Racconti Erotici > Gay & Bisex > La prima volta con un maturo
Gay & Bisex

La prima volta con un maturo


di freddy15
11.12.2017    |    46.242    |    19 9.6
"Chattiamo descrivendoci e approffondendo i rispettivi gusti sessuali e vengo a sapere che Giorgio ha 67 anni, 45 in più di me!, e che abita nel paese vicino..."
Avevo 25 anni e già da una decina di anni avevo esperienze con altri maschi. Non che non ne avessi anche con ragazze ma se capitava di fare del sesso con un maschio lo trovavo molto più soddisfacente.
Sin dalla prima esperienza con un ragazzo, qualche anno più grande di me, conosciuto al mare in vacanza, ho sempre preferito la parte passiva. In realtà non lo ho nemmeno scelto consapevolmente, so solo che quando incontravo un maschio senza che se ne parlasse mi ritrovavo sempre ad essere il passivo. Spesso ho incontrato maschi che senza nemmeno nasconderlo mi usavano solo per il loro piacere e spesso alla fine dovevo darmi da fare da solo per sborrare. La cosa mi turbava, ma allo stesso tempo mi eccitava e con il tempo ho imparato ad accettarla come una cosa naturale. Mi sono abituato a pensarmi come una troietta pronta a donare piacere ad altri maschi!

Da sempre ho avuto una particolare attrazione per gli uomini più maturi di me, ma fino a quel sabato non avevo mai incontrato un maturo come Giorgio.
Lo ho conosciuto in una chat per gay, stavo cazzeggiando con la speranza di incontrare qualcuno quando un utente con il nick "Maturone Attivo" mi contatta. Mi dice che cerca un passivo giovane per sesso porco. Chattiamo descrivendoci e approffondendo i rispettivi gusti sessuali e vengo a sapere che Giorgio ha 67 anni, 45 in più di me!, e che abita nel paese vicino al mio. Subito dentro di me è scattato il mio essere troia e senza pensarci troppo ho detto che lo avrei incontrato volentieri nonostante la differenza di età. Lui ha precisato che amava il sesso porco e che mi voleva completamente passivo ed ubbidiente. Gli scambi di frasi si succedevano ed io ero sempre più eccitato e alla fine ci siamo accordati per l'incontro. Giorgio mi ha lasciato il suo numero di cellulare e l'indirizzo dove raggiungerlo, tempo 20 minuti ero sotto casa sua e mentre lo chiamavo al cellulare per farmi aprire ed indicare a che piano era la sua abitazione, mi saliva l'agitazione, non capivo se avevo fatto bene ad accettare così senza rifletterci troppo. Mi chiedevo: e se mi trovo davanti un vecchio sfatto che faccio?

Il portone si apre e come mi ha detto prendo l'ascensore e salgo al 5 piano. Appena si apre la porta dell'ascensore davanti a me trovo una porta semi aperta e con molta agitazione chiedo permesso ed entro.
Giorgio era li in piedi che mi aspettava indossando solo un accappatoio semi aperto. Un omone di 1 metro e 90 che dimostrava forse qualche anno in meno ma che mi sembrava davvero tanto grande! Subito ho notato che dall'accappatoio semi aperto si intravedeva un cazzo mollo, grinzoso ma enorme e con la cappella scoperta e di un colore quasi violaceo.
Non ho avuto il tempo di pensare alla situazione in cui mi ero cacciato che mi ha detto con un tono autoritario di spogliarmi e mentre si sedeva sul divano dopo essersi tolto l'accappatoio mi ha ordinato di inginocchiarmi davanti a lui. Come un automa mi sono spogliato velocemente, indossavo solo i pantaloni di una tuta e una t-shirt, e mi sono inginocchiato davanti a quel cazzone floscio, pensando che a quell'età non gli sarebbe mai diventato duro!

Mai pensiero più sbagliato, mi ha preso la testa e chiamndomi "puttana" me la spinta verso il suo cazzo. Ho iniziato a leccarlo e succhiarlo e in men che non si dica mi sono ritrovato davanti un cazzo turgido di 24 cm! Mai visto dal vero una tale bestia. Lentamente ogni agitazione è scomparsa e mi impegnavo a succhiare quel cazzo con avidità. Giorgio, sempre con il suo tono autorevole a dir poco, mi ha ordinato di leccare e succhiare anche le palle quasi senza pelo (per l'età credo) e poi mi ha fatto scendere a leccare il buco del culo.
Già da 15/20 minuti leccavo e succhiavo cazzo, palle e culo, ogni tanto mi bloccava la testa e mi spingeva il cazzo in gola fino a farmi avere dei conati. Continuava a chiamarmi "succhiacazzi", "troia", "puttana" ecc e la cosa mi eccitava, come mi eccitava il suo cazzo, il sapore del suo buco del culo e la sua durezza con me.
Poi mi ha ordinato di girarmi perché voleva incularmi, si proprio così parlava, senza giri di parole e senza rispetto per me ed io mi eccitavo sempre di più!

