Racconti Erotici > Lui & Lei > La signora 70enne delle pulizie
Lui & Lei

La signora 70enne delle pulizie


di Membro VIP di Annunci69.it 68maxim
10.06.2024    |    11.152    |    14 9.5
"Si rivesti in fretta ed usci dicendo: "Sei stato fantastico ma devo scappare mi staranno già cercando..."
La storia inizia in un albergo nel Bolzanino, arrivato il fine settimana mi avevano comunicato che il lunedì non avrei lavorato.
Il sabato e la domenica passano senza mordente, quaclhe incontro saltato all'ultimo momento e alla fine verso le 2 e 30 mi misi sul letto tutto nudo come era mia abitudine.
erano le 5 ed ero ancora, che non riuscivo a dormire.
Girati e rigirati presi sonno.
Ero comunque molto eccitato e voglioso.
non se sogno o realtà sentii la porta della stanza aprirsi, (perchè molto probabilmente l'avevo lasciata aperta)
E schiudendo gli occhi vidi una sagoma di una signora che rimasi li sul ciglio della porta che mi guardava insistentemente proprio il cazzo.
completamente nudo o con il cazzo in tiro non sapevo come comportarmi.
E lei in italiano pronunciato in tedesco disse: "Signore mi scusi se vuole torno più tardi, non pensavo di svegliarla"
Ora la guardavo bene, la tipica signora tedesca sui 60 anni, in tenuta da albergo, gonnellina larga e camicetta, sicuramente era venuta a rifare la stanza.
Una quarta di seno e un culo che sembrava bello sodo, bionda occhi azzurri.
Da giovane sicuramente a fatto strage di cazzi.
Le risposi; "Se vuole può chiudere la porta e rimanere"
Rimase li a pensarci guardando fisso il mio cazzo.
Chiuse la porta e giro la chiave.
E disse: " Signore sono rimasta abbagliata dal suo cazzo cosi duro e sa anche alla mia età non rimango indifferente. Mi chiamo Helen e ho una voglia matta di prenderlo in bocca."
Ed io: "io sono Massimo e anche io voglia di darglielo e magari leccare la sua figa"
In un attimo si spoglio e notai che era molto tonica ed in forma.
Si avventò sul mio cazzo e inizio a leccarlo dalle palle alla punta, poi dopo averlo ben insalivato si pre se la cappella in bocca e se lo infilo tutto in bocca iniziando un su e giù continuo.
Le mie dita erano nella sua figa bagnatissima, la presi e me la feci mettere addosso con la figa in faccia, ed iniziai a leccarle la figa, mentre lei continuava a pompare.
Era un lago, dopo poco ebbe il primo orgasmo, intenso urlava dal piacere con tutto il mio cazzo in bocca.
Era il tempo di scoparla, le salto sopra sul letto le alzo le gambe e glielo pianto nella figa ,gli scivola tutto dentro e ha un sussulto e dice: Massimo sto godendo ancora, scopami forte sempre più forte, sono anni che non godevo cosi sei un gran scopatore"
Dicendo cosi arrivo un altro orgasmo, ed io continuavo a fotterla sempre più forte e lei godeva ancora e Helen: "Si continua mi stai facendo impazzire, godo come una porca , ancora, ancora, ancora"
Allora glielo sfilo dal culo e gli pianto la cappella al buco del culo, in preda ancora agli spasmi degli orgasmi, glielo sbatto tutto dentro al culo, il grido fu lancinante dicendo "Fai piano sono anni che non lo prendo nel culo, sei un porco."
Ormai il cazzo scivolava nel suo culo e i colpi di reni la facevano sobbalzare ogni volta, ad ogni colpo emanava un "SI"
Era ormai in preda ad orgasmi multipli, più spingevo e più le sue orbite sparivano le pupille andavano su e il suo bacino assecondava i miei colpi.
Con un filo di voce mi disse:" Massimo ti prego mi sta facendo impazzire, mi sento una troia."
Avrei potuto continuare ma era veramente stremata allora la misi in ginocchio e le piantai il cazzo in bocca che lei prese avidamente a succiare e leccare.
Le presi la testa tra le mani e glielo infilai tutto in bocca, sentivo la sua lingua che mi leccava le palle con tuto il mio cazzo in bocca mentre mi guardava soddisfatta, inizia a vederla soffocare ma resisteva hai primi cenni di conati glielo tolsi ed inizio a tossire e poi a vomitare.
Gli occhi da fuori ma io stavo per sborrare la ripresi e dissi "Forza Helen fammi vedere come fai godere un uomo che ti ha fatto godere cosi tanto-"
E imperterrita se lo riprese in bocca ed inizio a lavorarmelo a modo suo.
Salivoso e con il risucchio, fantastico poche donne sono capaci e lei mi stava facendo impazzire.
Sentivo che mi stava succhiando la sborra dai coglioni
Ora ero io ad avere gli spasmi, mi buttai indietro e caddi sul letto e lei li ancora a continuare a succhiare.
Mi inarcai accompagnando il suo movimento continuo, ecco il primo getto, violento il secondo il terzo e non so quanti lei non si ferma continua a succhiare e da infarto sento il sangue che mi arriva al cervello.
La vorrei staccare ma il piacere e troppo intenso.
Alla fine esausta anche lei si stacca, apre la bocca piena di sborra e ingoia tutto.
Si rivesti in fretta ed usci dicendo: "Sei stato fantastico ma devo scappare mi staranno già cercando."
Disclaimer! Tutti i diritti riservati all'autore del racconto - Fatti e persone sono puramente frutto della fantasia dell'autore. Annunci69.it non è responsabile dei contenuti in esso scritti ed è contro ogni tipo di violenza!
Vi invitiamo comunque a segnalarci i racconti che pensate non debbano essere pubblicati, sarà nostra premura riesaminare questo racconto.
Votazione dei Lettori: 9.5
Ti è piaciuto??? SI NO


Commenti per La signora 70enne delle pulizie:

Altri Racconti Erotici in Lui & Lei:



Sex Extra


® Annunci69.it è un marchio registrato. Tutti i diritti sono riservati e vietate le riproduzioni senza esplicito consenso.

Condizioni del Servizio. | Privacy. | Regolamento della Community | Segnalazioni