Racconti Erotici > tradimenti > Una Prof. In Calore (I parte)
tradimenti

Una Prof. In Calore (I parte)


di rodubi
04.01.2016    |    52.010    |    6 9.3
"Nella sua mente passavano a mo di scatti, immagini del suo ragazzo con una tale voglia di mettergli le corna, una voglia di essere scopata ora da quello..."
Questa storia è scritta a quattro mani, quelle del sottoscritto “Rodubi”e di “Francy”, lettrice di alcuni miei racconti. Francy è l’ ispiratrice ed ideatrice di una serie di racconti che vedranno come protagonista una giovane e bella professoressa alla presa di una attività non proprio esattamente “Scolastica”. Naturalmente potrete inviare i vs commenti sulla storia, sia al sottoscritto che a Francy, questa è la sua email; [email protected].


Francy, giovane e bella insegnante, castana, terza di seno, con un culetto da urlo ed una figa pelosissima è strafelice perché, grazie alle nuove immissioni in ruolo, ha finalmente ottenuto una cattedra tutta sua, nemmeno tanto distante da dove abita.
Felicissima di tutto ciò, per festeggiare l’evento chiama il suo ragazzo e gli dice che per festeggiare andrà a spendere un bel po di soldi in un negozio di intimo, vuole farsi un bel regalo e vuole essere super sexy, sentire sulla sua splendida pelle, liscia, curata e profumata, capi da far girare la testa e resuscitare anche un morto. Il suo fidanzato appoggia l’idea e la lascia fare.
Sceglie un negozio dove aveva già adocchiato da tempo delle splendide calze autoreggenti trasparenti di colore verde con dei disegni ricamati , un tanga in tinta da paura, un reggiseno di pizzo traforato sempre di colore verde ed una sottana trasparente in tinta.
Il completo costava una cifra, ma con l’immissione in ruolo può permetterselo.
Entra nel negozio e mentre sta ammirando e scegliendo accuratamente i suoi capi le si avvicina un ragazzo, età compresa tra i 17 e 19 anni, alto, biondino, occhi verdi, fisico niente male, che con uno zainetto sulle spalle l’avvicina e le chiede;
Scusa, posso chiederti un consiglio?
Francy: certo, dimmi pure!
La mia ragazza mi ha chiesto di regalarle qualcosa di sexy, sono un po imbarazzato, non so decidere, puoi aiutarmi??
Francy; certo, come ti chiami.
Laky, mi chiamo Laky, piacere.!
Francy: Bene Laky, il mio nome è Francy, vediamo cosa posso suggerirti?! Ecco ci sarebbe questo slip, tutto di pizzo, trasparente, guarda può andar bene con questo reggiseno molto sexy,che taglia porta?
Laky: una terza, credo abbia il tuo stesso seno, bello come il tuo!!
A questa risposta, Francy un po arrossisce, ma al tempo stesso sente un brivido attraversarle la figa, sente bagnarsi appena il suo slip!!Quella situazione comincia inconsciamente ad eccitarla.
Francy; bè ci possiamo abbinare delle belle calze autoreggenti, prendiamo il tutto di colore bianco? credi possa piacerle questo colore??
L; si certamente, è uno dei suoi preferiti.
F; Ok allora prendi pure il tutto e fatti fare un bel pacchetto regalo.
L: Ti ringrazio, davvero non so come sdebitarmi, posso offrirti un caffè, altro?
F; tranquillo, nessun problema.
Il ragazzo se ne va e lei si ritrova tutta bagnata tra le cosce congli umori che le filano nello slip.
Chiusa in camerino, francy si guarda allo specchio, si ammira, si vede splendida, allarga con le dita la sua fessa bagnata di umori, con le dita le fa scivolare all’interno delle labbra rosso fuoco, prende un po dei suoi umori sulle dita e le lecca delicatamente.
Prende e va alla cassa, trova però ancora in coda il ragazzo.
F: ancora qui?
L; si, ho perso tempo a telefono, ma ora pago, grazie ancora.
Nel prendere il portafogli il ragazzo appoggia a terra il suo zainetto e frugando per trovare il portafogli estrae una bella macchina fotografica, l’appoggia vicino alla cassa e continua a cercare i soldi.
F; ti piace fotografare vedo!
