Racconti Erotici > incesto > Con mamma e la sua amica 1° parte
incesto

Con mamma e la sua amica 1° parte


di Gius812020
11.05.2024    |    27.537    |    21 9.7
"Preferite un massaggio oppure una palpazione?" " Io prendo entrambi se posso" rispose lei sorridendo " Nessun problema per me, dovendo..."
Erano settimane che attendevo un evento fieristico al quale avrei partecipato con mamma ed una sua amica, tutti e tre lavoriamo nel mondo dell'estetica a vario titolo.
Dell'organizzazione di viaggio me ne sono occupato personalmente essendo l'unico del gruppo a parlare l'inglese, mentre mamma si è occupata dell'organizzazione dello stand in fiera e la sua amica sarebbe venuta come supporto vendita.
Arrivati in hotel ci fu una sorpresa per mamma e la sua amica, per un problema del sistema delle prenotazioni la nostra era andata persa e pertanto ci saremmo dovuti sistemare in una tripla tutti insieme,
Chiaramente non ci fu alcun problema di sistema ma semplicemente l'organizzatore forte della mancanza di conoscenza della lingua inglese delle due donne aveva prenotato una tripla sin dall'inizio per averle in stanza con lui.
Accettata la situazione ci spostammo in stanza sistemammo i bagagli e ci spostammo subito in fiera per l'allestimento dello stand.
La sera dopo cena in stanza pensammo a come dividere gli spazi ma anche qui sorse un piccolo problema logistico, di mamma sapevo già e fu il motivo della prenotazione in tripla, mentre dell'amica lo appresi in stanza,
Entrambe le donne avevano abitudine di non indossare pigiama e camicia da notte per dormire, entrambe dormivano solo con intimo e qualora fosse stata una doppia tra loro forse il problema non sussisteva ma c'ero anche io in stanza,
Fu proprio mamma ad avanzare il ""problema"" tirandosene subito fuori dicendo che per lei non c'era problema visto che era un abitudine che aveva anche a casa e che non sarebbe stata la prima volta che l'avrei vista a seno scoperto, mentre la sua amica che per altro mi ha visto nascere si sentiva un po' imbarazzata ma tuttavia le soluzioni possibili erano dormire con una maglia indosso cosa che le avrebbe creato comunque un fastidio oppure con il reggiseno ma quando hai una sesta di seno la prima cosa che la sera vorresti è far volare via il reggiseno.
Decise che seppur con un po' di imbarazzo si sarebbe scoperta il seno e dormito come sua solita abitudine.
La prima ad aprire le danze fu mamma quasi a voler rompere quell'aurea di imbarazzo, tolse via la gonna la camicia e rimase in mutandine e reggiseno mentre io fingevo di guardare qualcosa al telefono per non stare con gli occhi puntati a guardare mentre si spogliava.
Anche l'amica seguì le gesta di mamma e rimasero entrambe in mutandine e reggiseno una fronte all'altra, si guardavano, cercavano consenso una verso l'altra quasi ad attendere che fosse l'altra a fare la prima mossa, mentre io benché fintamente immerso in una lettura mi eccitavo al pensiero di essere tra due mature tettone che si stavano spogliando.
Mamma una bella donna di 55 anni castana, bel viso molto curato, alta sul metro e sessantacinque gambe pienotte ma non troppo, una bella 5 burrosa.
Carla l'amica anche lei una bella donna sui cinquanta alta sul metro e settanta, bruna, bella formosa ma non grossa il giusto di una donna della sua età. una sesta di seno strabordante.
Fu mamma dopo qualche sitante di esitazione a togliere il reggiseno per prima con un sorriso imbarazzato e coprendosi con le mani i seni mentre Carla guardandomi immerso nella lettura richiamò la mia attenzione.

