Racconti Erotici > Lui & Lei > Un Pompino...
Lui & Lei

Un Pompino...


di rodubi
10.12.2008    |    19.653    |    2 6.6
"Ora lo voglio…si è svincolata e si è accovacciata…quasi cadeva, ho capito cosa voleva fare… le ho dato subito la mia sciarpa, se le messa sotto le ginocchia…..."
Un Pompino “Sotto Terra”

Avevo questo gruppo alloggiato nelle zone vesuviane, la mattina dovevo farmi trovare in hotel, salire sul pullman e via a secondo dell’itinerario, naturalmente la sera arrivavo con loro in hotel per riprendere l’auto.
Già da sabato scorso (6 dicembre 2008) al momento della mia presentazione sul bus, avevo notato una bella ragazza (Anna) alta più o meno quanto me, 1,71, bel fisico, culo da impazzire, capelli lunghi castani con riflessi biondi, occhi castani, ben truccata, con due tette taglia quarta di quelle sode….insomma, bona e arrapante !!
Tra una pausa e l’altra (il primo giorno abbiamo fatto Pompei), negli scavi ho avuto modo di farle i complimenti che lei ha subito apprezzato….non Vi dico poi quando ho guidato il gruppo al “Lupanare” con le pitture erotiche romane sui muri.
Ero curioso di sapere da Anna cosa ne pensasse di quel “Bordello romano” e scherzando scherzando mi aveva detto che la posizione che più l’aveva colpita era quella della romana che lo prendeva nel culo!! Cazzo ho detto….mah chi sa se ci sta!
...nell’uscire dagli scavi (di pomeriggio) è venuto giù un diluvio, nell’attendere il bus, ognuno si è riparato alla meglio nella piazza antistante gli scavi …
Io e lei ci siamo riparati in un angolino un pò buio del piazzale(erano quasi le 17,00) entrambi sotto la mia giacca a vento tenuta sulla testa…mi sono messo dietro di lei, con la mia faccia da dietro ero accanto alla sua ed i suoi capelli erano quasi sul mio viso. Il mio cazzo era proprio dietro il suo culo e lei manteneva con entrambi le mani sulle ns teste la giacca a vento, le ho detto di scusarmi se mi mettevo così ma era per prendere meno acqua possibile….
Non preoccuparti… mi ha risposto!!
Sempre scherzando scherzando…le ho detto…:
mamma che bella posizione, chissà quanti del gruppo sognerebbero di stare al posto mio…
lei di tutta risposta, invece di rimproverarmi mi ha detto….
Si è davvero comico e poi dopo aver visto le pitture erotiche mi è venuto un certo appetito !!
A quelle parole il mio cazzo è diventato di marmo, è stato come un riflesso condizionato…..glielo appoggiato dietro i suoi jens al centro del culo ….lei lo ha avvertito subito ed ha detto….
Mamma mia…!!! Ti ho svegliato qualcosa di grosso?!...a quelle parole, sempre da dietro, l’ho cinta in vita e con le mani sono salito sino sulle zizze che le ho accarezzate stringendole appena appena, poi l’ho baciata sul collo…
Mi aspettavo qualche ceffone….invece…si è girata, con la giacca a vento sempre in testa, sempre nelle sue mani e più inzuppata che mai, e mi ha mollato un bacio con una lingua in bocca da far paura!!!!!!
Mi ha sussurrato all’orecchio…guarda bellissimo che prima di andar via da Napoli, sto cazzo che hai qua sotto… me lo devi dare…se no ..
Ok, Ok…ho risposto, mi piaci da morire, solo dovremo trovare il modo….siete in 50 e non voglio dar nell’occhio
E lei di tutta risposta… mi ha detto…
Non preoccuparti, stasera se ci vedono insieme si insospettiscono e cominciano a spettegolare, ma domani quando facciamo Napoli…ci organizziamo…poi ne parliamo.
OK ho risposto!!
La mattina successiva li ho portati a Napoli…pensate come ho dovuto spiegare …con questa che non perdeva occasione per stuzzicarmi, tra l’altro aveva messo una gonna parecchio sopra il ginocchio con quelle calze abbastanza scure e più pesanti ed una giacca giubbino con cerniera che lasciava intravedere la spaccata delle meravigliose zizze…e sotto un’altra giacchettina.


