Racconti Erotici > tradimenti > quinto episodio
tradimenti

quinto episodio


di exploratore2007
10.02.2024    |    3.388    |    0 9.4
"La monta andava avanti da un po’ di tempo, quando Paola chiese una bella doppia..."
(5) Il muratore e il nipote
Un mercoledì, dopo la monta parlammo del fatto accaduto con il muratore con P******, “e brava la
cuginetta, stai diventando una gran puttana”, “ti è piaciuto?”. Paola rispose di si e che la cosa aveva
sorpreso anche lei, la facilità di donarsi ad un maschio, tutto sommato sconosciuto. Disse che la voglia di
farselo era arrivata all’improvviso e travolgente. Dopo si era sentita benissimo, scaricata di ogni tensione.
P****** “ti andrebbe di rivederlo?” Paola disse di si ma non voleva farlo a casa, un conto lui, in fin dei conti
era un parente, ma estranei no, per adesso non li voleva per casa. “Lo chiamo io, con la scusa di un
lavoretto e poi vediamo, va bene?” Tutti e due i porci annuirono. Dopo pochi giorni lo contattai e gli parlai
di un lavoretto che avremmo dovuto far a casa, ma preferivamo incontrarlo fuori. Mi disse che poco prima
di Vazia, aveva una casetta di campagna dove andava di tanto in tanto. Se volevamo era li che ci potevamo
incontrare e aggiunse “c’è tutto anche una vasca con doccia”. Pensai subito che aveva capito dove volevo
andare a parare, aggiunsi che con noi sarebbe venuto un amico, esperto di edilizia. “Va benissimo”. Ci
lasciammo per il prossimo mercoledì. Quel giorno Paola era eccitatissima e ci volle un bel po’ per calmarla.
Indosso un vestitino verde bottiglia, sotto mutandine con il filetto e delle calze retate nere autoreggenti.
Sopra il solito maglioncino nero e i suoi pantaloni neri. Una anonima signora con dentro l’anima da
puttanona. P****** arrivò puntuale, salimmo in macchina e partimmo. Non sapevamo ancora nulla, di
come sarebbe andata e se io avevo intuito male? Sarebbe stato un incontro di lavoro e P****** disse che li
vicino conosceva un angolo appartato, non avremmo sprecato un mercoledì, disse ridendo. Paola aggiunse
solo che il muratore aveva un bel cazzo. Queste parole di mia moglie mi eccitarono all’inverosimile, si mia
moglie era una troia certificata e la cosa ... mi piaceva. Prendemmo una stradina e poco dopo arrivammo
dove presumibilmente abitata A******. Usci dalla macchina e poco più avanti c’era lui che si sbracciava.
Dopo le presentazioni ci mostro la casetta, piccola ma accogliente, un cucinino appena entrati, poi un
piccolo corridoio portava al bagno e ... alla stanza da letto. Un bel lettone matrimoniale. Strano pensai per
una casetta di campagna. Le chiacchiere sul lavoro da fare proseguirono per una ventina di muniti, un
caffè, accompagnato da un goccetto di grappa e poi A****** diretto come un fulmine. “Nicola tua moglie ti
ha parlato di quello che è accaduto tra me e lei?” “Se siete venuti per un chiarimento, sono qui siamo tutti
adulti”. Prima che potessi parlare P****** “no veramente siamo qui perche Paola ci ha raccontato che hai
un bel cazzo e vorremmo vederlo all’opera”. Scavalcato come marito, si ero un vero cornuto. A****** capi
al volo e si rivolse a P****** direttamente, “allora avevo capito bene, Nicola è un bel cornuto e Paola è una
gran bella donna da scopare”. Due cose mi colpirono, la prima che per la prima volta venivo chiamato
cornuto e che mia moglie era ormai per gli occhi degli altri maschi una vacca da montare. Paola e P******
annuirono e sorridendo rivolti verso di me “vero cornuto che ora ci fai montare la mogliettina?” rosso in
faccia, non so se per la vergogna o per l ‘eccitazione annui con la testa. Paola, “amore mio ti voglio sempre
cosi, consenziente ai miei capricci e voleri “e si alzo dalla sedia andando verso A******. Lo bacio e gli mise
una mano sul cazzo che da come si vedeva dai pantaloni era già bello duro. Cominciò tutto in un attimo.
Non ebbi nemmeno il tempo di togliermi le scarpe e i pantaloni, per la solita sega, che loro tre erano già sul
lettone con Paola che li spompinava come una gran puttana. A****** la mise a gambe larghe e con un
colpo solo le entro in fica “dio come fradicia”, Paola succhiava intanto il cazzo del cugino. Era una cagna in
calore. Io ero a mille. I colpi nella fica andavano avanti a ritmo sostenuto, la stava sfondando di cazzo,
P****** “ora tocca a me scoparmi questa vacca”, si diedero il cambio e Paola sempre a cosce larghe
accolse anche il cazzo del cugino. Poco dopo la troia si mise a pecora...” Apritemi il culo, fatemelo sentire
fino in gola” ...” si si sono una troia”. Vederla a pecora con la fica già in fiamme era una spettacolo
irresistibile, mi avvicina e le leccai la fica e il culo. La fica di mia moglie è un ostrica saporita, bella sfondata
ma ogni volta che la lingua arriva alle sue labbra e al suo clitoride, si inarca per il piacere e gronda di
piacere come se stesse pisciando. “mmmm che bravo che sei cornutello mio, lecca lecca cosi entrano​
meglio i cazzi, ti piace leccare vero cornutone?” La fica si allegava sempre di più. Sentirmi chiamato cornuto
era troppo troppo eccitante, rischiavo di sborrare subito ... ma lo spettacolo era troppo bello non volevo
perderne nessun minuto. Le fecero il culo. Il cazzo entrava nella voragine anale di mia moglie senza fatica.
Si vedeva che il lavoro fatto dal cugino ora dava i suoi frutti, il suo buco del culo era bello slabbrato. La
incularono a turno e sempre con maggior vigore. La vacca, a pecorina con il culo alto e la testa affondata sul
letto, godeva a fontana mugolando e aggrappandosi con le mani al lenzuolo. Aveva già inzuppato per bene
il lenzuolino che copriva il letto. La monta andava avanti da un po’ di tempo, quando Paola chiese una bella
doppia. Ero pronto a godermi lo spettacolo...quando....
Disclaimer! Tutti i diritti riservati all'autore del racconto - Fatti e persone sono puramente frutto della fantasia dell'autore. Annunci69.it non è responsabile dei contenuti in esso scritti ed è contro ogni tipo di violenza!
Vi invitiamo comunque a segnalarci i racconti che pensate non debbano essere pubblicati, sarà nostra premura riesaminare questo racconto.
Votazione dei Lettori: 9.4
Ti è piaciuto??? SI NO


Commenti per quinto episodio:

Altri Racconti Erotici in tradimenti:



Sex Extra


® Annunci69.it è un marchio registrato. Tutti i diritti sono riservati e vietate le riproduzioni senza esplicito consenso.

Condizioni del Servizio. | Privacy. | Regolamento della Community | Segnalazioni