" Marco"
" Dimmi Carla" e mentre lo dicevo guardai per un istante mamma solo con le mutandine e con le mani sul seno a coprirlo.
" Senti Marco io ho pensato una cosa, visto che abbiamo parlato solo io e la mamma di imbarazzo come se tu non ci fossi o la cosa non ti disturberebbe, ma te...... diciamo la cosa ti infastidisce che saremmo quasi nude....... non so.....magari preferisci che ci copriamo?"

Porca puttana pensai, sta cercando di non tirar via il reggiseno sperando in un mio consenso a non farlo. Pensai un istante ala risposta che non doveva essere ovvia nel far capire che devi togliere quel reggiseno e nemmeno troppo filosofica da far pensare che voglio metterti a tuo agio ma togliti il reggiseno .
L'unica stronzata che riuscì a venir fuori dalla ma bocca fu questa

" Tranquilla Carla fate come vi sentite più a vostro agio io non voglio essere ne la causa del vostro imbarazzo ne farvi sentire scomode per la mia presenza. Sarò quasi assente per quanto mi sarà possibile"
" Grazie sei davvero gentile, quindi se tu sei d'accordo io passerei ad una sorta di presentazione per rompere il ghiaccio diciamo"

Mentre lo diceva si slacciò il reggiseno ed abbassando pian piano le bretelline tirò fuori due enormi seni della grandi areole color nocciola dei bei capezzoli proporzionati a quelle due bellissime bombe.

" Quindi Marco ti presento ufficialmente il mio seno, scusa se non è un bel vedere, io credo che tu con il tuo lavoro sia abituato a ben altri seni ma purtroppo l'età e le dimensioni non favoriscono un bel aspetto"
" Carla se mi permetti io vorrei spendere due parole ma solo perché tu hai anticipato il discorso. Allora per quanto riguarda il mio lavoro dici bene ne vedo di ogni e pertanto ne vedo grossi, enormi, piccole, rifatte e che naturalmente stanno su oppure subiscono la gravità. Per quanto riguarda il tuo da un primo esame visivo ti dico che non devi sentirti qualcosa in meno a nessuna, hai un bellissimo seno molto importante e quindi essendo naturale con la gravità non si vince ma non vedo smagliature non vedo imperfezioni direi se mi permetti di metterlo in una top ten dei migliori seni che abbia visto"
" Sei sempre troppo gentile"

Allora mamma interruppe il discorso

" A questo punto passiamo alla seconda presentazione, questo è il mio seno" e mentre lo diceva toglieva le mani da quelle due belle mammellone che non erano nuove alla mia vista ma che questa volta mi erano state proprio presentate.
" Piacere di conoscervi" scherzai
" Le mie non vanno nemmeno in classifica" ironizzò mamma.
" Stesso discorso di Carla mamma, anche il tuo è un bel seno importante, vittima della gravità essendo naturale ma senza imperfezioni del tempo. Se mi permetti vi faccio notare dei dettagli diciamo estetici che alla vostra età sono ancora perfetti"

Mentre parlavo mi alzai dal letto presi per mano mamma e la misi di fianco a Carla e tenendomi a qualche centimetro di distanza osservai i loro seni con uno sguardo attento.

" Vedete i fianchi dei vostri seni? Non hanno smagliature, guardate qui le areole dei vostri capezzoli non sono screpolate non mostrano smagliature sono perfette, Alla vostra età potete solo essere fiere di questi seni che avete.

Le due donne si scrutarono sorrisero facendo intendere che avevano gradito i complimenti.
Inutile dire che il mio uccello nei pantaloni fremeva per venire fuori e strusciare tra quelle bombe.
Fu ancora mamma a rompere il silenzio che si era momentaneamente creato

" Grazie della perizia dottore. Quindi a che posto della top ten ci colloca " sorrise
" Bhe mamma da questo esame visivo certamente posso dire che siete comodissime tra la quarta e quinta posizione"
" uhmm metà classifica. lei è di parte dottore"
" No non sono di parte solo che per avere un esame più completo bisogna valutare anche altri aspetti più materiali diciamo"
" Tipo?" Irruppe Carla
" E tipo il tatto per capirne la consistenza"
" Quindi in un massaggio" Riprese mamma
" bhe si a meno che.... e non penso vogliate, che vi pratichi una palpazione"
" Alla fine cosa cambierebbe se con un massaggio o con una palpazione?" Riprese Carla
" Tecnicamente nulla"
" Io ci sto' sia alla palpazione che al massaggio, ormai mi hai incuriosita e voglio proprio vedere in quale gradino della top ten mi inserirai" rispose Carla.

