Racconti Erotici > trio > Lo vacanza in barca - Parte 1
trio

Lo vacanza in barca - Parte 1


di nice__baby
29.05.2024    |    3.194    |    2 8.8
"Gli diede un bacio sulla fronte e se ne andò..."
Marco era un bel ragazzo, più o meno sui vent'anni, biondo, pelle ambrata, alto all'incirca un metro e ottanta.
Quell'anno Monica lo aveva appena lasciato, e aveva accettato un'offerta per lavorare quattro settimane in barca.

Aveva navigato parecchie volte, ma mai con degli ospiti a bordo. La cosa lo annoiava un po' perché preferiva navigare da solo, ma due soldi in più gli facevano comodo e aveva scelto di partire.

Era il secondo su una barca a vela di circa 15 metri, in viaggio tra le isole greche in un agosto molto caldo e ventilato.

Le prime tre settimane erano passate in modo abbastanza agevole, a tratti molto divertente, a tratti un po' più noioso. Tra i vari membri degli equipaggi si trovavano molto bene e Marco aveva adocchiato una ragazzetta carina con cui c'erano stati diversi scambi di sguardi.
La vacanza consisteva in una flotta di 8 barche che girava tra le diverse isole, con un percorso abbastanza definito di settimane in settimana.

Le prime settimane erano passate in modo abbastanza leggero, gli ospiti non erano stati né particolarmente esigenti né interessanti e si apprestava a partire per l'ultima settimana.

Mentre accoglieva l'equipaggio quel sabato mattina una ragazza l'aveva infastidito particolarmente. Si chiamava come la sua ex, Monica, quarant'anni, bel fisico asciutto, mora, occhi castani.
Appena arrivata gli aveva chiesto in modo deciso - quasi scortese - se potesse caricare lui la sua borsa. Marco aveva annuito e caricato il borsone senza indugio, ma Monica non l'aveva nemmeno ringraziato. Gli era subito sembrato un atteggiamento un po' presuntuoso e snob.. da parte di una signora che forse era abituata a una vita troppo agiata.

Nel corso della settimana Monica aveva fatto parecchia amicizia con un'altra ragazza, o forse signora, sui cinquant'anni, Nichole.Nichole era l'esatto contrario di Monica, molto dolce, apprensiva, sempre pronta ad aiutare e disponile.
Era una donna con molto fascino, bionda, occhi azzurri, non molto alta, ma molto sicura di sé.
Aveva scambiato diverse battute con Marco e non mancava occasione per una carezza, un abbraccio o un gesto di affetto.

Una sera tutto l'equipaggio scese per una cena sulla spiaggia, ma Monica preferiva stare in barca e a Marco toccò stare a bordo con l'ospite. Non aveva proprio voglia, perché la cena in spiaggia era una bella occasione per conversare e fare amicizia con le altre ragazze presenti a bordo, ma suo malgrado doveva eseguire gli ordini del comandante.

Monica tardava a guardare il tramonto, mentre Marco leggeva un libro sulle stelle e la navigazione.
A un certo punto Monica si avvicino a Marco, lo guardo, forse per la prima volta gli dedicò un sorriso, e quasi scusandosi gli disse che le spiaceva molto che fosse dovuto rimanere in barca e che sarebbe stata volentieri anche da sola.
Marco, come suo solito modo di fare, le disse che non c'era nessun problema e che anche la serata in barca era molto piacevole. A quel punto Monica lo guardò con uno sguardo furbetto e gli disse che avrebbe potuto rendergli la serata ancora più piacevole.
Marco rimane inizialmente interdetto, forse fissò Monica per un attimo, e quasi non si accorse quando la mano di lei si appoggiò sui suoi pantaloncini.

Monica lo guardo con uno sguardo sfidante e gli disse: adesso devi venire. Marco era molto imbarazzato, il pene era già turgido, ma non riusciva a proferire parola. Monica iniziò a muovere lentamente la sua mano e Marco fece per abbassarsi i pantaloni ma Monica lo fermerò all'istante e gli disse: “No, oggi verrai così“.
Marco era troppo eccitato e in meno di un lampo venne in modo copioso nelle mutande. Monica sorrise, gli diede un bacio sulla guancia e andò a letto.

Marco non riusciva a pensare ad altro, così quando il giorno dopo Monica chiese nuovamente di rimanere in barca mentre gli altri scendevano a terra si propose di stare a guardare la barca. Insieme a loro questa volta si fermo anche Nichole.
Erano tutti e tre intenti a guardare il tramonto, e Marco non sapeva come comportarsi.. avrebbe voluto stare da solo con Monica anche se Nichole in qualche modo lo interessava, ma ormai il suo interesse per Monica era troppo forte.

A un tratto, Monica si girò verso Nichole e le disse semplice: "sì, fallo adesso".
Nichole diventò rossa come un peperone, poi si inginocchiò e fece per tirare giù i pantaloni a Marco.
Erano entrambi imbarazzatissimi e Monica se la rideva in disparte.
Marco lasciò fare Monica e in un attimo lei aveva la bocca sul suo pene. Lo leccava con molta dedizione, andando su e giù e massaggiando le palle con la mano libera. Quando Marco stava gemendo ed era ormai pronto a venire, Monica disse a Nichole, "ora basta, puoi andare".
Nichole non disse niente e andò sotto coperta.

Marco aveva il pisello durissimo, e carico di sperma. Le palle gli facevano molto male.. Monica lo sapeva.. la divertiva molto far rimanere i maschietti con le palle cariche.
Lo guardò, e gli disse: "tirati su i pantaloni e vai a dormire."

Non ci voleva credere, ma obbedì. Aveva le palle gonfie e doloranti, e fece fatica a dormire.
Il giorno dopo si ripresentò la stessa situazione. Marco era estasiato e dolorante.. Monica guardò Nichole e le disse: "spogliati". Lei si spogliò senza battere ciglio, aveva un corpo molto bello, e il membro di Marco era già duro.
Le palle sempre più doloranti. Monica prese Nichole, la mise in ginocchio davanti a Marco, poi gli tirò giù i pantaloni e gli fece una bellissima sega fino a farlo venire... sul viso di Nichole..

Poverina, era piena di sperma dappertutto. Monica rise, passando un dito raccolse un po' di sperma e la mise in bocca a Marco, che la deglutì senza fare domande.

Il giorno dopo durante lo sbarco Monica diede a Marco alcune foto di Nichole nuda, e in posizioni ricercate.. Marco non capiva, ma Monica gli sussurrò all'orecchio dovrai venire su queste foto ogni sera.. mi raccomando.

Gli diede un bacio sulla fronte e se ne andò.

(Fine prima parte! Spero vi abbia intrigato e che vogliate leggere la parte successiva, nel caso fatemelo sapere!)
Disclaimer! Tutti i diritti riservati all'autore del racconto - Fatti e persone sono puramente frutto della fantasia dell'autore. Annunci69.it non è responsabile dei contenuti in esso scritti ed è contro ogni tipo di violenza!
Vi invitiamo comunque a segnalarci i racconti che pensate non debbano essere pubblicati, sarà nostra premura riesaminare questo racconto.
Votazione dei Lettori: 8.8
Ti è piaciuto??? SI NO


Commenti per Lo vacanza in barca - Parte 1:

Altri Racconti Erotici in trio:



Sex Extra


® Annunci69.it è un marchio registrato. Tutti i diritti sono riservati e vietate le riproduzioni senza esplicito consenso.

Condizioni del Servizio. | Privacy. | Regolamento della Community | Segnalazioni