Scambio di Coppia

Sapore di noi


di Membro VIP di Annunci69.it Fantasieinracconti
11.04.2024    |    444    |    7 10.0
"Ora toccava a Silvio, pescò una carta..."
I nostri profili erano i molto simili, entrambi eravamo curiosi,spinti dalla libidine, ma allo stesso tempo seri riservati e ci muovevamo con cautela.
Fui io a compiere il primo passo mandando un messaggio:

Ciao ragazzi, ci ha incuriosito il vostro annuncio. Molto simile al nostro. Di chi vuole osare, ma non vuole allo stesso tempo. Manca l’età, ma forse non ho letto bene.
Noi siamo iscritti da poco. Abbiamo visto che voi invece siete iscritti da parecchi anni,tuttavia non ci sono segni di attività. È troppo osare chiedere se è successo qualcosa di bello in questi anni? Se vi va di rispondere noi siamo interessati, anche solo come amici di penna. Abbiamo messo bsx , ma in realtà fino ad ora siamo etero. Non poniamo limiti al piacere. Scusate il disturbo, se vi va la nostra amicizia chiedetecela.
P.S non ci interessano singoli, solo coppie. 💋

Furono molto gentili fin da subito. Ci risposero molto cordialmente dicendo che avevano avuto qualche esperienza molto datate.
Si firmarono Dany e Silvio.
L’età era di qualche anno più giovani di noi e anche questo rispecchiava il nostro range.
Per noi è molto importante rispettare l’etica e quindi non volevamo coppie troppo giovani.
Nel frattempo stavamo ascoltando la radio durante il lavoro.
L’oroscopo di Ester diceva che era ora di fare qualcosa di trasgressivo. Che coincidenza!

Al momento non avevamo tempo di rispondere al loro messaggio, quindi loro mandarono un altro messaggio con scritto
”delusi?”

Il fatto che loro non cercassero bsx non era un problema, perché tanto anche noi non avevamo esperienze in quel campo. Anche se un po’ di pepe in più dal momento che avevamo deciso di metterci in gioco ci avrebbe fatto piacere. Tuttavia delusi proprio no. Entusiasti e curiosi era la risposta giusta.

Dopo lo scambio di alcuni messaggi tranquilli, la sorpresa ce la fecero loro inviandoci la foto di Dany con le mutandine spostate. E il commento con una domanda “a chi dei due piace di più?”
Una figa meravigliosamente bella, io ed Ester immaginavamo già di leccarla. Ne sentivo il profumo e persino il sapore. In quel momento decisi che sarebbe stata “mia” in qualche modo. Mia nel senso che avrei voluto fare con loro un rapporto completo.

Anche Ester mi confessò che la prima figa che avrebbe leccato sarebbe stata quella.
Scese sul mio pene che cominciava ad indurirsi”scatta una foto ed inviagliela” mi disse, l’ordine mi spiazzò.
Avevo sempre sognato di fare sesso online, ma non avevo idea che fosse così difficile. Scattare foto, scrivere un messaggio che abbia senso e non sia troppo volgare, che non offenda e che sia eccitante allo stesso tempo il tutto mentre mia moglie me lo succhiava.
Un bel casino!
Comunque bene o male riuscii nella performance.

Loro risposero che erano lusingati dell’effetto che l’immagine aveva avuto su di noi ed in risposta mandarono una foto dove Silvio la stava penetrando. Ester avrebbe voluto avventarsi su quel membro duro e di dimensioni notevoli.
Io invece ero affascinato dal lato b di Dany che mamma mia! Toglieva il fiato.
Non aveva niente di imperfetto. Scrissi loro che avrei voluto leccarla tutta, anzi che quando la incontrerò la leccherò tutta, partendo dai piedi. Ogni centimetro della sua pelle. Mentre Ester si prenderà cura del cazzo di lui, e so che non si farà pregare per farselo mettere in ogni dove. Ci salutarono con una foto di lei in mutande, si vedeva che era bagnata intensamente.
Egoisticamente speravo di essere stato io la causa dei suoi umori.
Inviammo loro una foto della figa di Ester con le dita infilate in essa sperando di fare cosa gradita.

