Racconti Erotici > incesto > "Suocero & Nuora", un Corpo solo!!
incesto

"Suocero & Nuora", un Corpo solo!!


di rodubi
04.09.2020    |    41.157    |    5 9.4
"Il punto di svolta, quello che un bel giorno mi ha fatto comprendere e riflettere che probabilmente stava per avverarsi quello che speravo, ossia una..."
Mi chiamo Pasquale (nome di fantasia), questa che vi racconto è la felice storia, un riuscito e consolidato intreccio sessuale e carnale tra il sottoscritto e mia nuora, naturalmente all’insaputa di mia moglie che per ragioni di lavoro è spesso (e per fortuna) assente da casa. Mia nuora si chiama Jessica, è una ragazza splendida, una biondina tutte curve, dal fisico splendido e, cosa che ho scoperto avendola in casa per lunghi periodi, soprattutto desiderosa di sesso, tanto sesso di quelli più trasgressivi e piccanti. Leggete questa storia, spero resterete stupiti e piacevolmente attratti da quanto mi è successo e, ancora accade tra il sottoscritto e mia Nuora.
Mio figlio Giuseppe, tempo fa, ha avuto la fortuna di incontrare in crociera (lui lavora su navi da crociera) Jessica, una splendida ragazza lombarda, una biondina tutto pepe dal fisico sublime, dalle curve eccezionali, un culo paradisiaco, fianchi da statua, cosce atletiche, sode, da capogiro, una terza di seno, seni splendidi, naturali, sodi i cui capezzoli sono quasi sempre turgidi, dunque visibilissimi sotto camicette e, addirittura così turgidi, che anche indossando i reggi seni sono sempre ben visibili suscitando un immediato irrigidimento del mio cazzo. Jessica è amante dello sport , spesso è solita girare anche in casa in abbigliamento sportivo : fusò, che lasciano intravedere fin troppo esplicitamente i meravigliosi tanga , perizoma, slip color prugna, neri, bianchi, rossi, colori che lei predilige, indossa magliette attillate, camicette sbottonate che mostrano in tutta la loro bellezza e procacità i seni, e la sua pelle meravigliosa color pesca dorata .
Per amore di mio figlio, Jessica si è trasferita a casa mia, lasciando la Lombardia, mio figlio lavorando sulle navi è spesso assente per lunghi periodi, mia moglie, lavorando in Regione, anche lei è quasi sempre assente, spesso rincasa tardi la sera e a pranzo è sempre fuori in ufficio, per cui mi ritrovo con mia nuora da solo in casa quasi h24. Mio figlio e Jessica si sono sposati da circa due anni, ma per il lavoro di mio figlio, per lunghi periodi è fuori casa.
Trasferitasi a casa mia, sin dai primi mesi del loro fidanzamento, quando mio figlio era fuori o per qualche acquisto, notavo che la splendida Jessica apprezzava i miei complimenti che spesso facevo alla sua bellezza, al suo fisico da urlo, al suo Charme e, le dicevo spesso che mio figlio era stato fortunato. Ai miei complimenti notavo che spesso mi si avvicinava e mi lasciava un timido, umido e simpatico bacio sulle labbra con il tocco della sua lingua che accarezzava appena appena le mie labbra, provocando l’immediato irrigidimento del cazzo palesemente visibile dai pantaloncini che normalmente indosso in casa. Non poteva non notarlo e, a questa mia reazione, all’ irrigidirsi del cazzo, oltre a sorridere, spesso e volentieri faceva scivolare la sua mano sul cazzo, per accarezzarlo, il cazzo diventava più duro del marmo e quasi lo sperma schizzava fuori.
Anche se comprendevo che fosse mia nuora, la moglie di mio figlio, non potevo non fantasticare e desiderarla di scoparmela in tutti i buchi, soprattutto quello del culo, un culo da paradiso che era visibilissimo dai fusò trasparenti.