L; ah, si, è il mio hobby preferito. Uso spesso la mia ragazza come “Modella”, faccio delle foto niente male. Ohh ecco il portafogli!
Il ragazzo paga e si allontana
Nella mente di Francy scattano una serie di pensieri, immagini, desideri inconsci che per frazioni di secondi la fanno immaginare di posare per quel ragazzo in lingery, in intimo, nuda, e sogna ad occhi aperti!
A risvegliarla bruscamente ci pensa la cassiera.
Cento euro prego!!
F: Cosa?
Il conto signora, il completo costa cento euro.
F: Oh, si, mi scusi, ecco i soldi.
Il giorno dopo Francy si reca a scuola, il suo primo giorno da docente di ruolo, ma mentre sale le scale, tra la miriadi di scolari e studenti scorge il ragazzo incontrato il giorno prima nel negozio di intimo. Un brivido le pervade la schiena e la fessa ripensando a ciò che aveva immaginato in quel negozio!!
In segreteria le comunicano le classi dove dovrà insegnare, sono tutte quinte e deve immediatamente prendere servizio nella quinta A.
Entra in classe, un po timorosa è vestita con una gonna color panna, calze sottili trasparenti nere, uno slip sotto traforato e bianco panna, un reggiseno bianco, nulla di tanto sexy, si sa a scuola!!
Incomincia a fare l’appello e rimane basita, stupita perché alla lettera L in quella classe c’è proprio “Laky”, il ragazzo delle foto!!!! Quello che le aveva chiesto suggerimenti sull’intimo e che l’aveva fatta bagnare le mutandine!!!
Uno sguardo complice e fugace tra i due, appena uno sguardo, nulla più, ma sente nuovamente la sua figa ribagnarsi ancora, sente una goccia attraversarle le labbra e sciogliersi come un fiocco di neve che bagna l’erba, sente bagnare lo slip. Un odore piacevole misto di umori e figa, una sensazione piacevole. Francy fa finta di non riconoscerlo, ma lo sguardo l’ha già tradita.
Dopo un discorso di benvenuto e quattro chiacchiere un po con tutti i studenti,la Prof vuole saperne di più e si inventa di dare un elaborato in classe.
Francy;
Ragazzi, avete un ora di tempo per scrivere un componimento circa un Vs desiderio, ciò che vorreste realizzare nella vita ma siete al tempo stesso consapevoli che sarà difficile farlo, spiegando naturalmente anche i motivi del perché potrebbe essere difficile.
Non so, potete ad esempio scrivere che volete diventare un astronauta, oppure cantare con Madonna, insomma quello che vi pare, così conoscerò anche la vs preparazione in grammatica.
In realtà Francy vorrebbe che quel carinissimo e arrapante studente, le svelasse qualcosa,confessasse qualcosa, o la rendesse parte di qualche sottile gioco, chissà.
Nel frattempo la prof chiama a telefono il suo fidanzato, e incomincia a godere, davanti a se a un ragazzo, simpatico, carino, aitante, che ha aiutato a scegliere slip di pizzo per una puttanella e al telefono sta parlando con il suo fidanzato, la cosa la eccita alquanto tanto che la sua mano scivola sempre più sulla sua figa per accarezzarla, per godere in silenzio e sentirsi sempre più bagnata, bagnata come una troia, una piccola grande troia che sta cornificando con il pensiero il ragazzo che ha a telefono
Al temine della prova, per non destare sospetti legge prima qualche componimento di altri, ma poi prende quello di Laky e subito sente le labbra inumidirsi, lo legge e questo e quanto c’è scritto;
Laky:
Cara Prof. so che mi hai riconosciuto, il tuo consiglio dell’intimo è stato perfetto, ho invitato la mia ragazza a casa, lo ha indossato, come hai visto sono un appassionato di fotografia, e, così come si è vestita, poco a poco si è spogliata e le ho scattato centinaia di foto, il mio cazzo diventava sempre più di marmo mentre si toglieva il vestitino, è uscita con il reggiseno di pizzo che hai scelto tu e che le stava da favola, ho fotografato in primo piano i capezzoli induriti da paura, però ti devo confessare un segreto!!
Mentre le scattavo le foto, ero a te che pensavo, al ns incontro casuale, non sapevo chi fossi prima, e vedevo e sognavo davanti a me tu che ti spogliavi ed io che ti fotografavo!