Mi girai guardai mamma quasi ad interrogarla e lei con un sorriso

" Però una cosa deve essere chiara, scherzi a a parte siamo adulti e questa situazione è molto anomala. Al rientro in Italia nessuno deve sapere che abbiamo condiviso la stanza e ci siamo esposte per finire in classifica."
" Ma certo" fu la mia rassicurazione e poi ripresi " Chiaramente nessuno è obbligato a far nulla, se non te la senti....abbiamo scherzato e finisce qui lo scherzo"
" No no tranquillo sono curiosa anche io"
" Da chi vuoi iniziare?" interrogò Carla.
" Dipende da voi. Preferite un massaggio oppure una palpazione?"
" Io prendo entrambi se posso" rispose lei sorridendo
" Nessun problema per me, dovendo essere qui per una settimana a fine giornata vi regalo un ora di relax ad entrambe"
" Grazie! Allora finiamo con la presentazione, puoi palpeggiarle"

Non attesi più di un attimo portando le mie mani sui seni enormi di Carla stringendoli saldamente tra le mani sotto lo sguardo scrutatore di mamma.
Entrambi i seni sotto le mie mani, le dita giravano intorno ai capezzoli che timidamente iniziavano ad inturgidirsi, poi piano piano lascia andare un seno per concentrare la palpazione a due mani su un singolo seno, poi l'altro.
Mi volli giocare il jolly ma non ero lucido nel farlo, i miei gesti le mie parole erano dettate dalla voglia di avere quel seno a disposizione e farne un godimento per il mio uccello.

" Carla posso chiederti di portare le braccia su con le mani sulla testa per favore"
" Certo"

Ora Carla era in piedi fronte a me in mutandine di pizzo bianco con le braccia su e la meni sulla testa ad offrirmi la totalità del suo seno.

" Uhm Carla posso già dirti che il quarto gradino del podio è già tuo per il momento, vogliamo scalare ancora la classifica?"
" Proceda dottore" Rispose sorridendo
" Allora devo chiederti un ultimo favore. Potresti per favore prima poggiare le mani sulla scrivania portando la schiena in avanti"
" Faccio bene cosi?" mi chiese mettendosi quasi a pecora poggiata sulla scrivania.
" Ottimo"

I suoi seni ora penzolavano liberi ed io purtroppo per non esagerare di fianco a lei le palpeggiavo entrambe. Avrei voluto poggiarle l'uccello sul culo e palpeggiare ma allora si che avrei perso tutto. Resistetti.

" Grazie della disponibilità Carla. Ho finito il primo esame"
" A che posto sono dottore?"
" Se per te non è un problema farei l'esame a mamma e poi procedo con una valutazione complessiva"
" Eh dai no. in confronto a lei io perdo la gara 2 a 1" Scherzò lei
" Ma va là schiocca sono io che la perdo 10 a 1 con te. Ma guarda li che abbondanza che perfezione, dove vuoi che mi presenti io?" rispose mamma
" Aspetta mamma, iniziamo il tuo esame e poi vediamo come finisce."

A quel punto mamma si avvicinò a me in piedi anche lei con un intimo di pizzo bianco anche lei che non nascondeva una folta peluria nera all'interno.

