Racconti Erotici > Gay & Bisex > Preso tra due fuochi
Gay & Bisex

Preso tra due fuochi


di Membro VIP di Annunci69.it Oldpig49
11.03.2024    |    393    |    0 8.0
"“ MI piace incuranti così con le tue gambe fra le mie che neanche ti puoi muovere, mia troia…” mi sussurra il mio amore…” Troia mia che piacere che mi dai…”..."
Arrivano insieme Lucio ed Ettore li accolgo in accappatoio e appena entrano li bacio sulla bocca palpando i loro cazzi ancora morbidi sotto i panni mentre le loro mani mi frugano dappertutto.
Ci spogliamo in camera da letto, mi metto in ginocchio sul letto e comincio a succhiare il cazzo duro e lungo di Lucio, il mio amore, mentre Ettore seduto vicino a me accarezza i glutei duri di Lucio che afferrato il cazzo di Ettore comincia a smanettarlo, mentre io assaporo con gusto la cappella del mio amore Ettore mi palpa le grosse chiappe bianche e Lucio dopo aver inumidito con la saliva le sue dita comincia ad esplorare il mio buco del culo che non vede l’ora di essere penetrato, continuo imperterrito a leccare il cazzo e le palle di Lucio.
Mi alzo in piedi ed Ettore prende il mio posto ingoiando il nerbo duro e lungo del mio amato mentre io mi posiziono dietro a Lucio accarezzandogli la schiena e le spalle e la sua mano cerca il mio pisello, poi il mio adorato marito si siede sulla sponda del letto e comincia a succhiarmi il cazzo ormai duro come un ramo d’albero, mi afferra per le chiappe tirandomi a se mentre ingoia tutto il mio arnese, Ettore si pone dietro di me e comincia a strusciare il suo membro fra le mie chiappe tonde, io mi allargo le i glutei per agevolare il lavoro di Ettore che mi infila un dito in culo, Lucio mi sto segando con forza mentre io bacio la sua bocca rovente succhiando la lingua infuocata.
Lucio mi fa girare e prende il lubrificante per spalmarlo con perizia fra le mie chiappe, mentre Ettore mi succhia un capezzolo e mi afferra i coglioni soppesandone la consistenza, Lucio mi infila due dita nel culo e comincia a ravanare dentro di me, poi mi fa mettere in ginocchio sul letto e mi infila il suo cazzo sodo e duro nel culo facendomi sobbalzare dal piacere, mi monta con veemenza e risolutezza affondando con spinte veloci il suo randello dentro di teche grido dal piacere frasi oscene: “ Amore mio sfondami il culo… fammi sentire che sono la tua troia..”
Ettore si sdraia davanti a me ed io sono con il viso a tu per tu con il suo cazzo piccolo ma largo lo ingoio fino alla radice e comincio a spompinarlo a dovere mentre Lucio mi infila le dita nel culo ruotando la mano: “ Che bel culo che hai tesoro mio…” continuando il suo operato fra le mie chiappe aperte ed io continuo a succhiare la cappella rossa di Ettore, Lucio m i sodomizza alternando il suo duro cazzo lungo alla sua mano, io mi sento morire dal godimento, mi sto aprendo il buco del culo come non aveva mai fatto, sento quattro dita entrare e vorticare dentro di me , con le mani cerco di aprire le mie chiappe per facilitare l’opera poi toglie la mano e mi spinge il cazzo dentro con violenza mentre Ettore mi dice: “Succhia che ti piace che intanto lui ti sfonda il culo, così…brava zoccola…” Le mani di Lucio mi sculacciano con violenza mentre affonda il suo nerbo nel mio culo armai aperto.
Continua ad inculcarmi con forza per non so quanto tempo mentre la mia bocca è piena del cazzo di Ettore che con le mani sulla mia testa dirige i miei movimenti, io mugolo di piacere, un piacere supremo mi sento piena, piena di uomo, schiava dei miei padroni che mi trattano come una puttana.
“ MI piace incuranti così con le tue gambe fra le mie che neanche ti puoi muovere, mia troia…” mi sussurra il mio amore…” Troia mia che piacere che mi dai…” sento il suo cazzo sfiorare le pareti del mio ano con prepotenza sempre più veloce intanto che la cappella di Ettore mi solletica le tonsille :” ..brava così..succhia il cazzo troia …così, senti che goduria mentre ti si incula tu succhi…brava zoccola succhia..” mi dice Ettore infoiato, Lucio mi scopa ancora con foga poi toglie il cazzo dal mio culo e mi sculaccia con forza e mi infila ancora la mano nel culo roteandola, mi sento proprio una vacca, Ettore continua: “ ..che zoccolona che sei …dai succhia…dai troiona succhiami il cazzo ….che gran mignotta che sei..”.
Lucio è stanco e si sdraia sul letto dopo avermi sculacciato nuovamente, Ettore si avventa con la bocca sul mio cazzo e lo ingoia fino ai testicoli mettendomi una mano sul culo mentre con l’altra mano si masturba, io afferro il cazzo di Lucio e comincio ad accarezzarlo lui dopo un po si prende il cazzo in mano e comincia a segarsi con forza, mi accorgo dal suo sguardo che sto per venire e mi avvento sulla sua cappella con la bocca e mi sento due, tre schizzi potenti di sperma invadermi la gola, tengo in bocca il suo cazzo finché mi accorgo che lo sperma non esce più e dopo averlo assaporato bacio Lucio sulla bocca passandogli il suo nettare in in lungo e spudorato bacio umido di sborra, Ettore si mette in ginocchio e comincia a masturbarsi fino a venire nella bocca di Lucio io corro a leccare ciò che rimane sulla cappella di Ettore poi ci sdraiamo tutti e tre vicini a riposare.
Disclaimer! Tutti i diritti riservati all'autore del racconto - Fatti e persone sono puramente frutto della fantasia dell'autore. Annunci69.it non è responsabile dei contenuti in esso scritti ed è contro ogni tipo di violenza!
Vi invitiamo comunque a segnalarci i racconti che pensate non debbano essere pubblicati, sarà nostra premura riesaminare questo racconto.
Votazione dei Lettori: 8.0
Ti è piaciuto??? SI NO


Commenti per Preso tra due fuochi:

Altri Racconti Erotici in Gay & Bisex:



Sex Extra


® Annunci69.it è un marchio registrato. Tutti i diritti sono riservati e vietate le riproduzioni senza esplicito consenso.

Condizioni del Servizio. | Privacy. | Regolamento della Community | Segnalazioni