Racconti Erotici > Lui & Lei > Salerno "Tour Irracontabile", ma "Raccontato". I parte
Lui & Lei

Salerno "Tour Irracontabile", ma "Raccontato". I parte


di rodubi
06.06.2022    |    4.966    |    0 9.5
"Preparati perché saranno giorni di fuoco! Ha strane idee, ma ti piaceranno..."
Chi volesse meglio comprendere questo “racconto” e gli altri che probabilmente seguiranno, l’invito è di leggere nella “Sezione autore: Rodubi) le storie precedenti.Nella mia sezione "Racconti Rodubi", troverete ben 4 racconti intitolati “Un Tour Irracontabile, ma Raccontato”! in breve cosa mi è capitato prima della pandemia:
è la storia di una coppia di turisti americani che vivono in Italia (Aviano) e della loro cameriera che ho avuto il piacere di “Guidare” per le strade e siti della ns splendida Napoli. La visita guidata si è in breve trasformata in una avventura di “Arte, Sesso & Piaceri”. E’ stata una splendida esperienza che si è conclusa nell’estate 2019 con la promessa di rivederci appena possibile per visitare anche la città di Salerno, ma, soprattutto, per continuare a godere di piacevoli e particolari sensazioni e intriganti situazioni.
Qui potete leggere il continuo di ciò che è accaduto successivamente alle visite guidate di Napoli, appunto a Salerno, prima che scattasse la zona rossa per la pandemia in quasi tutta Italia.
L’Agenzia di viaggi che mi aveva precedentemente contattato per le visite a Napoli, mi ha richiamato (naturalmente dietro richiesta esplicita dei turisti). Questa volta però gli ospiti hanno preteso che restassi a loro disposizione H24, ossia alloggiando con una camera nello stesso albergo, allo stesso piano!! Ciò anche per agevolare i miei spostamenti e gli orari mattutini di vista, il tutto era naturalmente a loro spese. Mi aspettavano giorni di fuoco!! Il giorno stabilito (di buon mattino!!) sceso a Salerno dal treno, mi sono recato in hotel, un albergo molto conosciuto, bello, grande, sul lungomare. Alla reception mi hanno dato la chiave della camera a me riservata dall’agenzia e comunicato che sarei stato contattato a telefono dagli ospiti per l’incontro. Salgo, apro la camera e scorgo disseminati sul letto, sui mobili, svariati pacchetti di dimensioni diverse, ben infiocchettati e incartati di due colori, “oro antico e blu cobalto”. Sul cuscino, una lettera per me!! Poche righe…: “Ben ritrovato, siamo felici di rincontrarti ed essere nuovamente in tua compagnia, non aprire i pacchetti, non disfare la valigia, lasciala li, prendi due pacchetti a caso di colori diversi e raggiungici in camera, siamo alla 513, è la suite sul tuo stesso piano. Ti stiamo aspettando per la colazione in camera…. Abbiamo fame, fai presto!!!
La mente incominciava a “viaggiare” e, in virtù delle sorprese ricevute nel tour precedente realizzato a Napoli, confesso di aver avuto un certo senso di disorientamento, misto a timore ed eccitazione. Prendo due pacchetti a caso di colori diversi, busso alla 513!! Mi aprono la porta, mi si presenta davanti la moglie dell’americano Jessica e la cameriera tutto fare “Tonya”! Abbracci, baci, saluti, una festa insomma! Sono entrambe in vestaglia, la signora in oro antico di seta, la collaboratrice in blu cobalto, stesso colore dei pacchetti che avevo in mano. Splendidamente truccate, entrambe scalze ma con relative calze abbinate alle vestaglie, stessi colori! Jessica (la signora) ha sempre un fisico mozzafiato, due seni da urlo con due capezzoli che sono ancor più evidenziati dal sottile velo oro della vestaglia. Sotto meravigliose calze color oro a fiori appena appena ricamate. I capelli sono diventati neri, lisci, ha un rossetto rosso fuoco, forse fin troppo acceso! Ha le mani piene di anelli molto belli, ed al collo un lungo filo di perle bianche ed altre collane di oro sottili. La Signora è la prima a salutarmi, nell’abbracciarmi sento il gonfiore dei suoi enormi seni stringersi a me, una ventata di calore di quello splendido corpo unito ad un profumo inebriante. La vestaglia cede appena un pò, si nota che sotto non ha nulla, non hanno nulla!! I loro capezzoli hanno incominciato ad inturgidirsi vertiginosamente rigonfiandosi sotto le vestaglie, così come si intravede sempre più il rossore delle aureole! La situazione e il mio arrivo, le ha già fatto eccitare, sicuramente le loro fesse sono già piene di filanti umori!! Che spettacolo! Anche Tonya (la collaboratrice) mi saluta calorosamente stringendomi il più possibile. Abbracciarla è un effetto inebriante, la vestaglia di seta blu cobalto, il rigonfiamento dei seni spinti a me, comincia a farmi rizzare il cazzo! Tonya è una ragazza spettacolare con un passato molto complicato (leggete i racconti precedenti- Tour Irraccontabile- e capirete!). I suoi capelli sono lunghi tendenti al rosso, il viso pieno di lentiggini con gli occhi verdi che mi fissano come a dirmi, quanto mi sei mancato!!