" Allora dottore che faccio?"
" Sti comoda signora, tenga le braccia parallele al corpo e si rilassi"

Appena un attimo dopo aver detto questa frase i suoi seni erano tra le mie mani che li stringevano e li palpeggiavano con gusto mentre la mia testa ricordava che di fianco c'era una matura burrosa fisicamente molto piacente che aveva appena acconsentito a farsi palpeggiare i seni, questa cosa suscitava un erezione quasi dolorosa costipata nei pantaloni.
Anche a mamma palpeggiai entrambi i seni, poi ne lasciai andare uno e palpeggia a due mani l'altro, stessa cosa per l'altro seno che presentava areole marroni nocciola scuro con dei bei capezzoli che timidamente come quelli di Carla andavano ad inturgidirsi sotto il delicato tocco del mio dito.

" Sollevi le braccia e mani sulla testa signora"

Anche qui il seno di mamma era tutto per me, bello burroso, pieno morbido e che riempiva le mani. Furono minuti di grandissima eccitazione e dopo un po' per non esagerare chiesi anche a lei di piegarsi sulla scrivania,
I grossi seni penzolavano e con le mani piene fingevo di soppesarli stringendoli e palpeggiandoli con gusto.

" Allora signora il test è finito anche per lei. grazie della sua disponibilità2
" Grazie a lei dottore" rispose con sorriso.

" Allora dottore ci dica il suo responso. Dove ci posiziona?"

" Signore entrambe avete due meravigliosi seni, entrambe visivamente perfetti, da un esame tattile riscontro delle piccolissime differenze che riporto.
Sig. Carla un seno abbondante più di quello della signora Lucia con una consistenza minore di quello della signora Lucia derivante dalle generose dimensioni. A livello di peso chiaramente abbiamo un surplus su quello della signora Carla che a parer mio ha un punto in più. La Signora lucia però da parte sua ci mette delle dimensioni si più ridotte con una consistenza maggiore.
Il dettaglio del colore dell'areola non è dettaglio da poco e la colorazione leggermente maggiore della signora Lucia le conferisce un punto in più. Finendo sui capezzoli entrambe molto proporzionati ed entrambe molto sodi quindi qui conferirei un punto a ciascuna di voi.
Concludo dicendo che siete entrambe a pari merito"

Feci un attimo di silenzio e ripresi

" Signore senza nulla togliere a questi due meravigliosi seni al momento da finire con un ultimo esame di massaggio vi posso dare il terzo gradino del podio della mia personale top ten dei seni che ad oggi ho visto e toccato.

" Dottore lei è un avaro nei voti lo sa vero" Sorrise Carla
" Dottore per me questi voti non sono giusti.... io scenderei dal terzo gradino perché sento di non meritarlo ma aiuto la signora Carla a salire sul primo. Per me ha un seno da 10 e lode" obbiettò mamma
" Signora Lucia lei mi lusinga, se io devo salire al primo posto lei mi deve far compagnia" Scherzò Carla

Le osservai ancora e ripresi

" Signore ho detto per il momento, finiremo la classifica dopo il massaggio"

La settimana era appena iniziata ed i massaggi che si susseguirono furono solo un antipasto di quello che successe nei giorni a seguire.
Se siete interessati a sapere il resto della settimana fatemelo sapere nei commenti.















Disclaimer! Tutti i diritti riservati all'autore del racconto - Fatti e persone sono puramente frutto della fantasia dell'autore. Annunci69.it non è responsabile dei contenuti in esso scritti ed è contro ogni tipo di violenza!
Vi invitiamo comunque a segnalarci i racconti che pensate non debbano essere pubblicati, sarà nostra premura riesaminare questo racconto.
Votazione dei Lettori: 9.7
Ti è piaciuto??? SI NO


Commenti per Con mamma e la sua amica 1° parte:

Altri Racconti Erotici in incesto:



Sex Extra


® Annunci69.it è un marchio registrato. Tutti i diritti sono riservati e vietate le riproduzioni senza esplicito consenso.

Condizioni del Servizio. | Privacy. | Regolamento della Community | Segnalazioni