Racconti Erotici > Scambio di Coppia > Il bello dell'attesa. Capitolo I°
Scambio di Coppia

Il bello dell'attesa. Capitolo I°


di Membro VIP di Annunci69.it coppiaala
08.02.2024    |    3.706    |    4 8.0
"La pazienza mescolata alla eccitazione, quasi una piccola tortura, quasi un doloroso piacere, o un piacere doloroso..."
Erano passati molti mesi, alcuni messaggi, alcuni abboccamenti, ma mai nulla di concreto. Qualche bel commento ai racconti, ma poi tutto cadeva nel nulla. Spesso è così in questo mondo di scambisti. La pazienza mescolata alla eccitazione, quasi una piccola tortura, quasi un doloroso piacere, o un piacere doloroso.
Poi così, come se fosse scattato un interruttore, i messaggi si fanno propositivi "Veniamo a trovarvi per conoscervi".
Ma bene!
Come è ovvio, perché la fortuna è cieca, ma la sfiga ci vede benissimo, propongono una data per noi impossibile, perché impegnati con le nostre attività di allevamento.
E vabbe, torna il piacere dell'attesa, torna quella paura del vedere cadere una opportunità, anche se il lui non è full bsx, ma solo attivo e poi, scoprirò dopo, non con tutti. Chissà se gli piacerà esserlo con me? La domanda mi tormenta, ma devo attendere, ancora troppo presto per capirlo.
Rimandiamo.
Ne frattempo inizio a leggere i loro fantastici racconti che fanno alzare il desiderio e non solo. Diventa quasi una ossessione, leggere e immaginare, accarezzarsi, attendere, toccarsi, rileggere, eccitarsi, sentire il gonfiore e sperare che non cada tutto, a causa della nostra indisponibilità. Il sottile aroma di sesso eccitato che scaturisce dai loro racconti che leggo, è a volte insopportabilmente piacevole
Finalmente si incastrano i tempi e l'appuntamento nasce. A casa nostra alle 18 e poi una pizza.
Arrivano, in ritardo, ma arrivano, l'attesa ancora si insinua, strisciante, subdola, carica di presagi buoni e bui, ma certo che i tempi si restringono.
Eccoli, finalmente! Sembra quasi un miraggio, ne abbiamo viste di coppie, ma tutte le volte l'emozione è forte, fortissima, ti avviluppa e ti turba, è l'attesa che finisce e ti fa girare la testa al pensiero di cosa, forse, succederà dopo.
Salgono in casa, si accomodano, e cominciamo le solite quattro chiacchiere e i soliti convenevoli, lei ha una paio di calze bellissime che mi fanno pensare che il suo paradiso sia scoperto, ma devo attendere. Dopo poco Silvy mi manda un segnale negativo che mi raggela il sangue. Non capisco per me andavano benissimo come coppia e sarei passato ai fatti. Cosa succede? Attesa ancora attesa, sono esausto. Voglio godere di questa coppia ma non posso.
Finalmente Silvy si dichiara, "scusatemi ma non sto bene ho preso un medicinale nel pomeriggio che mi sta distruggendo. Non ce la faccio. Se volete andiamo a mangiare qualcosa che magari mi aiuta."
La delusione e il ritorno dell'attesa, come un boomerang arrivato dal nulla veloce e forte, mi colpisce.
Dopo una piacevolissima serata in pizzeria dove abbiamo imparato molto della loro sessualità e del loro modo di viverla, torniamo a casa. Silvy è proprio fuori KO, li accompagno a vedere la nostra piscina illuminata in notturna e chiedo un bacio alla lei, lui acconsente, ci baciamo sul bordo vicino all'acqua e, mi ci sarei buttato volentieri per spegnere l'eccitazione, sapendo che non potevo fare nulla con questa coppia e questa donna interessante.
Ci incamminiamo verso la vettura parcheggiata in giardino e lei dice, peccato davvero, non ho nemmeno le mutandine.
Era pronta era venuta con tutta l'intenzione! Maledetta medicina.
Ero già eccitato e questo mi ha provocato un sussulto quasi doloroso là sotto.
No, non posso esimermi, non voglio trattenermi, non ce la faccio, non è umano torturarsi così, e le chiedo il permesso, sapendo che probabilmente è quello che voleva, ma noblesse oblige.
Da dietro infilo una mano sotto la gonna e incontro un sedere tondo, sodo ma morbido allo stesso tempo, mi insinuo con un dito e le sfioro l'ano e forse il perineo verso il paradiso che, maledizione, dovrò attendere per goderne, per baciarlo, per sentirlo fremere sotto le mie attenzioni e gratificarmi del suo nettare.
Ah l'attesa. Che doloroso piacere.
L'attesa aumenta il desiderio. Può sembrare una frase retorica, ma quante volte nella nostra vista abbiamo provato questa sensazione. Attendere l'incontro con persone che si vuole conoscere anche in senso biblico è una vera piacevole tortura, ma deve finire.
Disclaimer! Tutti i diritti riservati all'autore del racconto - Fatti e persone sono puramente frutto della fantasia dell'autore. Annunci69.it non è responsabile dei contenuti in esso scritti ed è contro ogni tipo di violenza!
Vi invitiamo comunque a segnalarci i racconti che pensate non debbano essere pubblicati, sarà nostra premura riesaminare questo racconto.
Votazione dei Lettori: 8.0
Ti è piaciuto??? SI NO


Commenti per Il bello dell'attesa. Capitolo I°:

Altri Racconti Erotici in Scambio di Coppia:



Sex Extra


® Annunci69.it è un marchio registrato. Tutti i diritti sono riservati e vietate le riproduzioni senza esplicito consenso.

Condizioni del Servizio. | Privacy. | Regolamento della Community | Segnalazioni