Racconti Erotici > orge > A proprio agio sul palco
orge

A proprio agio sul palco


di rodubi
28.08.2009    |    24.257    |    1 8.0
"Li succhia, è in estasi, è lei la puttana oggetto di godimento di quelle dieci persone mentre ha due tre cazzi in bocca e si sente scoppiare il culo e la..."

Ad Ely non viene consentito nemmeno di fare una doccia, piena di sperma e sborra è meglio, è più arrapante! così gli viene detto dalla ragazza cinese che invece le mostra i vestiti da indossare per la prossima scena. Stivali alti sino al ginocchio argento brillantinati, calze autoreggenti bianche e lucide, con fascia larga merlettata in color bianco e argento, tanga bianco, reggiseno color argento , guanti lunghi sino al gomito bianchi, una mascherina nera per coprire parte del volto (gli occhi), ed un lungo velo bianco ed argento trasparente a scendere sul corpo. Ely si guarda allo specchio e tra se e se pensa - cazzo che bella troia che sono! Sono proprio fica!! Mi piaccio!! -
Ely cerca quasi conforto nello sguardo della ragazza cinese ma questa come un mulo se ne va!! Si asciuga alla meglio la sborra che le cola dalla fessa, dal culo; alla scena assiste wladi che era appena entrato nel “camerino”. Ok puttana, brava! abbiamo rivisto un po il film, è veramente ok! Sei davvero una bella zoccola! Farai carriera!
Ora ascolta bene: in questa villa abbiamo un piccolo palco, ci sarà un po di pubblico..sul palco c’è un palo, di quello delle discoteche, un cubo, un letto. tu dovrai muoverti a suon di musica, vicino al palo, ballare sul cubo e aprire la fessa sul letto rotolandoti sensualmente nelle lenzuola di seta color lilla! Ci saranno una decina di persone che hanno pagato per vederti fare tutto questo, anche loro avranno la maschera, sono persone della tua città, verranno anche loro riprese! Se qualcuno di loro sale sul palco, tu devi stare al gioco. dovrai farli fare quello che vogliono. naturalmente ti chiameranno e ti scoperanno quasi tutti, tu li devi lasciar fare. approfittane puttana come sei godrai da morire!!! Sappi che se nella sala qualcuno resterà seduto e non verrà sul palco; è perché ti vorrà solo per se e dunque dopo che ti avranno fatto di tutto, ad un certo punto si aprirà una porta e tu, piena di sborra, saluterai il pubbico ed entrerai in quella porta, scenderai qualche gradino e poi vedrai da te cosa ti succederà!
Ely:vi prego no lasciatemi andare, mi avete già sfondata tutta, lasciatemi andare, io non sono una puttana, devo tornare a casa. se queste persone mi riconoscono, vi supplico, vi supplico basta.. voglio andar via!!!ed ely scoppia in lacrime.
Wladi: non piangere è inutile rovini il trucco. sei fortunata, in questa scena hai la mascherina..pensa se avessi deciso di farti scopare senza! Smettila e fai quello che ti ordino; i tuoi amici siciliani mi devono un casino di soldi e persone che sono venute hanno pagato bene per scopare con te! Lasciati andare al tuo essere zoccola e puttana! Nessuno potrà riconoscerti OK?!
Ely sommessamente e tra i singhiozzi asciuga le lacrime e si prepara.
Attraversa un corridoio, molto bello pieno di quadri, specchi, staute, porte,…scosta una pesante tenda color rosso porpora viene presa per la mano dalla cinese, la segue. è buio pesto, incomincia a sentire la musica ad alto volume ed un vociare; la cinese le fa capire che è l’ultima tenda, dopo di chè c’è il palco!
Ely è rossa come il fuoco, ha la fessa che le trema, non sa cosa darebbe per essere 1000 km lontano di là ma...
Ma la cinese scosta la tenda e Ely entra sul palco; viene accolta da applauso, qualche fischio di approvazione e commenti più che positivi.