Entrambe fanno gli onori di “Casa”, mi mettono subito a mio agio, poso i pacchetti su un divano, sono attratto dalla loro bellezza, sensualità, dai loro corpi che si intravedono appena sotto le arrapanti vestaglie. Jessica in pratica è con un perizoma nero evidentissimo, proprio per farsi notare! Come a dire, guardami culo e figa! Che Troia! Tonia invece ha uno slip blu cobalto a velo dello stesso colore della vestaglia, intravedo lo splendido culo sodo, si intravede a tratti la figa! La suite è meravigliosa, il mare di fronte e la Costiera Amalfitana lasciano senza fiato, gli arredi poi…uno spettacolo.
Pianoforte a coda, schermi ultrapiatti, marmi a specchio a terra che riflettono ogni cosa. Chiedo subito dove fosse “Tony”, il marito di Jessica e, di tutta risposta, mi dicono che “Tony Non c’è!!” Domando: Come non c’è?!? Non è venuto perché all’ultimo momento (proprio per la pandemia) è stato richiamato urgentemente alla base di Aviano! La moglie prende un tablet, mi si avvicina e video chiama subito il marito, pochi istanti ed ecco apparire in chiamata Tony!!
Tony: “Ciao amico, come stai? Purtroppo non sono venuto, per questa cazzo di pandemia, il comando mi ha bloccato, devo sostituire un collega ammalatosi! mi dispiace davvero non essere li con voi, sono sicuro che tratterai bene le mie “Donne”, poi ti spiegheranno tutto. Ti saluto e ti assicuro che sarò li la prossima volta. Voglio vedere con te la Costa Amalfitana, per cui tieniti pronto.”
Saluto e chiusa comunicazione. Tonya mi prende per mano e mi conduce nel bagno della suite per farmi lavare le mani! Wuauu, meraviglioso, piscina a terra, angolo idromassaggi, un vetro enorme che da sul mare, si può stare nudi e fare quello che si vuole senza essere visti da nessuno, che sballo, un bagno da capogiro con marmi lussuosissimi e specchi ovunque a riflettere la luce ed il blu del mare!!!
Non sentirmi la pressione del marito mi rilassa e mi tranquillizza, ma allo stesso tempo mi incute un po' d’ansia conoscendo i gusti esigenti della signora e di Tonya!!
Ci accomodiamo tutte e tre per fare colazione, con me tra loro due, ad un tavolo riccamente imbandito di succhi, frolle, caffè, delizie al limone, biscotti vari. Il tavolo è di vetro e le due troie fanno a gara a chi incavalca di più le gambe per farmi notare le calze autoreggenti e non solo!! Scorgo di tanto in tanto parte della peluria della figa di Jessica, Tonia invece ha di proposito allargato la cintura della vestaglia per far intravedere i seni ed i capezzoli turgidi.
Come se nulla fosse, mangiamo e chiacchieriamo con i loro corpi semi nudi, il cazzo è già di marmo. Jessica affronta subito l’argomento della camera a me riservata.
Jessica: noi vogliamo che tu sia qui con noi in suite! Avrai una camera tutta tua (e giù risate. La camera prenotata dall’agenzia resta tua, quando vorrai stare un po' per fatti tuoi potrai usarla e soprattutto li troverai piccole sorprese che renderanno il ns ed il tuo soggiorno più piacevole… a proposito hai portato due pacchetti che hai trovato sul letto, li abbiamo scelti io e Tonia, ora capirai a cosa servono, avrai notato che sono abbinati ai colori delle ns vestaglie!
Mentre siamo seduti a tavola le due troie, a turno, non esitano ad appoggiare le mani sul cazzo, a prendermi sotto braccio, a darmi qualche piccolo bacio sulle labbra…mio Dio che torture!!