Dal giorno dopo cominciai a fantasticare su di loro e di come incontrarli.
Cominciai ad esplorare i paesaggi della loro zona.
Trovai una soluzione:
Sapevo di dover andare in Puglia in vacanza quell’estate, più precisamente l’ultima settimana di giugno. La strada era lunga, troppo Linda, una sosta a metà strada ci stava tutta.
Aprii l’app di Booking e trovai il posto perfetto. Un bad and breakfast a Recanati alla ricerca del Leopardi che tanto ha lasciato al romanticismo letterale.
Una tripla ed una quadrupla nella data di ritorno dalla Puglia, così i nostri corpi abbronzati avrebbero figurato meglio.
460€ ed erano nostre per due notti. Le acquistai senza pensarci due volte. Eravamo eccitati all’idea.
Ormai il dado era tratto.

Comunicammo ai nostri amici le nostre mosse lasciandoli liberi di scegliere se venire a soggiornare lì o semplicemente farci da cicerone per la città o nei loro luoghi di origine.

Con i nostri propositi di sicuro ci saremmo conosciuti e avremmo fatto amicizia, il resto dipendeva da noi e da loro.
Le vacanze in Puglia trascorsero piacevolmente bene e col pensiero fisso al nostro appuntamento, anche la componente sessuale andò a gonfie vele.

Era arrivato finalmente il momento di tornare a casa.
Tornando ascoltavamo la radio quando ascoltammo l’oroscopo del Leone che recitava così:” vi aspettano due giorni di fuoco sta a voi decidere se ardere da soli o in compagnia”.
Che coincidenza.