Dopo il Duomo li ho portati in un percorso sotterraneo ….una volta spiegato il tutto, sempre li sotto terra, ho detto al gruppo…
Ok ora siete liberi per un paio di ore, risalite in superfice, approfittate dei servizi igienici e godetevi i presepi…ci vediamo al luogo dell’appuntamento
Tutti felici e d’accordo….ma….
Anna mi viene vicino e mi fa..
Ti va di restare ancora un po qui sotto?....
ho capito subito dove voleva andare a parare…
Certo le ho detto…
Sai..mi fa…non ho capito bene come facevano i romani a “lavare i panni….”
Nel frattempo il gruppo era completamente scomparso ed eravamo rimasti solo io e lei….
Vieni ho detto…te lo rispiego, meglio però metterci lì in quell’angolino lontano…qui scende molta gente in questo periodo…
Ok…
Come siamo rimasti soli e ben nascosti…
Mi ha preso la testa e mi ha messo le mani tra i miei capelli e subito un bel bacio, lungo ed appassionato, fermati ho detto, non eri interessata ai “panni?!”…non fare lo Stronzo!! E giù a ridere… non ci ho visto più, le ho messo le mani dappertutto, le ho aperto il giubottino e sbottonato la giacca, aveva un reggiseno di merletto color lilla, dove si intravedevano i capezzoli, già belli grossi e tosti…mi sono fiondato con la faccia tra le zizze, le ho abbassato il reggiseno, lei incominciava ad ansimare….uuummmm…ahhhh..siiiii…dai…leccamele…leccamele…si prendile in bocca,….
come un forsennato…mettevo un capezzolo alla volta in bocca e gliele leccavo…il cazzo mi scoppiava….con le mani ho cercato dietro la giacca la chiusura del reggiseno e…zac…slacciato, lei stessa ,con un movimento rapido, lo ha tolto e messo in tasca, ora era solo con la giacchettina e le zizze che le fuoriuscivano in modo arrapante…le ho detto, ma ti rendi conto…se ci becca qualcuno…
Di tutta risposta…che fa è più eccitante…e poi conoscono te…io non sono di qua!!
Mentre mi diceva questo mi ha tirato giù la cerniera dei pantaloni e con la mano destra me lo ha tirato fuori ed ha cominciato a menarmelo su e giù, su e giù….
Guarda…mi ha sussurrato…questo è un anticipo che mi dai qua sotto, il resto lo aspetto in albergo!!!
Manco il tempo di finire la frase che anch’io le ho messo una mano da sopra la gonna e sono arrivato alla fessa….completamente bagnata!!!! Che dico bagnata…colava!!!!
…ummmmm…si…dai…uuhhhmmmm dai mettimi la mano nella fessa…daii…ssiiiii…cosi …daiii…siiii….uummmhhh
Aveva stranamente un slip normale, mi aspettavo un tanga,o qualcosa di più eccitante, le calze mi davano non poco fastidio perché erano strette e un po pesanti….
Siiiii…cosi….dai..daiii…uuummmhhh …siiiii…
continuavamo a baciarci, lei al mio movimento con le dita nella fessa si lasciava spesso andare con la testa all’indietro e godeva da morire….
con una mano le stringevo e le facevo ruotare una zizza, con la bocca le baciavo l’altra e con l’altra mano la masturbavo la fessa….
Daiii…siiii…che bello…mai capitato sotto terra….dai….siiiii..ummmm….
La fessa era bagnatissima, la mia mano entrava ed usciva da quel meraviglioso buco appena appena attorniato da ciuffettini di peli rasi da poco…
d’improvviso, tra i mugolii mi ha stampato un grosso bacio con la lingua in bocca, una cosa da lasciar senza fiato…pensavo volesse smettere…invece mi ha detto
