Il primo sito di Annunci erotici italiano, scambio coppie, racconti ed esibizionismo.        Siamo 547.371        Online 56.765        WebCam Chat: 110
Entra





Prime Esperienze


Quando meno te l'aspetti

           di anevexo

 Scritto il 29.12.2016    |    Letture: 9.000  |    Votazione 7.8:

"Quando si riprende mi fa: "Complimenti, hai una bocca fantastica" "Grazie" gli dico..."
Avete presente quelle giornate in cui appena apri gli occhi al mattino ti vien subito voglia di tornare a letto mandando affanculo tutto e tutti?
Bene miei cari porcellini, per me quella giornata era iniziata davvero nel peggiore dei modi.
Avete presente il tempo triste, grigio, nuvoloso; il freddo umido, l'odore di pioggia nell'aria...
Bisognava reagire.

Mi alzo, piscio, mi do una sgrullata e mi faccio una bella doccia bollente altrimenti da casa non ci esco più stamattina.
Cazzo, è quasi Natale.
E' quasi un altro tipico Natale pugliese e bisogna prepararsi psicologicamente ad un altro di quegli immondi periodi del cavolo in cui bisogna essere sempre sorridenti e gentili con tutti.
Ipocriti che si odiano e che si malignano a vicenda, ma che per strada si danno i bacini e i bacetti e si scambiano "i migliori e più sinceri Auguri di Buon Natale".
Mah!
Vado a bermi un caffé al bar. Magari incontro anche qualcuno per scambiar due chiacchiere.
Devo inventarmi qualcosa per dare una svolta positiva a questa tipica giornata del cazzo.
Del cazzo... che poi di cazzi in realtà non è che ne abbia visti tantissimi ultimamente.
Controllo i messaggi su Annunci69:
1 Bsx più passivo che attivo anche se lui ancora non vuole ammetterlo.
1 orribile ciccione minidotato e peloso che non incontrerò mai
Messaggi finiti.
Cancello i due messaggi e chiudo A69.
Mi chiama un amico per fare un giro in macchina.
Certo adesso come adesso una pompa gliela farei molto volentieri.
Oltre tutto da quel poco che ho visto mi sembra anche messo bene lì sotto, però siamo amici da tempo e mi dispiacerebbe rovinare questa bella amicizia.
Meglio stare buoni, và...
Caspita però oggi ho proprio voglia di cazzo.

Torno a casa e riapro A69.
Tra gli Utenti Online trovo un bel ragazzo sui 30 anni con cui tempo fa avevo scambiato qualche messaggio, ma che non ho ancora mai incontrato di persona.
Mi sa che è la volta buona.
-"Ciao che fai"
-"Ciao cerco reale adesso"
(non dirlo a me mio bel pisellone)
Ok dai, proviamo...

Ci siamo visti sulla litoranea e mi è subito stato simpatico.
Persona seria, maschile e riservata... insomma è proprio quello che cercavo io.
Salgo in macchina e dopo una breve presentazione iniziale decidiamo di spostarci.
Mi dice subito che lui di solito incontra solo donne, ma che per una volta avrebbe voluto provare e io gli dico che mi va più che bene, e che anch'io cercavo una persona seria e riservata che sappia tenere i segreti.
Eravamo entrambi un po' in imbarazzo, ma in fin dei conti sia io che lui eravamo lì per un motivo; così mentre lui è ancora impegnato a trovare un posto più appartato, decido di prendere l'iniziativa accarezzandogli l'interno coscia.
Vedo che il ragazzo apprezza.
Vado un po' più su con la mano e capisco che non desiderava altro.
Arrivo al cazzo e sotto i jeans stretti sento il suo enorme membro già duro come il marmo.
"Ah, però" (gli dico sorridendo) sei già bello pronto, vedo.
"Abbastanza" mi dice.
Finalmente troviamo il posto.
Si ferma senza dire una parola, si abbassa i pantaloni e mi tira fuori un cazzo enorme.
E' grossissimo!
Capisco subito che muore dalla voglia di farsi spompinare per bene.
Dai primi colpetti di lingua lo sento già fremere di desiderio, ma cerco di andarci piano perché me lo voglio gustare per bene.
Sento la sua mazza scivolare elegantemente nella mia bocca e sento anche che cerca di scendere pian piano, dolcemente sempre più in fondo.
Sento la sua cappella sprofondarmi dritta in gola, ma mi accorgo che la metà del suo enorme cazzo è ancora fuori dalla mia bocca.

Alzo la testa per prendere fiato e vedo che anche lui si sta gustando per bene questo momento.
Ci mettiamo un po' più comodi perché voglio provare a scendere ancora più in fondo.
Scendo di nuovo giù con la testa e sento la sua cappella pulsare di piacere.
Lui ha preparato il fazzolettino perché sta quasi per venire, ma io voglio sentirlo ancora una volta giù in gola come prima.
Scendo giù con la testa e lo sento scendere sempre più in fondo. Sono a metà come prima e la sua grossa cappella mi si gonfia in gola, ma sento che anche lui ha voglia di scendere ancora più in fondo.
Mancano ancora pochi centimetri, ma sento che le pulsazioni aumentano a dismisura.
Sta quasi per venire.
"AAAHHH......"
Lo sento godere e faccio giusto in tempo a spostare la testa.
Ancora un attimo e mi avrebbe inondato la gola col suo fiotto caldo e denso.
Continuo a leccare le sue belle palle depilate mentre lui gode come un matto, sborrando sul fazzoletto che aveva poggiato sulla pancia.

Quando si riprende mi fa: "Complimenti, hai una bocca fantastica"
"Grazie" gli dico... "Hai un cazzo fenomenale"
"Spero di rivederti, qualche volta"
"lo spero anch'io".

Ci salutiamo come due buoni amici ed un attimo dopo entrambi torniamo alle nostre rispettive vite "ordinarie", ma entrambi consapevoli che talvolta anche la giornata più triste e insensata può avere una svolta positiva "quando meno te l'aspetti".







.

Votazione del Racconto: 7.8
Ti è piaciuto??? SI NO



Disclaimer! © Tutti i diritti riservati all'autore del racconto - Fatti e persone sono puramente frutto della fantasia dell'autore.
Annunci69.it non è responsabile dei contenuti in esso scritti ed è contro ogni tipo di violenza!
Vi invitiamo comunque a segnalarci i racconti che pensate non debbano essere pubblicati, sarà nostra premura riesaminare questo racconto.



Commenti per Quando meno te l'aspetti:


Giannisesto, singoli Liguria

Bello
9 mesi fa


lolo2929, singoli Veneto

bellidsimo
9 mesi fa




Per lasciare un commento fai il login o unisciti a noi, è gratis!


Altri Racconti Erotici in Prime Esperienze:





Sex Extra