Arrivammo a Recanati, la location era posta in una bella posizione, si vedeva il litorale.
Il cuore batteva forte, eravamo emozionati.
Tante notti passate insieme ad eccitarci aeravamo dei perfetti sconosciuti.
Parcheggiammo il nostro Suv in un parcheggio adiacente alla piazza.
Avevamo appuntamento al caffè in piazza Leopardi. Entrammo, volevamo vedere se ci riconoscevamo senza chiamarci col cell.
Il locale era pieno, ma vidi una ragazza di spalle in compagnia di un uomo. “Eccoli” dissi, non mi ricordo di un viso nemmeno se fosse il mio, ma dal lato b non sbaglio mai. “Cara beltà che amore
Lunge m'inspiri o nascondendo il viso” pensai ad un verso di una poesia di Leopardi che tanto si sposava alla situazione.Era Dany ed al suo lato doveva essere Silvio.
Ci salutammo come se fossimo vecchi amici.Era la prima volta che vedevamo le loro facce, erano sicuramente diversi da come ce li eravamo immaginati nelle nostre menti.
I corpi ? Quelli no, quelli li conoscevamo già.
Immagino fosse lo stesso per loro. Speravamo di non essere una delusione.
Era il 29 Giugno ed era l’anniversario della nascita di Leopardi.
I ragazzi ci accompagnarono alla scoperta dei luoghi del vate.
Quando viaggi oltre alle cose che vedi ti restano in testa i sapori e gli odori.
Anche per la meravigliosa Recanati fu così, ma anche i profumi usati per l’occasione di quei ragazzi sarebbe stato un ricordo indelebile.
Lasciammo Recanati ed invece di avvicinarci al Mare facemmo una lunga camminata nelle campagne tanto care al Leopardi.
Raccontata da loro pareva essere tornati nell’ottocento, passò addirittura un cavallo trainante una carrozza. Se non fosse stato per l’asfalto avrei pensato ad un balzo temporale. Silvio si arrampicò su di un muretto in sassi e quando scese aveva tra le mani due bellissimi fiori , uno giallo ed uno blu. Li diede alle due donne. Il suo gesto romantico ottenne in cambio un bacio sulla guancia da parte di Ester.
Bella mossa caro Silvio! Pensai.
Proseguimmo la passeggiata fino a raggiungere una cantina tipica marchigiana dove vi era una mescita con assaggi di formaggi e salumi tipici. Sorseggiammo un ottimo verdicchio, un vino che ho sempre apprezzato e che per me sarà sempre di moda nonostante l’avvento del prosecco.
Finita la bottiglia Silvio la girò sul tavolo e disse “giochiamo?”La cantina era piena di avventori ed era una chiara battuta. Io però risposi” se andiamo in albergo io ho portato un gioco con il quale ci possiamo divertire, ma non prima di aver cenato.
Anni prima, infatti, avevo acquistato una stampante fotografica e mi dilettavo con foto shop a modificare foto. Nell’epoca del 56k c’era tanto hype e nell’attesa di scaricare anche solo una foto hard uno poteva riempire i buchi imparando cose nuove.
Inventai così di sana pianta un gioco dell’oca erotico e mi inventai anche delle carte da gioco, tutto questo per mettere più pepe al rapporto con Ester.
Decidemmo di andare al bad and brackfast. Per una volta le immagini del sito non erano smentite dalla realtà.