Francy a quelle parole era diventata rossa, ma in mezzo alle cosce era un lago, vedeva anche lei la stessa scena, ma non poteva che non approvare, opporre resistenza, non poteva passare per una prof troia e puttana, almeno non subito !!
Il racconto di Laky era dettagliato sin nei minimi particolari!!
La mia ragazza si è tolta in modo sexy le calze autoreggenti che una altrettanto bella e seducente bella donna mi ha suggerito di acquistare per lei. Mentre fotografavo le gambe i movimenti sexy, volevo che mi capitasse una cosa impossibile, avrei voluto vedere e fare quello che stava facendo la mia ragazza a quella grande bona del negozio, volevo fotografare lei, la sua figa, il suo seno, quel bel culo, quel bel fisico esplosivo, una piccola grande bomba sexy. Ecco perché con il mio componimento chiedo di avere la possibilità di invitare a casa mia la mia splendida prof e, offrirle almeno un caffè e mostrarle le mie foto artistiche.

Inoltre, ho capito che a telefono stava parlando poco fa con il suo ragazzo, lo invidio e vorrei tanto essere al suo posto per poterla avere, fotografare, desiderare, farle bere e bere io stesso dei suoi umori mentre lei a telefono lo chiama e gli dice che sta impartendo “lezioni private” , una missione possibile, o impossibile??
La prof ormai è un lago, la sua mutandina è inzuppata di umori, sta quasi venendo, la sua figa sta per esplodere, vorrebbe andare in bagno e strofinarsi quel componimento sulla fessa, come se fosse il cazzo di quello studente che le penetra nella fessa, nel culo, tra le cosce, non può nemmeno alzarsi dalla cattedra, teme che gli umori abbiano bagnato anche la gonna, così dice ai ragazzi che possono uscire, i voti li avranno domani.
Laky, annuisce, sa che quello che aveva tra le mani era il suo componimento, ha capito che forse se insiste e adotta gli strumenti giusti, può arrivare a “scattarle” la foto più importante, penetrarla con il cazzo quella splendida fessa che si ritrova tra le gambe.
Laky aspetta sotto la scuola la prof, dopo un po la vede uscire, è andata a prenderla in suo ragazzo, lei si accorge di laky, e mentre bacia il suo fidanzato guarda laky e lo fissa, bacia il suo ragazzo e lo fissa, in pratica in quel momento sta già cornificandolo perché è come se baciasse laky, come se sentisse il suo teleobiettivo arrivarle sin dentro la fessa.
Il giorno seguente arrapata da quella singolare situazione che sta venendosi a creare, si lascia trasportare dall’impeto di gran troia e chiama al telefono il suo fidanzato e mentre gli parla del più e del meno, della classe, del preside, incomincia ad indossare il meglio dei capi sexy, calze autoreggenti, tanga da paura, reggi seni con i capezzoli che fuoriescono da sottili buchetti, simili a quelli delle gran puttane, gode, gode a mettergli le corna a telefono mentre indossa quella splendida biancheria intima e sa già che probabilmente servirà per far arrapare “Laky”.
Il giorno seguente, entrata in classe fa lezione come se niente fosse, ma a tradirla erano le mutandine inzuppate di umori filanti e colanti, con lo sguardo ogni tanto incrociava quello di laky che, di tutta risposta, la guardava in modo ammiccante e, arrapante, passandosi spesso la mano sul cazzo, sui pantaloni, facendo intravedere la sagoma del cazzo duro come il marmo.
Al termine della lezione tutti escono, ma lei ferma Laky per dirgli;
F; mi auguro che quello che hai scritto non corrisponda al vero, sia solo uno scherzo simpatico, ma che tu non pensi davvero che io possa accettare!!
Ma mentre lo diceva le sue mutande, la sua fessa la tradiva, una goccia addirittura le stava scivolando lungo quella splendida coscia. Nella sua mente passavano a mo di scatti, immagini del suo ragazzo con una tale voglia di mettergli le corna, una voglia di essere scopata ora da quello studente sulla cattedra con le cosce larghe e ben divaricate con il cazzo di quel studente che le entrava e usciva dalla fessa,ma, lo rimprovera e gli dice:
F;
non scrivere più una cosa del genere, ti ho dato una mano a scegliere l’intimo x la tua bella, ma finisce li! Sono la tua prof e il ns rapporto deve essere solo scolastico!
