Racconti Erotici > tradimenti > Una Prof. In Calore "V"
tradimenti

Una Prof. In Calore "V"


di rodubi
08.08.2016    |    31.158    |    4 8.5
"Bastrdi, spaccatemi il culo, figli di puttana, stronzi, violentatemi, datemi il vostro sperma, siii, ooohh, cosììì siii chiavatemi..."
Questa storia, come le precedenti, è scritta a quattro mani, quelle del sottoscritto “Rodubi”e di “Francy”, lettrice di alcuni miei racconti. Francy è l’ ispiratrice ed ideatrice di una serie di racconti che vedranno come protagonista una giovane e bella professoressa alla presa di una attività non proprio esattamente “Scolastica”. Naturalmente potrete inviare i vs commenti sulla storia a [email protected] e a [email protected] Ringraziamo tutti i lettori, il ns intento è procurarvi piacevoli sensazioni e fantastiche emozioni. Scusate se non sempre ci riusciamo.
Passarono alcuni giorni, il cornuto del fidanzato non le aveva raccontato nulla di quanto avvenuto, di queella scopata forzata a cui era stato sottoposto a sua insaputa, e la prof era anche più sollevata perché erano così spariti i dubbi se l’avesse riconosciuta oppure no.
Tutto ciò rafforzava ancor in più in lei gli ormoni bollenti e caldi e la sua mente sesso ritornava a quella situazione facendola ogni vota bagnare le mutandine, facendola ogni volta far arrivare la sua mano a sditainare quelle labbra carnose e vogliose che aveva tra le cosce!
Spesso, ma devvero spesso, doveva necessariamente far ricorso all’uso del dildo per calmare i suoi bollenti spiriti sparandoselo con dolcezze e poi tanta violenza nella figa sino a raggiungere più orgasmi.
Attendeva da un momento all’altro una nuova richiesta di que balordi che sicuramente sarebbero tornati alla carica, troppo fto e video hard in loro possesso, si sentiva ostaggio, ma la cosa incosciamente le faceva immensamente piacere, soprattutto quando baciava e toccava il cazzo del suo fidanzato che ignaro di tutto non sapeva che accanto a se aveva una delle più grandi troie delle scuole italiane.!
Un giorno rientrata dalla viene attirata da una busta che fuoriusciva dalla sua cassetta postale. Un brivido le percorre la schiena, prendendo quella busta non può negare a se stessa che un superlativo piacere le faceva grondare i primi umori dalla fessa.
Un volta in casa, sicura che si sarebbe eccitata, lascia scivolare di dosso i propri vestiti, restando esclusivamente con le calze autoreggenti bianche, va ad indssare un babidol bianco trasparente e sexy e …tutta nuda, con la busta in mano incomincia ad eccitarsi!! Dalla fessa incominciano a scivolarle all’interno delle cosce le prime gocce di umori…., si sdraia sul letto e apre la busta!
All’interno numerose foto dell’ultima scopata, un DVD, una lettera ed un pacchetto. Questo è il testo:
“Cara Prof prima dileggere la lettera”, inserisci il DVD, guarda e ascolta!!
La prof messo il DVD rivede la sua ultima mega scopata in ogni dettaglio, le riprese perfette, mettono in risalto le sue curve, i capezzoli, le sue labbra carnose e rsso fuoco tra le cosce, è così nitida l’immaggine da poter quasi toccare quella leggera peluria che ricopre la figa!!! Uno spettacolo che la manda letteralmente in orgasmo!!
Rivedersi nel DVD oggetto di tutti quei bastardi con i cazzi di marmo che lei avidamente succhia e risucchia, rivedere quelle mani che la toccano ovunque, nelle pacche, zizze, figa, cosce, che la leccano il buco del culo e le sborrano in continuazione ovunque, non può non farle sditalinare sempre più la fessa e far bagnare le lenzuola!!!
Nel video scorge ripetutamente anche il coglione del suo fidanzato che, bendato, imbavagliato e legato, fa la figura del “Salame”. Fidanzato che di li a poco verrà letteralmente violentato da lei! Come in tutti i video porno, il dvd è accompagnato dal sottofondo musicale dolce, sensuale, stimolante. Questo l’aiuta a sditalinarsi con mani e dildo nella fessa…, la lettera tra le mani che la stimola ancor di più perché non sa a quale piacevoe stupro si dovrà sottoporre.!
Questi gli ordini scritti nella lettera e questo il contenuto:
“Mentre ti stai guardando e …magari anche masturbando” (era vero, la prof aveva incominciato a menarsi la fessa di brutto eccitata da quelle immagini che la vedevano come protagonista di un film da vera zoccola), dovrai ubbidire ai ns nuovi ordini!!
Domani ti recherai di pomeriggio a scuola, c’è il corso per i ragazzi che dovranno riparare per non perdere l’anno e che tu dovrai interrogare nelle materie dove sono stati rimandati!! Sai benissimo che dovranno fare tutto ciò che chiedi, altrimenti perdono l’anno. Inoltre ci abbiamo già parlato!! Ubbidiranno alla tua volontà e ti faranno delle richieste a cui tu non potrai rifiutare!!