Le nostre “strusciatine”, il ns essere a contatto continuamente in casa, il passarsi accanto, in cucina, nella cabina armadio, nello stretto corridoio, il “toccarsi appena”, provocava al mio cazzo un visibilissimo irrigidimento, lei volentieri strusciava il suo culo sul cazzo senza farsi troppi scrupoli. Si chinava in modo osceno per prendere oggetti, dandomi il culo, mostrando le tette mentre lavava per terra sballottandole con il movimento della ramazza, insomma avvertiva la mia attenzione, i miei sguardi e..le piaceva, notavo dai suoi sorrisi che quasi godeva farmi soffrire!!.
tutto ciò aumentava la ns adrenalina sessuale. Il ns rapporto stava diventando sempre più amichevole, appunto complice.
Il punto di svolta, quello che un bel giorno mi ha fatto comprendere e riflettere che probabilmente stava per avverarsi quello che speravo, ossia una piacevole storia sessuale e carnale tra me “ Suocero & Nuora”, è stato il fatto che notai che quando scendeva (sia per fare sport che per le compere) indossava gli attillati fusò con lo slip in ben evidenza, ma, viceversa, quando tornava a casa toglieva gli slip!! Lasciava solo il fusò, girando per casa con i soli fusò, mostrandomi il culo e la figa che si intravedeva dai collant trasparenti, intravedevo la figa avvolta da una leggera e meravigliosa peluria bionda. In alcuni casi, il fusò (non so se volutamente e meno) le si incastrava tra le labbra rosse fuoco della figa e avevo la possibilità di vederle in tutto il loro carnale aspetto. Quando non indossava i fusò, era spesso solita indossare straminigonne senza slip!! Completamente nuda sotto!! Immaginerete il mio cazzo, duro, marmo, a mille!!!.Notavo inoltre che cercava di sedersi sul divano quasi sempre in posizione frontale, in modo da essere nella mia prospettiva, e sul divano facendo finta di leggere o guardare la TV, allargava sovente le cosce, lasciandomi intravedere le labbra rosse fuoco, appena appena avvolte da quella leggera peluria bionda che oramai sognavo notte e giorno!!Spesso, alzatasi dal divano, intravedevo le macchie degli umori della sua figa sul tessuto, evidentemente immaginava scene di sesso con il sottoscritto e dalla fessa colavano sottili filamenti di umori che bagnavano gonna e divano!!, non nascondo che spesso ho odorato quegli umori.
Fantasticavo sempre più, avrei voluto saltarle addosso, ma avevo paura della sua reazione, avrei potuto fraintendere tutto rimediando una figuraccia difficilmente rimediabile, se ne avesse parlato con mio figlio?? Soprattutto con mia moglie? Sarebbe stata la fine!! Ciò che mi ha dato il “LA”, ciò che ha sancito l’inizio di una fantastica storia di Sesso tra me è lei, tra “Suocero & Nuora” con Sesso che abbiamo fatto, stiamo facendo e continueremo a fare in tutte le situazioni, posti, buchi… culo, fica, cazzo tra i suoi seni con sborrate galattiche pompini… , è stata una occasione speciale, inaspettata, di quelle appunto che ti danno la possibilità di intraprendere storie di Sesso meravigliose.
Questo è quanto è successo:
Eravamo entrambi in casa, era di pomeriggio, mia moglie sarebbe ritornata a notte fonda impegnata al Consiglio Regionale nelle solite inutili riunioni fiume, il marito di Jessica, mio figlio, al lavoro per almeno tre mesi sulle navi da crociera!!
Entrambi sul divano, io a leggere un libro (in realtà facevo finta, ma guardavo le sue cosce e i suoi seni), lei a parlare al cellulare con il marito (mio figlio). Indossava una camicia bianca, sotto un reggiseno color prugna (uno dei suoi colori preferiti) tutto pizzo, merletti, dal reggiseno e dalla camicetta fuoriuscivano come sempre i turgidi capezzoli, che ogni tanto (e senza pudore) accarezzava leggermente con le dita. Sotto indossava una gonna, o meglio, una minigonna gialla che, muovendosi sul divano, si alzava lasciando intravedere le sue meravigliose cose, sode, lisce, curatissime, così come i piedi, delicati, anche questi in tinta con smalto prugna!! In quell’occasione, essendomi accanto sul divano, non riuscivo ad intravedere se aveva lo slip, la gonna era di tessuto abbastanza spesso e ci toccavamo spalla a spalla, sentivo il suo calore, assecondavo i suoi movimenti immaginandomi di scoparla li sul divano, di sfondarle Culo e Fica!!. Improvvisamente citofonano, Jessica, sempre con il marito al telefono, si alza per andare in corridoio a rispondere.