Ma di tutta risposta il ragazzo le risponde
L; posso invitarti a prendere un aperitivo a casa mia, i miei mi hanno dato una mansarda dove ricevo gli amici ed io l’ho trasformato nel mio studio fotografico. Sono un appassionato, vedi prof, sei molto bella e vorrei davvero scattarti qualche foto, saresti perfetta per i colori della tua pelle e la luce che ho in quella mansarda. Ti prometto che se vieni ti ricrederai, vedrai alle pareti quante ragazze si sono lasciate fotografare. Le mie sono foto artistiche. Su prof, ti pare che ti userei violenza?? Mi bocceresti no??
F:
Non se ne parla nemmeno!! Sei Impazzito!! Ma voglio darti una sola possibilità! Domani hai compito in classe di matematica, il prof è uno tosto, se prendi almeno 7 ci faccio un pensierino, ok,?? Ed ora fila!
L’indomani al compito di matematica Laky arriva super preparato e il voto al compito è un bel 7!
L’ora successiva al compito era quella di italiano e..:
L;
prof, ho avuto sette come ha potuto controllare, ora accetti di fare un salto da me, su prof, solo per qualche scatto. Indossi pure quello che vuole, magari quello che ha comperato al negozio.
F:
Guarda accetto solo perché tu la finisca e perché sono curiosa di vedere come perdi tempo invece di studiare, così ne parlo anche ai tuoi!!. Qual è l’indirizzo, ci vediamo oggi pomeriggio all17,00.
Francy deve trovare però una scusa con il suo fidanzato, gli dirà che deve fare una lezione privata ad una sua studente, meglio dire che è femmina!!
Intanto quella situazione aveva prodotto in lei una piacevole sensazione, era sempre più bagnata, la fessa grondava umori tanto che spesso era costretta a cambiarsi e ricambiarsi gli slip. Si trovava avvolta in una situazione erotica inaspettata, e per giunta stava già cornificando con il pensiero il suo ragazzo.
Le ritornavano in mente le parole del ragazzo “Si vesta con le cose che h comprato al negozio di intimo”. Era tentata, tentata a tal punto che sotto il vestitino verde, indossa le autoreggenti sottili e sexy verdi, lo slip e il reggiseno in tinta e va all’appuntamento.
Mentre saliva le scale la fessa era strabagnata, tutto la stava maledettamente eccitando, ma doveva mantenere la calma e non doveva cedere a quella terribile ma piacevole tentazione. Bussa e F apre.
L: salve Prof ! Meno male sei venuta, accomodati.
La mansarda non era niente male, arredata in stile moderno con apparecchiature d’avanguardia un bell’angolo attrezzato di tutto punto come un set fotografico, con ombrelli paraluce, flash, un fondale multicolore, un lettone rotondo grande con cuscini molto belli e un piccolo angolo cottura, il tutto molto luminoso. La prima cosa che il ragazzo fa è quella di chiudere le tende. Alle pareti una infinità di foto in bianco e nero e a colori di ragazze in posa con e senza veli, molte, davvero tante, con fighe, culi, zizze in primo piano. Alcune mostravano seminudo anche lo studente, un fisico niente male!!
Francy a quelle foto un po arrossisce, ma gode, gode da impazzire, quasi si vede già li, appesa tutta nuda tra quelle foto alla faccia del cornuto del suo fidanzato.
L; belle le foto vero? Visto prof nulla di male, solo arte, arte fotografica!
F: be devo dire che sono davvero belle, ma tutte queste ragazze si sono spogliate davanti a te?
L; certo, ma è normale, siamo nel 2016, con alcune ho anche fatto sesso!! Anche questo è normale, fare sesso è bellissimo, ma di questo non dobbiamo parlare vero?
F; Certo, si, immagino te le sei scopate su questo bel letto?!
L: si!
L: ti aiuto a togliere il cappottino vieni accomodati.
Nel sfilare il cappottino lo studente fa scivolare leggermente e delicatamente le sue mani sul culo, lei lo avverte, tanto che dalla fessa sente uno spruzzo di umori, è in fibrillazione, vorrebbe essere schiattata sul quel letto, a cosce aperte ed essere scopata, magari mentre telefona al suo cornuto!!