La location era veramente accattivante, dopo la registrazione dei documenti raggiugnemmo le nostre camere che erano adiacenti.
Una doccia veloce e poi a cena in un delizioso ristorante della zona. Dopo il secondo giro di vermentino Ester era già brilla. Teneva banco e i nostri amici erano allietati dalla sua allegria.
Ad un certo punto vidi Silvio quasi estraniarsi o sentirsi in imbarazzo. Senza guardare sotto il tavolo già avevo capito.
Ester aveva allungato un piede tra le sue gambe e stava scaldando l’ambiente. Non so se Dany se ne fosse accorta.
Avrei voluto anch’io ricevere lo stesso trattamento, ma l’episodio era solo il preludio dei fatti che avvennero di li a poco.
Silvio si offrì di pagare la cena come segno di ospitalità, accettammo con piacere.
Tornammo al bad and brackfast. Ovviamente Silvio aveva pensato di acquistare un paio di bottiglie di vino extradry per la serata.
Ci riunimmo nella quadrupla, dopo un paio di bicchieri io presentai il gioco da me ideato.
Come prima cosa c’era da assegnare i posti. La regola base voleva che se si giocava in più coppie dovevano essere un uomo ed una donna alternati. Se invece si voleva aggiungere più rischio al gioco o si era bisex si potevano mettere vicini due dello stesso sesso.
Andammo ai voti. Ester bsx, Silvio etero, Dany etero io dissi che per me era indifferente.
Ester disse”no, devi scegliere”.
Capii che lei avrebbe voluto il gioco più pepato, “facciamo che scelgano i dadi
1 = etero
2= bsx solo donne
3 = bsx solo uomini
4= bsx scelgono gli altri giocatori
5 =sceglie il giocatore che tira i dadi.
6= bsx completo” dissi io”
Il destino era nei dadi.
Lanciai il dado e.........
Iniziammo il gioco
Lanciammo i dadi per vedere chi iniziava per prima.
Toccava ad Ester . 4
Alla casella n4 indicava: togli un indumento a chi vuoi tu.
Ester decise di togliermi la polo. Toccava a Silvio 4 anche lui, decise di togliere la maglietta a Dany che rimase in reggiseno di pizzo color carne che lasciava intravedere il suo seno.
Toccava a Dany 8 il giocatore alla tua destra decide chi bacerai alla francese per 30 secondi.Io decisi per me, lei si avvicinò e ci baciammo.
Il gusto della sua lingua era gradevole. Toccava a me.
9 scegli una carta dal mazzo.
Le carte erano terribili.
Tira i dadi per vedere quanti indumenti dovrai togliere.
5 erano due scarpe, due calze e le braghe. Ero in mutande.
L’ambiente si stava scaldando. Toccava ad Ester
Tirò i dadi, bacio alla francese alla tua dx. Mentre gli metti una mano sul suo organo. Ester diede un lungo bacio a Silvio e poi gli mise una mano sul grosso cazzo sopra ai pantaloni. Lo massaggiò a sufficienza affinché gli si gonfiasse io e Dany ci guardammo un po’ invidiosi.
Toccava a Silvio lanciò i dadi, carta.
Scegli il giocatore che rimarrà in mutande.Galantemente scelse di spogliarsi lui.
Tiró i dadi Dany, togli tutti gli indumenti che vuoi al compagno di fronte a te. Dany si alzò e poi comincio a spogliare Ester rendendo più accattivante lo spogliarello facendo mosse sensuali e sfiorando più volte la sua pelle.
Decidemmo di fare un Brindisi.
Io dovevo lanciare i dadi