Pubblico: guarda che figa, bella, sei bellissima…dai facci sognare! bona! sei stupenda, di sicuro non è italiana, è troppo bona sei una chiavata!!…Puttana, sei grande…che zizze…guarda che culo…

Ely prende coraggio e incomincia a strusciarsi il palo tra le cosce, il tempo di ingranare il ritmo della musica e mette il palo proprio in mezzo alla fessa. gode, incomincia a muoversi sensualmente, lei stessa si meraviglia di quanto sta riuscendo a fare.
Gli applausi scoppiano, lei si carica sempre di più; quella mascherina le consente di essere troia, puttana, zoccola, e di mostrare a quella decina di spettatori quanto ci sappia fare con la fessa, il corpo, il culo.
Incomincia a prenderci gusto, sale e scivola intorno al palo. via il velo, via il reggiseno….si sente un boato!! Mette il palo tra le zizze, lo stringe li in mezzo, il pubblico delira! Mette il culo, la spaccata del culo, proprio in mezzo al palo, struscia su e giu il culo, su e giu, lei stessa si arrapa, sente che si sta bagnando.
sale sul cubo si muove come una vera puttana !! il filo nella fessa quando si piega la sega il clitoride, sta colando umori a volontà, si mordicchia le labbra, vorrebbe essere scopata li sul palco, davanti a tutti. agita le zizze…si mette le mani sulla fessa; i proiettori la illuminano proprio li, sulla fessa. con una mano allarga le grandi labbra rosso fuoco che escono da un prato di eli neri…e con l’altra si masturba, si masturba, sente gli umori bagnare quelle calze. via le scarpe, ne prende una, la prende per il tacco, scosta il filo interdentale dal culo e lentamente, a suon di musica si fa entrare il tacco lungo e sottile nel culo, il pubblico impazzisce…
persino wladi che è dietro quella tenda le fa cenno con le mani: sei OK!
Si mette sul letto, allarga e chiude le gambe, si mette in ginocchio, si tocca la fessa, strizza le zizze, mette il culo in faccia a quel pubblico e in modo sensuale a gambe aperte toglie lo slip. telecamere e luci sono paticamente sulle sue rosse carnose labbra della fessa, umide. Si vedono i peli, dagli shermi giganti posizionati nella sala, in primo piano sono inzuppatissimi. gli schermi fanno aprezzare la bellezza e bontà del suo clitoride, rosso, rosso fuoco.
A quel punto dal buio si vedono delle ombre salire sul palco; sono tre persone! Ely resta gelata, non sa cosa fare, guarda dietro le quinte wladi che le fa cenno di stare zitta e di fare quello che le diranno; a questo punto quasi quasi la presenza di wladi la rassicura!
I tre si avvicinano a lei, si siedono sul letto. il pubblico rumoreggia “dai scopatevela, forza chivatela, inculatela, spaccatele la fessa!
Ely passa al contrattacco come una cerbiatta in calore, si avvicina con il viso e la bocca ai loro pantaloni, apre le loro cerniere, svettano fuori i cazzi; ely li fa avvicinare e uno ad uno incomincia ad assaggiarli. scoppiano gli applausi
Ely se li mette in bocca. prova un piacere enorme, incomincia a metterseli sino in gola, li succhia, li lecca
Gode di quei cazzi sconosciuti, è un fiume la sua fessa. i tre la toccano ovunque, nel culo, nella fessa, le zizze, la leccano; è un orgia di mani…cazzi in bocca…leccate in fica…nel culo..
lei succhia..succhia che è un piacere…tra il pubblico ely intravede altri che incominciano a segarsi di santa ragione…il suo piacere è immenso…forse sta realizzando quello che nell’inconscio aveva sempre desiderato..essere donna oggetto di molti..molti uomini….essere al centro dell’attenzione ..scopare ed essere scopata da molti uomini.
