Racconti Erotici > Lui & Lei > Viso d'angelo , animo da porca - parte 2
Lui & Lei

Viso d'angelo , animo da porca - parte 2


di Membro VIP di Annunci69.it amoletettone
15.10.2010    |    25.620    |    2 7.4
"Poi cerco di arrivare al suo culo ma la posizione è molto scomoda..."
Appena ripartito dal casello, supergasati dalla furbata appena fatta , decidiamo di fermarci alla prima piazzola i sosta sopraffatti dalla libidine. Cristina èancora incollata al mio cazzo: cerco di svestirla per quanto possibile vista la difficoltà della sua posizione . Riesco a tirarle fuori le tettone : due bocce immense che una sola mano fa fatica a contenere... Comincio a tormentarle i capezzoli , li sento duri sotto il mio palmo , sotto le dita... Poi cerco di arrivare al suo culo ma la posizione è molto scomoda. Lei a un tratto si tira su e mi dice: "Cristian perdonami sono una sbadata!" Io: "perche?" e lei sfilandosi il pantalone lascia vedere la sua peluria: " ho dimenticato di mettere le mutandine..." e mi sorride ammiccando. Quella frase mi fa ribollire il sangue nelle vene. La faccio ripiombare sul mio cazzone e intanto molto piu agevolmente le tocco la figa mentre lei è china su di me. E' letteralmente fradicia, la sento colare sulle mia dita che entrano come il coltello nel burro . Il mio indice e medio uniti e duri cominciano a fare un dentro e fuori dapprima lento , poi sempre piu veloce . Sento il lago nella sua figa e il tipico rumore da "risucchio" che ne comporta. Mentra continua a giocare leccando il mio uccello sento che di tanto in tanto smette la sua azione e chiudendo gli occhi emette gemiti eccitantissimi: "mmmm cazzo come godo" mi dice farfugliando: "Apri la borsa, vedi cosa c'è..." mi dice. Io un po' perplesso ma incuriosito prendo la sua borsa, la apro e dopo aver scartato le solite cose che una donna porta con se, scopro la "sorpresa". La maiala portava con se un vibratore! Lo tiro fuori , lo osservo con stupore ma anche molto compiaciuto. Lei si volta verso di me ed è quasi divertita della mia reazione: "Allora? mai visto uno?" dice riadacchiando. Si rimette a segare dolcemente il mio cazzone, io giro l'interruttore che attiva la vibrazione e comincio ad accarezzarle la figa. Lo passo lentamente prima dall'interno coscia , poi risalgo pian piano verso il monte di venere. Sempre vibrando glielo piazzo sul clitoride e accompagno la vibrazione a miei piccoli movimenti di polso. Lei emette gemiti sempre piu "osceni" che aumentano a dismisura la mia eccitazione. Non si ferma un attimo , continua a leccarlo e segarlo lentamente come se lo volesse tenere in caldo per il "gran momento" e intanto si gode la stimolazione cliteroidea. Sembra piacerle molto, poi mi dice: "Dai mettimelo dentro ti prego..." allora lentamente lo faccio strusciare lungo la figa fino a trovare il suo ingresso super lubrificato i e glielo infilo su per la passera! Avanti e indieto sempre piu veloce, lei istintivamente di fianco china su di me apre le gambe per facilitare il movimento e lo accompagna col bacino: "Mmmm si" sono i gemiti che accompagnano quel momento di profonda goduria per lei. Con una mano continua qualche secondo anche a stimolarsi il clitoride . Mi aspetto che venga da un momento all'atro ma d'un tratto si ferma. Estrae il dildo dalla sua figa e, in un attimo, mi siede a cavalcioni sul mio cazzo. Confesso che non ho mai amato il sesso in auto, ma quella posizione seppur quasi obbligata era eccitantissima. Avevo le sue tettone in viso che si concedevano facilmente alla mia lingua e alle mie mani. Si impala sul mio cazzone allo stremo, le nostre lingue si incontrano in un bacio intensissimo e "bagnato". Con la bocca incollata alla mia comincia a cavalcarmi, va su e giu sempre piu velocemente , sento la cappella del mio cazzo avvolta dalla sua figa calda e a ogni movimento sento un fortissimo orgasmo avvicinarsi. Mi dice di parlarle , di dirle quanto è maiala: le lecco un lobo dell'orecchio e le sussurro: "sei una gran troia, una tettona succhiacazzi mmmmm svuotami per bene le palle troia". Le lecco le tette voracemente : passo la lingua d'appertutto dai capezzoli all'aureola fin in mezzo alle tette. Sono in paradiso non riesco a trattenermi. Sento un orgasmo imponente molto vicino: "Spostati!" gli dico , ma lei prontamente: "no porco, vienimi dentro! voglio sentire esplodere il tuo cazzo dentro di me..." Continua a pomparlo per qualche secondo finchè non mi libero e lascio che la mia sborra le inondi la figa con impeto straordinario. Mi lascio andare a dei gemiti di godimento anche io e quasi mi sorprendo di quanti fiotti di sperma riesco a cacciare.Una sborrata infinita...
Lei mi concede ancora un po la sua lingua , mi cavalca qualche altro istante come ad assicurarsi che tutto il mio seme nei coglioni fosse esaurito... Si alza da me e si accomoda sul sedile affinaco. Si tocca la figa compiaciuta e, tastando con le dita il seme che le cola, mi dice: "mamma e quanta ne avevi" Io: beh! la mia miala ha fatto un bel lavoro , adesso c'è solo da pulirlo" cosi dicendo le mostro il mio cazzone ancora duro tutto imbrattato di sperma e umori: "sei un porco" mi dice lei con sguardo famelico: "e tu la mia troia" cosi facendo si riabbassa sul mio uccello ripulendomelo per bene.

per contatti: [email protected]

oppure facebook : Cristian Raccontoeros
Disclaimer! Tutti i diritti riservati all'autore del racconto - Fatti e persone sono puramente frutto della fantasia dell'autore. Annunci69.it non è responsabile dei contenuti in esso scritti ed è contro ogni tipo di violenza!
Vi invitiamo comunque a segnalarci i racconti che pensate non debbano essere pubblicati, sarà nostra premura riesaminare questo racconto.
Votazione dei Lettori: 7.4
Ti è piaciuto??? SI NO


Commenti per Viso d'angelo , animo da porca - parte 2:

Altri Racconti Erotici in Lui & Lei:



Sex Extra


® Annunci69.it è un marchio registrato. Tutti i diritti sono riservati e vietate le riproduzioni senza esplicito consenso.

Condizioni del Servizio. | Privacy. | Regolamento della Community | Segnalazioni