Era il portiere del palazzo, chiedeva di spostare l’auto perché mal posizionata nel parco (l’auto è sua e di mio figlio). Prende le chiavi, scende, resto solo con il cazzo duro sul divano. Dopo circa un quarto d’ora, ricevo una telefonata sul cellulare, era Jessica, era riuscita a spostare l’auto, ma le era rimasta incastrata sotto lo sterzo, sotto il volante, la chiave del blocca sterzo e non riusciva a tirarla via. Mi chiedeva di poterle dare una mano perché non sapeva come fare e soprattutto non poteva chiudere l’auto. Scendo, noto che stranamente invece di parcheggiare all’esterno, era scesa sotto, nei box chiusi, aveva posizionato l’auto nel garage che abbiamo e aveva parcheggiato con il muso dell’auto rivolto verso il muro del box, in pratica la saracinesca era alle spalle dell’auto. Lei è al volante e si sta dimenando cercando di liberare quella maledetta “Chiave”!! La tranquillizzo, mi accomodo nel sedile passeggeri accanto a lei, istintivamente si tira un po più indietro con il suo sedile, questa mossa mi aveva stupito! la macchina è spenta, la faccio accendere e cerco a mia volta di disincastrare la chiave sotto il volante, giro e rigiro il volante, non venendo via, giriamo insieme, le nostre mani si toccano si intersecano, le nostre braccia sono una sull’altra, la gonna gialla per quei movimenti sale sempre più su, sempre più su, incomincio a intravedere le splendide cosce, così come avverto l’inconfondibile odore degli umori della fica.
Odori meravigliosi e inconfondibili, quella situazione incomincia ad eccitarla e a mandarmi in tilt, il cazzo è diventato di marmo, anzi d’acciaio, scendendo con i pantaloncini di casa, quelli dal tessuto leggero è tutto ben visibile e….anche alquanto imbarazzante.!! Lei nota il rigonfiamento, è eccitata, guarda e rigurda la mia patta, il cazzo è sempre più duro. La chiave non viene via, sto sudando e godendo di uno spettacolo meraviglioso, intravedo i suoi seni e i capezzoli turgidissimi che si scuotono a destra, sinistra, sopra sotto…uno spettacolo!! Ridiamo di quella situazione, ci stiamo divertendo un mondo, ma è palese che entrambi siamo eccitati e arrapati!!, istintivamente per togliere la chiave mi chino con la testa tra le sue cosce e lo sterzo, in pratica poggio la testa sul suo sedile tra le sue cosce e guardo come è messa la chiave, lei…altrettanto istintivamente allarga le gambe per farmi spazio, mi giro un po per guadagnare una posizione migliore e…in quel momento vedo la sua figa, rosso fuoco, piena di umori trasparenti un odore misto di umori e piscia, meraviglioso. La troia era senza slip, ne sento il calore, ne avverto in faccia il suo calore, è una situazione di Sesso adrenalinica ad altissimo livello, sento il piacevole odore della fica misto ad un po di urina, noto che il sedile è bagnato dai suoi filanti umori che stanno scendendo copiosamente a rivoli dalle labbra rosso fuoco, è un attimo!!!!!
perdo la testa, lascio la chiave, le afferro con le mani le cosce e mi proietto con la mia faccia sulla sua fica, le metto la lingua tra le labbra, incomincio a succhiarmela tutta, è un turbinio di emozioni, la mia lingua è impazzita, le slinguo il clitoride, con le mani salgo dietro il culo, con la mia mano destra entro sotto la gonna, le arrivo al buco del culo, incomincio con l’indice a roteare il dito su quel buco, ho letteralmente tutta la sua fica in bocca, me la sto scopando con la lingua che è arrivata molto molto dentro, anche il dito sta penetrandole nel culo, mi sto slinguando mia nuora, ho la fessa di mia nuora in bocca, la moglie di mio figlio, sto penetrando sempre di più il culo di mia nuora!!!