Uno dei tre la fa mettere a pecorina, ely è con tutto il culo in bella mostra, un proiettore illumina il suo buco del culo, la sta insalivando di santa ragione. un altro si è sdraiato sotto di lei le sta mordendo le zizze ed il suo cazzo le struscia la fessa. l’altro ancora è in ginocchio sul letto davanti a lei e con la mano le sta spingendo la testa sul cazzo che le sta enetrando in gola!!
Ely.:OOOOOHHHH che cazziii..stronzi…vi piaccio eh? sono la vostra puttana vero? e allora cosa aspettate? fatemi vedere cosa sapete fare…su scopatemi, scopatemi…
I tre non se lo fanno ripetere: quello di dietro la incula subito e comincia a stantuffarsela nel culo di santa ragione
Quello sotto di lei se la impala e la fa sedere con la fessa sul cazzo. ely salta, salta su quel cazzo che è un piacere…tutti sentono ersino il rumore delle zizze sballottare sul petto, salta sul cazzo e l’altro le sta sfondando il culo…
Quello con il cazzo in bcca ad ely non resiste e le sborra in bocca una marea di sperma…
Ely: stronz…a momenti mi affogav…
la prende per i capelli e gli sfracella il cazzo in gola pieno di flotti di sperma; ely quasi affoga nella sborra.
UUUMMMM…SI stronzo l’ho bevuta tutta….si…cosiii..dai fottetemmi…siiiiii Chiavatemi scopatemmiiii…dai stronzo, dai rompimi il culo…dai che lo stronzo di mio marito manco sa cosa vuol dire rompere il culo ad una puttana
Ely sembra indemoniata, sta raggiungendo orgasmi Salgono sul palco anche gli altri quattro, cinque, si mettono quasi in fila. nel frattempo quello che lo teneva nel suo culo…
TIENI PUTTANA ARRRRIIIVVVOOOOO!!
una marea di sborra nel culo.
Quello sotto…arriva anche lui…
PRENDI ANCHE LA MIA SBORRRRAAAAAAA.
Gli altri si mettono quasi in fila…ely è sul bordo del letto, da il culo verso l’estero e mentre uno glielo mette in bocca, un altro glielo pompa nel culo ed un altro ancora nella fessa. ely è completamente andata, è ricoperta di sborra ovunque, sega quei cazzi…4,5,6. li succhia, è in estasi, è lei la puttana oggetto di godimento di quelle dieci persone mentre ha due tre cazzi in bocca e si sente scoppiare il culo e la fessa chissà da quale altro cazzo. ely nota che una sola persona nella sala è rimasta seduta. ricorda le parole di wladi “se qualcuno non viene sul palco, dopo uscirai da una porta e li ti faremo sapere!
Ely ha qulla frase che si ricorda, si eccita ancor di più, nota il tipo seduto anche lui in maschera ma sembra una persona altolocata, un ragazzo per bene e la sua mente incomincia già a “viaggiare per il dopo”!!!
Qualcuno di loro nella confusione approfitta e le piscia anche sulla fessa ma ely ormai è all’orgasmo puro, manco ci fa caso. Si trova ora sdraiata al centro del letto a gambe larghe con cazzi in bocca, e due o tre ancora che aspettano per scoparsela nella fessa. li lascia fare, è in estasi, è in trans, sente quei cazzi sfondarle la pancia e gode, gode e pensa già a quella porta che dovrà di li a poco aprire…chissà cosa l’aspetta ancora.


Vi aspetto [email protected]
Disclaimer! Tutti i diritti riservati all'autore del racconto - Fatti e persone sono puramente frutto della fantasia dell'autore. Annunci69.it non è responsabile dei contenuti in esso scritti ed è contro ogni tipo di violenza!
Vi invitiamo comunque a segnalarci i racconti che pensate non debbano essere pubblicati, sarà nostra premura riesaminare questo racconto.
Votazione dei Lettori: 8.0
Ti è piaciuto??? SI NO


Commenti per A proprio agio sul palco:

Altri Racconti Erotici in orge:



Sex Extra


® Annunci69.it è un marchio registrato. Tutti i diritti sono riservati e vietate le riproduzioni senza esplicito consenso.

Condizioni del Servizio. | Privacy. | Regolamento della Community | Segnalazioni