Terminiamo la colazione, mi invitano a mettermi comodo!! Prima di scendere in città, vogliono mostrarmi cosa contengono quei pacchetti!! Jessica mi conduce in camera sua e mi chiede di aspettarla li mentre va in bagno. La camera matrimoniale è spettacolare, con letto rotondo movibile, girevole, con telecomando (una vera figata), vetrata sul mare e appunto bagno da favola!!! Mi stendo sul letto, resto incantato a guardare il panorama e gli arredi della camera, ho il cazzo semi rigido! Si apre la porta del bagno! Jessica ha in mano il pacchetto vuoto e, sotto la vestaglia, indossa il contenuto del pacchetto!!
Un completo intimo da mozza fiato! Ha calze autoreggenti color oro diverse dalle precedenti, queste sono piene di piccole perline bianche su ricami delicatissimi, wuauu che spettacolo!!! La parte di sopra è fatta da un corpetto nero ricamato in bianco e oro, che lascia intravedere i seni coperti da un leggero velo d’oro. I capezzoli rossi e turgidi escono fuori da due fori ricamati in oro e perline bianche! A coronare il tutto fili lunghi di perle al collo molto belle. La fessa è divisa da un sottile filo d’oro, un micro perizoma, a segare le labbra rosse appena inumidite! Uno spettacolo di donna! E’ in piedi davanti a me, ai piedi indossa piccoli stivaletti neri con tacchi da capogiro. Alza una gamba, l’appoggia sul letto, la fessa si dilata, lei allarga con le dita la figa, si vedono le labbra rosso fuoco bagnate, comincia a tirare il filo del perizoma nella figa, su e giù e incomincia anche a sditalinarsi!! Comincia a masturbarsi il clito, lentamente, lentamente, i seni accompagnano quel lento movimento ondulando a tempo di fessa, tira un seno, ha aureole rosso fuoco, il capezzolo è un chiodo…wuauuu!!!! E’ una goduria, wuauu vederla in quello stato, masturbarsi davanti a me, mostrandomi gli umori filanti che incominciano a fuoriuscire dalle labbra di fuoco ed a scendere internamente alle cosce!
Mi fissa con uno sguardo arrapante, si mordicchia le labbra, passa la lingua sulle labbra! Una vera Puttana! Apre sempre più le cosce, le labbra della fessa sono aperte, rosse, umide, il cazzo sale, cazzo come sale!!! La troia, senza il marito è ancora più zoccola ed eccitata! Si porta su di me, mi slaccia la cintura, mi apre la cerniera e scosta lo slip, svetta il cazzo dritto, rosso, con cappella scoperchiata!!!
Tolgo i pantaloni e slip insieme, lei davanti a me quasi nuda!!! Mentre sfila il perizoma, si china lentamente su di me e fa sparire il cazzo in gola, incomincia a succhiarlo avidamente, a masturbarmi, sta ingoiando il cazzo, lo lecca, lecca le palle, lo ingoia come se non lo facesse da anni!!! Lo fa sparire prima lentamente, poi avidamente in bocca…ummmm sto godendo, un bocchino esagerato, ho l’americana sul suo letto che mi sta spompinando, il cazzo quasi l’affoga!!! Ho i fili di perle che mi sfiorano le palle, riesce a togliere la vestaglia, ora è li su di me!! Lentamente si gira, mi mette la fessa in faccia, ho la mia bocca sulla figa, lentamente va avanti e dietro con la fica sulla mia faccia e sulla mia bocca!! Ummmm sento i suoi umori, ho il culo in faccia, che spettacolo, la sto slinguando tutta, ho la lingua nella figa…ummmm che goduria, un 69 eccezionale, lei con il cazzo in gola io con la fessa in bocca e le perle che ondulano e toccano ripetutamente il cazzo, quel “tintinnio” delle collane d’oro e di perle è molto eccitante!! E’ dura non arrivarle in bocca, non sborrarle in bocca, mi sto trattenendo, lo capisce, siamo super eccitati! Abbiamo voglia di scopare, ha voglia di sentire il cazzo e la sborra nella fessa!!! Si alza tenendo il cazzo tra le mani, si gira, i ns sguardi si incrociano intensi, esprimono la voglia pazza di scopare, vederla da sotto semi nuda con le perle che le scivolano sui seni, sui capezzoli turgidi è meraviglioso. Si alza e lentamente si impala, scende avvolgendo il cazzo, socchiude gli occhi dal piacere. Si toglie il corpetto, svettano i seni grandi, sodi, con aureole rosso fuoco e i capezzoli come chiodi! Da sotto vedo il suo corpo inarcarsi, vedo il cazzo letteralmente sparire nella figa!! Sento il cazzo avvolgermi dal calore della fessa, vedo Jessica lentamente scendere sul cazzo, è una sensazione indescrivibile, si siede sul cazzo, è tutto dento, le poggio le mani sul culo, un culo da favola, sodo, un mandolino napoletano!