…aspetta..ora lo voglio…si è svincolata e si è accovacciata…quasi cadeva, ho capito cosa voleva fare… le ho dato subito la mia sciarpa, se le messa sotto le ginocchia….
Mi ha slacciato meglio la cintura, si è fatta largo tra i miei pantaloni, giù il mio slip e si è messa completamente il cazzo in gola
…uuuummmmhhhh….mammma che cazzo che haii…siii….uummmmhhh….
Andava su e giù con la bocca…. Era una assatanata…una mano stringeva appena appena le palle, con l’altra se lo accompagnava in bocca..
Daii…daiii…le gridavo…si fammi un bel bocchino così…siiiii…ummmmhhh… ahhhh ssiii…
Anche lei ha cominciato a dire…
Dai…sborrami in bocca… sborrami in bocca…
Mentre lo diceva…quasi affogava con il cazzo che spariva completamente in gola…
Uummmmh… ssiiii…
Dall’alto della mia posizione le stringevo con una mano una zizza…guardare l’alta zizza era eccitante perché ballava al ritmo del pompino ed usciva a volte si a volte no da quella arrapante giacchettina
… con l’altra mia mano dietro la sua testa con i suoi capelli in mano le spingevo il cazzo in bocca……
SSSIIIIIii……ohhhhh….ahhhh….
Siiii…dai…continua cosìììì….
Sono una troia…sai…una grande troia…chiamami pure cosììì….
Che troia che sei….siiii continua…ahhhhh…come lo succhi bene…
Sono la tua zoccola….
Siiii..sei una grande zoccola ….ieri ci siamo conosciuti…e già sei con il mio cazzo in gola…bella bocchinara e zoccola….ma siete tutte così a Como!?!....
O sono una troia….il cazzo mi piace da morire….uummmhhh….dai…siii…daiiii…sborrami in gola…daii…ummmhhh….ummmhhh,…
sono arrivato proprio mentre aveva il cazzo sino in gola…un flotto enorme di sborra calda in gola… quasi affogava…
uuummmhhh…madonna che cazzo…che hai…come è grosso…che bello ….
e giù a succhiarmi la cappella rosso fuoco, a leccarsi e ingoiarsi lo sperma rimasto…. e le palle…
Ummmhhh…che sballo…sei proprio una Guida Turistica con i “Cazzi”!!
e giù a ridere ….
Ci siamo lentamente ricomposti tra coccole e baci, è risalita prima lei…per non destare sospetti……e… prima di un ultimo bacio
Mi ha detto… stasera ti aspetto in camera….!!!
Le ho risposto…volentieri…ma come cazzo faremo con il capogruppo???…non so, mi ha risposto, …qualcosa inventerò, ma stasera ti voglio dentro…ciao!!

Dopo aver trascorso il pomeriggio tra le spiegazioni di Posillipo e Piazza del Plebiscito…siamo ritornati in serata in Hotel…
Per il seguito della serata Vi invito a leggere “Una scopata…con sorpresa!”
Kisss a Tutte Voi: [email protected]
Disclaimer! Tutti i diritti riservati all'autore del racconto - Fatti e persone sono puramente frutto della fantasia dell'autore. Annunci69.it non è responsabile dei contenuti in esso scritti ed è contro ogni tipo di violenza!
Vi invitiamo comunque a segnalarci i racconti che pensate non debbano essere pubblicati, sarà nostra premura riesaminare questo racconto.
Votazione dei Lettori: 6.6
Ti è piaciuto??? SI NO


Commenti per Un Pompino...:

Altri Racconti Erotici in Lui & Lei:



Sex Extra


® Annunci69.it è un marchio registrato. Tutti i diritti sono riservati e vietate le riproduzioni senza esplicito consenso.

Condizioni del Servizio. | Privacy. | Regolamento della Community | Segnalazioni