Jessica sembra impazzita dal piacere, è una situazione assurda, ma piacevolissima, invece di allontanarmi emette urla di piacere in continuazione:
Ohhh, siii, daii, siii fottimi, fottimi, dai si metti il dito dentro il culo, siii, dai, leccamela, leccamela tutta, si ..così..voglio essere la tua nuora puttana, voglio essere la tua nuora troia!! Si, bravo cosìììì
I suoi gemiti incominciavano ad essere così forti che temevo qualcuno potesse sentirci e scoprirci, ma era d’estate e tutti lasciavano per comodità l’auto su, all’aperto.
Che nuora puttana, la troia non aspettava altro, !! mentre la slinguavo tutta, con le sue mani mi schiacciava ripetutamente la faccia nella fica, urlando di piacere, faccia, lingua, naso nella fessa, avevo tutto in bocca così come il dito nel culo era quasi del tutto arrivato. Le riesco a dire tra una slinguata e l’altra che ho il cazzo pronto per esplodere!! Non me lo fa ripetere nemmeno una volta e mi dice:
dai vieni su, tira giù i box, !! appena il tempo di sdraiarmi accanto a lei e mi ritrovo con il cazzo in bocca a Jessica a succhiarlo…mi lecca le palle, il cazzo, dal basso verso l’alto, la cappella del cazzo è scoperta, la pelle tolta, il cazzo è rosso fuoco, lei lavora di bocca che è un piacere, fa letteralmente sparire il cazzo, tutto il cazzo in quella gola assetata di cazzo e sperma, le dico che non avrei resistito ancora per molto…di tutta risposta Jessica mi dice,; dai sparami in gola il tuo sperma, voglio il tuo sperma in gola, dai, si…dammelo…uugghhh…ummmm…siiiii….
Le riverso sperma caldo in gola, le fa come ad inghiottirli, ma mette subito un dito in bocca, ne prende e lo spalma sulla sua fica…
Mi dice…ora che ho ingoiato il tuo sperma, sei dentro di me, leccamela, lecca la mia fica con il tuo sperma. D’ora in avanti ci divertiremo, io sarò la tua nuora puttana!! Mentre lo stava dicendo è squillato il cellulare di Jessica, era il marito, mio figlio che chiedeva notizie per la “Chiave” incastrata!! Lei aveva anche chiamato e avvisato del tutto il marito!! La troia, mette a viva voce e mi fa cenno di mettermi nuovamente con la faccia tra le sue cosce a leccarle la fica. Obbedisco, sento mio figlio parlare, mentre lei divertita godeva come una troia in calore che il padre se la stava slinguando in auto e lei era al telefono proprio con il cornuto di mio figlio!!
Certo un po di rimorso mi attraversava la mente, ma lo spettacolo di quella fica e di quella troia che sarebbe stata la mia puttana in casa, mi eccitava a tal punto che quella situazione era piacevole anche per me.
Una volta ricompostici, ci siamo a lungo baciati, entrambi ci siamo “Confessati”, nel senso ci siamo entrambi raccontati di quanto e quando avremmo voluto toccarci, chiavare, scopare, perché entrambi attratti.
Si era fatta sera, mia moglie era rincasata e tutti avevamo allegramente scherzato, riso e goduto di una piacevole serata con coppe di vino bianco, ma…., ma sapevamo io e mia nuora che al mattino successivo, sarebbe stata un'altra piacevole e meravigliosa giornata.
Infatti, dopo aver fatto tutti e tre colazione, andata via mia moglie, dopo essermi accertato che mia moglie fosse arrivata in ufficio, Jessica si è presentata a me in vestaglia di color prugna trasparente, chiusa in vita, senza reggiseno…intravedevo le aureole dei seni enormi, così come lo erano i capezzoli, era in calore, voleva scopare….cazzo se voleva scopare, ma stavolta voleva che la penetrassi nella fica, li dove suo marito solo era entrato!!! Sotto la vestaglia in perizoma color carne che le segava le labbra rosso fuoco, una fica meravigliosa, sentivo già i suoi umori….
Come una modella, ha incominciato a volteggiare per il salone, a far intravedere dalla vestaglia le cosce, la peluria della fica umida, si toccava il clitoride, si massaggiava i seni, mi faceva arrapare ed eccitare
Jessica…; dai togliti i pantaloncini, voglio vedere il cazzo mentre si alza,….