Casella delle parità, decidi quali giocatori dovranno spogliarsi al pari del più nudo.
Decisi che tutti dovevano rimanere in mutande. Le due donne a seno scoperto erano eccitatissime ed eccitantissime. Lanciò il dado Ester. Decidi chi vuoi baciare e spogliare nudo e poi lo masturberai per 30 secondi. Ester ci stupì scegliendo Dany. Era la prima volta che la sorte del dado iniziale veniva usata.
Infatti era sortito il 4= bsx decidono gli altri giocatori.
Io decisi per l’ok, anche Silvio decise per l’ok.
Ester si avventò su Dany, la baciò alla francese mentre le sfilava le mutandine. La etero Dany non pareva porre molta resistenza e quando le venne infilato un dito in figa lasciò andare un gemito.
Dany era nuda, la sua fighetta era veramente come quella della foto, non vedevo l’ora di leccarla.
Ora toccava a Silvio, pescò una carta. Jolly, puoi annullare o girare ad un altro la tua penitenza. Potrai giocare la carta quando vuoi.
Toccava a Dany, pescò una carta. Tutti dovranno spogliarsi al tuo livello.
Rimanemmo tutti nudi.
Toccava a me. I dadi segnarono il 12. Il dodici faceva scegliere ad un giocatore cosa far fare a due giocatori. Alzai l’asticella del gioco. “Ester, vai a Succhiare il cazzo di Silvio”, Silvio si guordó bene da utilizzare il jolly.Ester scese sotto il tavolo e prese in bocca il cazzo di Silvio che si indurí e mostro le notevoli dimensioni. Ester si eccitó tanto che provó a chiedere di infilarselo in figa, ma le dovemmo dire di no.
Tiró i dadi Ester che sortirono un altro 12. “Chi di spada ferisce di spada perisce, Stiw vai a succhiare il cazzo a Silvio.”
La regola del lancio del dado all’inizio diceva che i giocatori non toccati dalla giocata dovevano decidere se approvare la bisessualità.
Inutile dire che le due donne si trovarono d’accordo.
Scesi sotto il tavolo, per adempire alla richiesta, quando stavo per infilarmi il cazzo in bocca Silvio si ricordó (da regolamento era vietato suggerirlo) del jolly ed annulló il desiderio, era andata bene!
Dany ci rimase male, perché Silvio poteva scaricare verso di lei il desiderio. Poco male avremmo avuto occasione.
Toccava a Silvio. Carta, lecca per trenta secondi l’organo sessuale alla persona alla tua dx. La figa di Dany ricevette il servizio e a giudicare dall’espressione di Dany la cosa pareva essere gradita.
Io ero un po’ quello all’’asciutto.
Toccava a Dany, casella scegli cosa ti deve fare il giocatore alla tua dx. Dany decise di farsi leccare e succhiare le tette da me.
La sua pelle era morbida, ed il profumo che indossava era sicuramente Giorgio Armani Si Passione. Una scelta di classe. Leccai e succhiai i suoi capezzoli, il mio pene era turgido.
Toccava a me, carta.
Scegli il giocatore che vuoi, scopalo sul pavimento per trenta secondi mentre gli altri giocatori vi guardano.Tombola, potevo fare di tutto, ma decisi per scegliere Ester. La sdraiai sul parquet e la penetrai dolcemente mentre Silvio e Dany ci guardavano.
Toccava ad Ester , passa il turno. Silvio aveva in mano la prima possibilità di vittoria. Con un 8 sarebbe stato il padrone di serata, e avrebbe deciso per i nostri destini.
9, tornava alla penultima casella. Paghi un pegno, devi leccare o succhiare gli organi dei giocatori alla tua dx e alla tua sinistra.
Silvio si avventò sulle due fighe e quando Ester venne leccata le sue facce da vogliosa cominciavano a vedersi. Quando Ester scopava era una meraviglia guardarla in faccia. Era bellissima ed aveva delle espressioni incredibili. Il sesso le piaceva da morire. Toccava a Dany, carta.
Il giocatore alla tua sx ti metterà alla pecorina e ti scoperà mentre gli altri due ti baceranno in bocca. Silvio prese la ragazza da dietro, la penetrò, io ed Ester ci litigavamo la bocca. Il gioco prese il sopravvento. Non vi erano più dadi, non vi erano più regole. Ester spostó di lato Dany e si avventò sul cazzo di Silvio, io presi Dany e la accomodai sul letto. Avevo promesso che le avrei leccato ogni centimetro di pelle. Cercai di concentrarmi su di lei ed ignorare i due che parevano essere avanti coi lavori. Le alzai le gambe, iniziai baciandole i piedi, salendo dolcemente baciandola su tutto il corpo. Mi avvicinai al pube e poi la baciai sull’ombelico. salii lentamente sui seni, ne succhiai prima uno poi l’altro salii a baciare le sue morbide labbra. Ester e Silvio avevamo già messo all’opera un 69 perfetto.
La baciai, con le mani le sfioravo il corpo.
Eravamo eccitati ed allo stesso tempo timorosi.
Scesi verso il basso, cominciai a sfiorare con la lingua i suoi seni delicati, assaporai i suoi capezzoli, succhiai.
Scesi di nuovo verso il basso questa volta senza mai staccare la lingua dal suo corpo. Dovevo assaporarla delicatamente. Non volevo che sembrasse una porcata, ma un gioco di seduzione.