Mi sono girato implorandolo di fare piano perchè aveva un cazzo enorme e lui deridendomi mi ha detto: "da domani non avrai più problemi a prendere cazzi grandi, ti sfondo per bene cagna!".
Ho tentato di rilassarmi al massimo mentre lui mi ispezionava il culo con le dita riempendomi di lubriciante dentro e fuori del culo. Poi ho compreso che stava indossando il preservativo e ho sentito la cappella strusciarsi sulla mia rosellina. Lentamente inziava spingere. Il mio sfintere resisteva non perchè fossi rigido io ma perchè la sua cappella era enorme (poi ridendo la ho descritta come l'elmo dei strumtruppen!). Poi con una fitta di dolore ho sentito il culo aprirsi come se mi stesse spaccando in due e la cappella si è fatta strada, Giorgio non mi ha chiesto se tutto andava bene, non ci pensava proprio a me, ma da esperto rompi culi si è fermato, sentevo la cappella pulsare dentro al culo e lentamente il dolore è passato quando improvvisamente con un colpo di reni ha spinto tutto il cazzo dentro fino alla radice, ho cacciato un urlo e lui stringendomi con forza un fianco e una spalla ha iniziato a pomparmi il culo senza pietà. In realtà appena ha iniziato a pomparmi il mio cazzo anche se non duro ha iniziato a colare sborra e poco dopo un brivido incredibile mi ha scosso tutto, stavo per provare un vero e potente orgasmo anale!

La scopata è durata una decina di minuti e il mio cazzo continuava a colare sborra che lui a volte raccoglieva direttamente dal mio cazzo con le dita per poi ficcarmele in bocca. Io sconvolto ingoiavo e ripulivo le dita senza più alcun ritegno. Poi improvvisamente ha tolto il cazzo dal mio culo ed ho sentito come un vuoto dietro, mi sembrava di sentire perfino l'aria che entrava dal buco da tanto era aperto e mi ha fatto inginocchiare e tolto il preservativo mi ha ordinato di spompinarlo. Io ero distrutto e senza forze per cui tenendomi la testa ha inizato a scoparmi la bocca lui fino a sborrarmi in bocca e non lasciandomi scampo a costringermi ad ingoiare tutta la sborra, per la verità non molta e molto liquida. Dopo aver goduto mi ha spinto via la testa e mentre ero ancora in ginocchio sul pavimento ha iniziato a pisciarmi addosso e in faccia senza preavviso. Per me era la prima volta e quando mi ha ordinato di aprire la bocca mi sembrava che quello che ubbidientemente apriva la bocca per ricevere la sua pisciata non fossi io! Sensazione strana!
Finito di svuotarsi mi ha detto: "Ora puttanella devi pulire tutto, li c'è mocio e secchio datti da fare dai". Giorgio è così autoritario che non ho pensato nemmeno per un momento di non farlo, anzi!
FInito di pulire mi ha indicato la doccia per lavarmi e mi ha preparato un asciugamano ed un accappatoio puliti. Mi sono docciato e lavandomi ho avuto la conferma di quanto mi avesse sfondato, le dita anche 4 entravano senza nessun sforzo!

Sono uscito dalla doccia e Giorgio mi ha fatto accomodare con gentilezza, sembrava un altro uomo ora, mi ha offerto da bere e mi ha chiesto se mi faceva male il culo, incredibilmente premuroso direi. Una trasformazione degna di un dottor Jekyll e del signor Hyde!
Giorgio lo ho rivisto per alcuni anni e mi ha sempre affascianto questa sua trasformazione, era capace di essere uno stronzo incredibile per poi, dopo essersi appagato, diventare una persona squisita e dolce come pochi e non lo scorderò mai, visto che purtroppo non è più in grado di soddisfare la sua troia, io.
Disclaimer! Tutti i diritti riservati all'autore del racconto - Fatti e persone sono puramente frutto della fantasia dell'autore. Annunci69.it non è responsabile dei contenuti in esso scritti ed è contro ogni tipo di violenza!
Vi invitiamo comunque a segnalarci i racconti che pensate non debbano essere pubblicati, sarà nostra premura riesaminare questo racconto.
Votazione dei Lettori: 9.6
Ti è piaciuto??? SI NO


Commenti per La prima volta con un maturo:

Altri Racconti Erotici in Gay & Bisex:



Sex Extra


® Annunci69.it è un marchio registrato. Tutti i diritti sono riservati e vietate le riproduzioni senza esplicito consenso.

Condizioni del Servizio. | Privacy. | Regolamento della Community | Segnalazioni