Mi si è avvicinata, si è chinata, mi ha sfilato i pantaloncini ed mi ha preso il cazzo in bocca per un mega pompino…una goduria eccezionale!! Sapevo che però di li a poco mi avrebbe chiesto…questo:
Jessica: ora andiamo nella tua camera da letto, voglio che mi scopi nel letto dove dormi con tua moglie…poi verrà anche la volta in cui scoperemo dove dormo con tuo figlio!!
Bando ai sensi di colpa, siamo andati nella mia camera da letto, ci siamo letteralmente avvinghiati, baciati, toccati, la slinguavo ovunque, le baciavo quel culo meraviglioso…
La Troia, onde evitare che si sporcassero le lenzuola, con un gesto rapido, veloce, aveva tolto tutto e messo un asciugamano del bagno onde evitare che sperma e umori della fica sporcassero il tutto!!! Incredibile puttana!!
Le accarezzavo i seni, ci siamo baciati con la lingua, ci cercavamo nella bocca, ad un certo punto ha allargato le cosce, la fica era fradicia, umida, tanto che era in calore….
Jessica: dai ..chiavami, scopami, penetrami!! Voglio il tuo cazzo dentro, voglio sentirmelo dentro, voglio sentire il tuo sperma caldo sparato nella fica!! Dai chiavami!! Scopami..
Non me lo faccio ripetere due volte, incomincio a penetrarla, è una goduria, il cazzo entra come in un burro, è un lago, le sue calde labbra si allargano al passaggio del cazzo, geme, gode, urla…urla di piacere!!
Stavo scopandomi mia nuora, la moglie di mio figlio, sul letto di mia moglie!!! Una situazione da far esplodere il cazzo!! Ed infatti dopo poco …SSiiii..Ummm..Ohhhh…che cazzo che hai, madonna che cazzo enorme e duro…dai ..sii..daiiii.ssiiii….
Eccolo Jessica, eccolo….sperma caldo per te…tutto per te!!!
Eravamo un corpo solo, ci baciavamo come due piccioncini in calore, la stringevo forte a me, stringevo il suo culo, affondavo faccia e viso tra quei seni meravigliosi, leccavo e baciavo in continuazione i suoi capezzoli, eravamo felici, quella situazione erotica tra “Suocero & Nuora”… era il nostro segreto, avevamo incominciato una splendida e proficua relazione fatta di sesso, eroticità, intrighi e tanta voglia di scopare.
Mentre eravamo l’uno accanto all’altro e ci baciavamo, mentre le colava lo sperma dalla fica e dal mio cazzo ancora fuoriuscivano le filate di sperma…la troia ha preso il cellulare e con una scusa ha chiamato mia moglie!!!
Ciao sono Jessica, volevo sapere se stasera potevo preparare per te e mio suocero dei panini con wrustell, che dici, è tanto che non li mangiamo…!!
Mentre parlava con mia moglie era super eccitata da quella situazione, accanto era suo suocero nudo a cui stava palpando e massaggiando il cazzo con la mano sporca e piena di sperma, e dall’altro aveva all’orecchio la suocera!! La divertiva e le arrapava questa situazione….logicamente arrapava anche me!!!!
Una volta alzati, siamo andati insieme sotto la doccia…..e…..
ALLA PROSSIMA PUNTATA…….
[email protected]
Disclaimer! Tutti i diritti riservati all'autore del racconto - Fatti e persone sono puramente frutto della fantasia dell'autore. Annunci69.it non è responsabile dei contenuti in esso scritti ed è contro ogni tipo di violenza!
Vi invitiamo comunque a segnalarci i racconti che pensate non debbano essere pubblicati, sarà nostra premura riesaminare questo racconto.
Votazione dei Lettori: 9.4
Ti è piaciuto??? SI NO


Commenti per "Suocero & Nuora", un Corpo solo!!:

Altri Racconti Erotici in incesto:



Sex Extra


® Annunci69.it è un marchio registrato. Tutti i diritti sono riservati e vietate le riproduzioni senza esplicito consenso.

Condizioni del Servizio. | Privacy. | Regolamento della Community | Segnalazioni