Mi fermai a giocare attorno all’ombelico. Mi spostai verso l’esterno del suo corpo.
Evitai di avvicinarmi troppo al pube, scesi verso il basso alternando bacetti e morsetti.
Ester nel frattempo era salita sopra nel 69 e aveva messo la sua figa sulla bocca di Silvio, aveva cominciato a muovere ritmicamente i fianchi, faceva così quando stava per venire.
Riuscii a raggiungere i suoi piedi. I piedi quanto li adoro!
Iniziai baciandoli, poi poggiai la lingua su di essi, succhiai avidamente l’alluce, baciai e leccai ogni singolo angolo di quel piedino. Cominciai a salire leccando. Questa volta era chiaro che puntavo al suo buchino. Leccando arrivai all’interno coscia, mano mano che salivo lei si eccitava sempre più ed allargava le gambe. Arrivato alla vagina prima di affondare in essa passai dall’altro lato sfiorandola. Tornai verso di lei e posai la lingua sulle grandi e piccole labbra, compii un semicerchio allargando la vagina con la lingua ed assaporando ogni goccia del suo succo. Andai ad iniziare un martellare ritmico sul suo clitoride. Lei cominciava a muoversi ed ansimare.
Mentre noi ci lasciavamo andare al piacere dei preliminari Ester aveva aumentato il ritmo al pompino di Silvio. Io sarei già venuto, ma il ragazzo aveva più resistenza di me. Col bacino aumentó il ritmo fino a quando la vidi ansimare e tremare. Aveva avuto il suo primo orgasmo.
Mi ero girato nella posizione del 69. Lei si era portata sopra di me imitando la coppia a fianco. Io affondai di nuovo la lingua nel suo buchino movimentandola incessantemente a dx e a sx. Allargavo e penetravo con la lingua, la invitavo a sedersi su di me nel mio tanto adorato facesitting. Lei non mi permetteva di respirare ed io insistevo a leccarla fino quando colta da un fremito di piacere decise di alzarsi e farmi prendere fiato.
Desideravo la sua bocca sul mio cazzo, ma evidentemente non ero abbastanza convincente. Spostai perciò la mia lingua sul suo buchino del culo, leccavo e penetravo la lingua fino a sentire le mascelle farmi male. Dany presa dal godimento si avvicinò al mio cazzo e dopo averlo leccato finalmente lo infilò delicatamente in bocca.
Mi dovetti estraniare col pensiero per non venire e rovinare tutto. Era brava, molto delicata.
Ester ora si era portata sopra Silvio, si stava infilando il suo durissimo cazzo nella figa bagnatissima.
Stava scendendo, eccola penetrata. Il suo viso evidenziava in pieno il godimento mentre si spingeva quel coso in figa sempre più a fondo.
Erano tanto vicini, ma non riuscivamo a toccarli. L’immagine piacque parecchio anche a Dany, tanto che la sentii aumentare la pressione sul mio cazzo, io andai a cercare il clitoride, lo martellai insistentemente fino quando sentii che stava raggiungendo l’orgasmo. Sentii uno schizzo e dei tremolìi continui.
Leccai e succhiai tutto il suo succo. Stavo per venire, mi staccai per recuperare il controllo.
Ester scopava Silvio e mentre saliva e scendeva gli divorava la lingua in un bacio infinito. Sollevai Dany, la portai di fianco ad Ester nella stessa identica posizione , lei sopra ed io sotto.
Lei si caló sul mio coso e finalmente penetrai la tanto desiderata fighetta di Dany. Le due donne si stavano scopando ognuna il marito dell’altra. Si guardarono e finalmente le loro bocche si baciarono.
Dany si dedicò poi a me, era decisa a farmi venire, aumentò il ritmo e mi chiese di sborrarle dentro. Mi bacio quando venni nella sua figa. Mi morse le labbra fino a quando il pulsare del mio cazzo non cessò.
Silvio girò Ester alla pecorina, la scopò con veemenza aumentando i colpi Cominciió a dire “vengo, vengo,vengo” Ester gli rispose”si,vieni,si,si” é quando sentì l’uomo si svuotó in Lei entrambi dissero “siiiiiiiiiii”.
Ester andò a leccare le ultime gocce di sperma che uscivano dal cazzo di Silvio e poi finalmente si concesse di leccare la figa di Dany che era piena del mio sperma.
Mentre sto scrivendo ricordo ancora il sapore della sua bocca quando mi baciò.
Disclaimer! Tutti i diritti riservati all'autore del racconto - Fatti e persone sono puramente frutto della fantasia dell'autore. Annunci69.it non è responsabile dei contenuti in esso scritti ed è contro ogni tipo di violenza!
Vi invitiamo comunque a segnalarci i racconti che pensate non debbano essere pubblicati, sarà nostra premura riesaminare questo racconto.
Votazione dei Lettori: 10.0
Ti è piaciuto??? SI NO


Commenti per Sapore di noi:

Altri Racconti Erotici in Scambio di Coppia:



Sex Extra


® Annunci69.it è un marchio registrato. Tutti i diritti sono riservati e vietate le riproduzioni senza esplicito consenso.

Condizioni del Servizio. | Privacy. | Regolamento della Community | Segnalazioni