Ha gli stivaletti sul letto, inginocchia le gambe a darsi forza nello spingersi sul cazzo. Che spettacolo, seni meravigliosi, aureole rosso fuoco, capezzoli appuntiti, tanto appuntiti da bloccare alcuni fili di collane di oro e perle! Incomincia a cavalcare il cazzo, tira i capelli all’indietro, ha i seni all’aria e le collane che rimbalzano a ritmo della scopata!! Vedo i seni danzare a ritmo di colpi di cazzo, ummm che seni, che capezzoli, che donna!! Prima lentamente, poi più velocemente, sento il cazzo sino in fondo all’utero è una piacevole sensazione, mi sto scopando l’americana dopo circa un anno di pandemia nella sua camera d’albergo senza il cornuto del marito.
Jessica: hoooo, siii, siiii, ti volevo, ti cercavo, siii, scopami, scopami, siiii, daaiii mio marito non cè fammi male, sfondami, sono la tua troiaaaa, siiii, siiii, cosiiii, daiiii, sborrami, sborrami nella fessa, scopami, scopami, scopa la tua troia, siii, cosiii, siiii, riempimi di sborra, riempimi di sborra, ummm che cazzo, che cazzoo che hai, ummm oohhh siii, siii cosììì, continua, siii, senti il cazzo nell’utero, umm lo sento, lo sento nella pancia, ummm ohhh, mio dio, che cazzo che haiii, siii..ooohh..non ho fatto che pensare a te..alle scopate di Napoli..alla nostra complicità e al tuo cazzoooo…
Le prendo i fianchi con le mani, cerco di alzarmi, riesco ad affondare il viso nei seni, mi aiuto prendendole il culo tra le mani! Ma è giusto un momento, mi mette giù, vuole dominare il cazzo, vuole cavalcare sul cazzo, è in orgasmo!! E’ partita, sembra un indemoniata, urla di piacere a più non posso!!! L’aiuto a spingere e scopare avanti e dietro, avanti e dietro, a volte si accascia su di me, mi sbatte i seni in faccia, mi fa affogare con la faccia tra i seni, sa che mi piacciono da morire i seni grandi, sodi, come i suoi, che spettacolo, affondo la faccia in quei seni prendo in bocca i capezzoli, le lecco i capezzoli, li mordicchio, mio dio che goduria, che troia!! Mi sbatte le zizze in faccia, ci affogo il viso dentro, ci baciamo, le nostre lingue si cercano, si avvolgono come due serpenti che si attorcigliano in cerca di Sesso!! Mi avvolge, guida lei la scopata, fa uscire ed entrare a suo piacimento il cazzo dalla fessa, è una goduria, mi sta scopando, mi sento letteralmente ostaggio della fessa, riesce a farmi fare quello che vuole con il cazzo, lo fa uscire, rientrare, prima lentamente, poi velocemente è in orgasmo, urla di piacere come una pazza!! E’ una sensazione indescrivibile!!! Stiamo scopando come due forsennati!! Nel frattempo, probabilmente richiamata dei gemiti e urla, sopraggiunge Tonya… ha indossato anche lei il contenuto del pacchetto, un completo meraviglioso di pizzo blu cobalto e calze autoreggenti! Si siede accanto all’altezza del mio viso e allarga, divarica le cosce, mi mette in faccia la fessa, incomincia a masturbarsi davanti a me, ha anche lei una fessa rosso fuoco, ma è depilatissima, noto le labbra, il clitoride e lei che si sgrilletta il clito avidamente, si sta masturbando alla grande. Vedendo me e Jessica scopare in quel modo non ha resistito, vuole essere del gioco, della scopata! Mio dio, è uno spettacolo nello spettacolo!! Un motivo in più per sborrare nella fessa di Jessica!
