece urlare di piacere. Con un grido, Sara raggiunse l'orgasmo, il suo corpo che si contraeva e si rilassava in onde di piacere puro.

Marco si sollevò, il suo viso illuminato da un sorriso soddisfatto. "Ora, girati," ordinò.

Sara obbedì, girandosi a pancia in giù e sollevando i fianchi. Marco si posizionò dietro di lei, il suo membro di nuovo duro e pronto. Entrò in lei con un unico colpo deciso, riempiendola completamente. Sara gemette, il piacere intenso che la travolgeva mentre Marco iniziava a muoversi.

Le sue spinte erano lente e deliberate, ogni movimento un'esplorazione profonda del suo corpo. Sara poteva sentire ogni centimetro di lui dentro di lei, il piacere che cresceva con ogni colpo. Marco aumentò il ritmo, le sue mani che afferravano i fianchi di Sara mentre si muoveva con forza crescente.

"Sì, Marco, più forte," gemette Sara, il corpo che si muoveva in sincronia con il suo.

Marco obbedì, le sue spinte diventando più rapide e profonde. Sara sentiva l'orgasmo montare di nuovo, una sensazione travolgente che la faceva tremare. Con un grido, raggiunse il climax, il suo corpo che si stringeva attorno a Marco mentre l'orgasmo la travolgeva.

Marco la seguì subito dopo, il suo gemito profondo mentre si riversava dentro di lei, riempiendola di nuovo. Rimasero uniti, i loro corpi che tremavano di piacere, prima di crollare esausti sul letto.

"Non ho mai provato niente di simile," sussurrò Sara, il respiro affannoso.

"Nemmeno io," rispose Marco, accarezzandole dolcemente i capelli. "Ogni volta con te è un'esperienza nuova, unica."

Sara sorrise, sapendo che con Marco aveva trovato un amante che poteva soddisfare non solo i suoi desideri fisici, ma anche quelli mentali, creando un legame che era tanto profondo quanto intenso.
Disclaimer! Tutti i diritti riservati all'autore del racconto - Fatti e persone sono puramente frutto della fantasia dell'autore. Annunci69.it non è responsabile dei contenuti in esso scritti ed è contro ogni tipo di violenza!
Vi invitiamo comunque a segnalarci i racconti che pensate non debbano essere pubblicati, sarà nostra premura riesaminare questo racconto.
Votazione dei Lettori: 8.0
Ti è piaciuto??? SI NO


Commenti per Estasi Mentale e Carnale:

Altri Racconti Erotici in Lui & Lei:



Sex Extra


® Annunci69.it è un marchio registrato. Tutti i diritti sono riservati e vietate le riproduzioni senza esplicito consenso.

Condizioni del Servizio. | Privacy. | Regolamento della Community | Segnalazioni