L: uauu, Prof, noto che hai indossato il vestito verde, quello del negozio! Grazie, posso farti già qualche foto allora!! Sei splendida!
F; non era nei patti, era solo per vedere come perdi tempo!!
L: su prof, non c’è nulla di male!
F; ok, solo qualche scatto se mi prometti di non dire nulla a scuola!
La prof si posiziona su un cubo , Laky come un maestro incomincia ad accendere luci, posiziona riflettori.
L; dai prof, così, brava, metti le gambe incavalcate, si così!! Uauu, sei spettacolare, bellissima!!
Nel mettere le gambe una sopra l’altra, si scorge subito che ha le autoreggenti, proprio quelle del negozio, già, il ragazzo capisce tutto, sa che quella che ha davanti è una gran troia, forse la più troia delle professoresse d’Italia.
L: dai, prendi il cell, fai finta di parlare a telefono mentre ti fotografo, anzi chiama il tuo fidanzato così è più veritiera la cosa.
Francy non si lascia scappare quell’invito, prende il cell e chiama il suo ragazzo e al cell incomincia a dire un sacco di bugie naturalmente!!
F; ciao, sono a casa di una mia alunna, sto dando lezioni di italiano, tu cosa stai facendo
Mentre parla, Laky la sistema in tutte le posizioni possibili, lei fa finta di non essere coinvolta in quella situazione e si lascia “condurre” in quel gioco erotico perveso mentre cornifica a telefono il suo ragazzo, sempre più cornuto!!
Laky incomincia ad andare sul pesante, incomincia a farle aprire e cosce, lei ci sta, le spara foto tra vestitino, calze, slip, gli scosta in modo delicato ed educato, come un professionista, lo slip dalle labbra rosso fuoco, ha una fessa che gronda umori come una pompa!!!
Lei capisce, lui insiste, le abbassa una spallina, lei ci sta, anzi vorrebbe essere fotografata con il cazzo in bocca di quel ragazzo che le sta facendo letteralmente perdere il controllo, si lo vuole, vuole quel cazzo, lo vuole nel culo, in bocca, nella figa. Continua a parlare a telefono con il suo cornuto, ormai è con quasi mezza zizza fuori, lei sta al gioco, incomincia a perdere il controllo, sorride e si lascia andare, giù la parte di sopra, escono due zizze da paura con due capezzoli che sono chiodi, il fidanzato a telefono nemmeno immagina che la sua ragazza è con le zizze da fuori e che quel ragazzo la sta toccando, sistemando in posa!! Le fa aprire le cosce, lei mostra il tanga tra le labbra della figa, rossa da paura, si mette il ginocchio sul cubo, da il culo all’aria, lo studente le scosta il vestito, esce fuori un culo meraviglioso con tutte le cosce da fuori, calze e slip inzuppate dai suoi umori, il ragazzo a questo punto da dietro mentre lei sta parlando con il cornuto, si slaccia i pantaloni, giù lo slip, svetta fuori un cazzo enorme di marmo, lui si avvicina al culo, lo allarga, le lecca il buco mentre con la mano le smanetta la figa ormai un lago. Incomincia ad avvicinare il cazzo al buco del culo, lei lo ferma, lo vuole prima nella fessa, lui capisce, poco alla volta mentre lei incomincia a gemere entra quel cazzo nella fessa come un coltello nel burro, ormai è andata, la sta pompando mentre lei non riesce più a trattenersi con il fidanzato a telefono, quella situazione la sta eccitando alla follia, lui da dietro la sta pompando nella fessa, dall’altro capo del telefono il fidanzato ignaro viene cornificato in diretta.