Jessica: ssiiii, oohhh, siii sborrami sborramiii, sborrami tutto lo sperma nella figaaaa!! Daiii, siii hooo, sto arrivando, siiii daiii lo sento lo sento, ti voglio, ti voglio, voglio la tua sborrraaaaa
Mentre Jessica urla come una pazza e mi sta letteralmente disintegrando il cazzo chiedendomi di riempirla di sborra, Tonia mi bacia, Jessica le mette le mani sulle zizze, si baciano, si leccano i seni, mi baciano, non cè la faccio piùùù e sborrrooooooo!!! Sborra, tanta sborra nella fessa di Jessica
Jessica: siiiii, ohhh, siiii la sento, la sento, sento la calda sborra nella fessa, ohhh siiii, siiii.. che goduriaaa, è calda, caldissima, siiii, siii, finalmente!! Non sai quante volte ho fatto sesso con Tony pensando a te, al tuo cazzo, alle scopate di Napoli, ohhh, siii, sie un grande, siiii, ohhhh, che cazzo, che cazzo che haiii, ti volevo, ti desideravo, mi sono masturbata mille volte ad Aviano pensando al tuo cazzo, alle nostre scopate, oohhh, ssiiii…
Si accascia su di me ansimante! Tonia mi accarezza i capelli, sono provato ma soddisfatto! Tonia nel baciarmi mi sussurra all’orecchio!!
Tonia: La prima a scoparti doveva essere lei, è tipo uno “ius primae noctis”, non vedeva l’ora di chiavarti, contava i minuti. Preparati perché saranno giorni di fuoco! Ha strane idee, ma ti piaceranno. Appena possibile invece sarai tutto mio!
Tonia prende il capezzolo del suo seno e, quasi come volesse “Allattarmi”, me lo mette in bocca. Le lecco il capezzolo, le prendo in bocca parte del seno, squisito, sodo, meraviglioso, le bacio i seni. Il cazzo fuoriesce lentamente dalla fessa di Jessica, è pieno di sborra, Jessica si accascia accanto a me. Sono a letto disteso tra Jessica e Tonia! Incredibile!! Tonia comincia a leccarmi in modo sexy strisciando la lingua dal mio ombelico sino ad arrivare al cazzo! Prende in bocca il cazzo oramai sgonfio e filante di sborra. Guardandomi con quelli occhi pazzeschi, lo lecca e mangia letteralmente la mia sborra. Con mio stupore Jessica prende da sotto i cuscini un Tablet, allarga la fessa con le dita e fotografa in primo piano la sua fessa grondante di sborra, fotografa la sborra che le fuoriesce copiosa dalla fessa!! Fa numerose foto! Tonia mi dice che invierà quelle foto al marito per mostrargli quanto ha goduto scopandomi dopo un anno e più.
Jessica: Grazie, grazie, mi hai reso felice, lo dirò a mio marito che sei stupendo e mi hai fatto scopare come volevo! Grazie, sei una guida turistica fantastica. Prepariamoci, voglio vedere la città a modo mio!
Faccio la doccia, Jessica sparisce in cabina armadio, stranamente non fa la doccia!! Boh! si prepara. Anche Tonia si prepara. Dopo poco sono pronte. Hanno abiti che lasciano presagire una “Visita Guidata” speciale!! Jessica ha una gonna gialla quasi al ginocchio con una serie di bottoni proprio sul davanti, non scorgo alcuno slip!!Ha una maglia begie senza reggiseno (vedo ancora i capezzoli turgidi appuntiti), a coprire il tutto, una specie di spolverino scuro lungo ad avvolgere il tutto. Una volta chiuso non si vede che sotto è praticamente nuda!! Tonia ha un pantalone di pelle aderentissimo con una cerniera dietro al culo credo con un perizoma, ma se lo ha è invisibile!!, cappottino di pelle lungo a coprire il tutto, una camicetta blu piena di bottoncini, ha il reggiseno. Mi prendono sotto braccio e scendiamo. Ci aspetta il Centro Storico di Salerno, ma tutti e tre non vediamo l’ora di ricominciare a scopare. Il seguito al prossimo racconto e alla prossima "Visita Guidata"!.
Disclaimer! Tutti i diritti riservati all'autore del racconto - Fatti e persone sono puramente frutto della fantasia dell'autore. Annunci69.it non è responsabile dei contenuti in esso scritti ed è contro ogni tipo di violenza!
Vi invitiamo comunque a segnalarci i racconti che pensate non debbano essere pubblicati, sarà nostra premura riesaminare questo racconto.
Votazione dei Lettori: 9.5
Ti è piaciuto??? SI NO


Commenti per Salerno "Tour Irracontabile", ma "Raccontato". I parte:

Altri Racconti Erotici in Lui & Lei:



Sex Extra


® Annunci69.it è un marchio registrato. Tutti i diritti sono riservati e vietate le riproduzioni senza esplicito consenso.

Condizioni del Servizio. | Privacy. | Regolamento della Community | Segnalazioni