Il ragazzo le bacia la schiena, ogni tanto continua a scattare foto, le lecca il culo, se la sta pompando di santa ragione, lei prende il cell lo mette sotto la fessa, fa scendere un filo dei suoi umori sul celll mentre dall’altro lato c’è il suo fidanzato, sborra e umori sporcano il cell, lo rimette all’orecchio, saluta il suo cornuto e:
F; Ooohh,uuummm,siii.dddaiii siii chiavami, si scopami, aprimi la fessa, ti prego, si sono la tua prof zoccola, siii, cosii. Spermami ti prego dai mettimi incinta siiiiiiii, il ragazzo le spara nella fessa ettolitri di caldo sperma,OOohhh,ummm, siiii, che cazzo che hai, che cazzo enorme, che cornuto il mio ragazzo, chiavare con te mentre parlavo con luii, ummmooooo siiii
Lei si gira, è sul cubo, sfila il cazzo che cola sborra e si inginocchia davanti a lei, continua a scattare foto in primo piano della sborra che esce dalla fessa, lei con i suoi piedini avvolti dalle calze prende il cazzo tra i piedini e lo masturba, con la mano prende la sborra dalla fessa e lentamente la lecca, la spalma sulle zizze ha le aureole rosso fuoco, la testa ormai è partita, ma non contenta riprende il cell, laky è ormai con l’intera faccia nella fessa, ogni tanto si scosta e fotografa lei che lo masturba con i piedini, gli fa venire subito il cazzo di nuovo rigido, si gira e gli dice;
Francy; ora mi spacchi il culo mentre telefono di nuovo a quel cornuto del mio fidanzato!!!!
Laky esegue, la gira, le passa un po di sborra sul buco del culo e mentre incomincia a chiavarsela di culo, lei incomincia a parlare con il cornuto!!.
Lui le fa scendere lentamente il cazzo nel culo, lei sente le pareti del buco anale lentamente divaricarsi, è un cazzo enorme, meglio del suo ragazzo, la situazione le ha fatto perdere il controllo, ora desidera solo godere, godere delle corna che sta mettendo al suo fidanzato!! Scopata nel culo mentre lui è al lavoro e lei gode, gode come una puttana, una troia , una schiatta cazzi pervertita!!!
F; ooohh,mmmm, miagola sottovoce mentre è a telefono, lo studente invece la sta pompando di santa ragione e la fotografa, la prende anche per i capelli, la sculaccia il culo con la cinghia della macchina fotografica, lei gode, gode come una troia in calore, lui la sculaccia il culo diventa rosso e lei gode come una zoccola!!!
Uummooohh, rispegne il cell perché ha voglia di gridare di piacere come una troia!! OOoooo ssiii cosiii spaccami sto cazzo di culooo dammi sto cazzoo, si ummm dai dai voglio il tuo sperma!!
E via !!! fiotti di caldo sperma sparati nel culo, è uno spettacolo, la sborra le cola dalla fessa e dal culo, una maiala, una gran puttana, mentre lui scatta decine di foto. Alla fine si ritrovano sul letto abbracciati a baciarsi ed a toccarsi ovunque, con francy in bocca quel bel cazzo a ripulirlo dalla sborra, tutta nuda e con la fessa e culo sfondate!!
Restano in silenzio per un po, poi lei gli fa un discorsetto.
Francy:
ascolta Laky, quello che è successo ora non deve uscire da questa mansarda Capito!!, a scuola non devi dire nulla, se vuoi possiamo chiavare ancora, ma nulla dovrà mai trapelare! Intesi.
Mentre si riveste, lui continua a toccarla, provocarla, a scattarle foto. Lei invece ancora piena di sborra, raccoglie le sue cose, gli molla un altro bacio e gli sussurra
F: è stato bellissimo,grazie, mi hai fatto cornificare quello stronzo del mio fidanzato. Ci vediamo domani a scuola.
Ma, a scuola, troverà una sorpresa!! Alla prossima puntata.
[email protected]
Disclaimer! Tutti i diritti riservati all'autore del racconto - Fatti e persone sono puramente frutto della fantasia dell'autore. Annunci69.it non è responsabile dei contenuti in esso scritti ed è contro ogni tipo di violenza!
Vi invitiamo comunque a segnalarci i racconti che pensate non debbano essere pubblicati, sarà nostra premura riesaminare questo racconto.
Votazione dei Lettori: 9.3
Ti è piaciuto??? SI NO


Commenti per Una Prof. In Calore (I parte):

Altri Racconti Erotici in tradimenti:



Sex Extra


® Annunci69.it è un marchio registrato. Tutti i diritti sono riservati e vietate le riproduzioni senza esplicito consenso.

Condizioni del Servizio. | Privacy. | Regolamento della Community | Segnalazioni