Innanzitutto dovrai essere vestita come una troia!!
Sopra indosserai un abito normale ed elegante, ma sotto…calze autoreggenti, giarrettiera, tanga con il filo che ti dovrà segare la figa, reggiseno da paura di pizzo traforato e trasparente ma che ti faccia uscire fuori i capezzoli!
Prima di andare a scuola nella fessa dovrai inserire il contenuto del pacchetto che hai trovato.
E’ un vibratore comandabile a distanza, lo attiveremo da lontano e ti tormenterà la fessa, ma con una zoccola come te sarà un piacere!!
Anche noi saremo in classe, saremo tra i banchi, faremo finta di studiare, nessuno noterà la ns presenza, tu starai zitta e la porta dell’aula sarà chiusa, fuori ci sarà uno dei nostri a sorvegliare….poi entrerà anche lui!!.
Una volta iniziata la lezione, da dietro alzeremo dei fogli con su scritto cosa dovrai fare, ciò che leggerai dovrai fare! Sappi che a secondo della richiesta scritta dovrai togliere un capo di abbigliamento! Un capo ogni richiesta sino a restare a spiegare davanti a tutti in solo calze autoreggenti e vibratore telecomandato nella fessa!!!
Se non lo farai sarai domani sera su internet e questo DVD sarà venduto in edicola!!!
La prof, si accascia sul letto, apre il pacchetto e trova il mini vibratore da inserire nella fessa, mentre ha la fessa a mille, piange, sa che non potrà rifiutarsi, piange, ma gode di quella ulteriore ed anomala situazione, sa che ancora una vota metterà le corna a que cornuto del suo ragazzo e questo la eccita ancor di più, è pentita, ma la sua voglia di Sesso è tanta e irresistibile.
Mentre è sul letto in calore, improvvisamente sente un rumore sul ballatoio, fuori la porta. Si aza di scatto, nuda, con il babidol e la fessa grondante, prova a vedere dallo spioncino…nessuno…ma ad un certo punto…capisce, intuisce, forse il gioco incomincia sin da adesso. Si precipita in camera da letto, prende il mini vibratore, lo accende e se lo spara lentamente lentamente nella fessa!! Forse sul ballatoio vi è uno di quei bastardi con il telecomando!! Forse è lo studente fotografo, quello da cui tutto è partito con la storia delle foto a casa sua. Sicuramente vuole ancora una volta giocare con lei e fottersela alla grande!!
Si inginocchia sul letto e …aspetta.. aspetta! Passano pochi minuti, ed è quello che aveva pensato!! Il vibratore si attiva, incomincia a vibrarle nella fessa…uummmuna goduria immensa, si sente pervasa da quel piccolo cazzo che la sta letteralmente mandando in paradiso, le vibrazioni aumentano sempre più, sempre più, incomincia a dimenarsi sul letto, prende il cuscino lo mrette tra le cosce, immagina che sia qul bastardo che la stia leccando la fica e sia pronto a spaccarle il culo… Uummm una goduria:
La Prof: oohhh…uuummm…siii…bastardo dove sei, dai vieni a saccarmi la fessa…uummm mi piace questo gioco …siii mi piacee..ummm che ideaa!!!
Il bastardo doveva essere probabilmente nei paraggi, forse proprio fuori la porta, la prof…sente dentro la fessa le vibrazioni, prima piano, poi improvvisamente accelerate, la fessa è a mille…prende anche il suo dildo lo mette in bocca..vorrebbe che le saltassero addosso in tanti, vorrebbe sbocchianare quei cazzi che sta vedendo nel DVD con lei al centro che viene toccata e massacrata di sperma, cazzi che entrano ovunque…è una sensazione da favola, come una puttana, una zoccola, una grande troia si sta dimenando sul letto mentre quel bastardo la sta masturbando a telecomando…impazzisce dal piacere… vuole aprire quella porta perché sa che il bastardo per attivare il vibratore deve essere nei paraggi.!!! Vuole sentirselo nel culo, nella figa!!! Maledetto bastardo, così con il vibra nella figa va ad aprire la porta, la lascia leggermente socchiusa, va in camera da letto, spegne la luce e resta con la televisione a guardarsi il suo film Hard e a dimenarsi sul letto! Godee….. gode come una zoccola!!
Si dimena sul letto, la fessa è un lago, vede la foto del ragazzo sul comodino, a mo di sfida allarga le cosce davati alla foto e:
Vedi coglione, vedi stronzo come sono puttana, vedi le corna che ti metto..anche stasera..lo vuoi vedere…ehh.ssii..ora sai che faccio mi faccio schiattare la fessa proprio qui davanti alla tua foto!!!
Sente aprire la porta lentamente e richiuderla…capisce che era arrivato il momento!! si fa trovare sul letto con le cosce aperte con le calze autoreggenti, il babydol largo a coprire in arte le zizze, la fessa rivolta verso la foto del coglione del suo fidanzato!! Ma… sono in due, il fotografo e un altro che già conosce e ricorda perché aveva tra gli altri bastardi il cazzo più grosso!!
Ciao Prof!!
Stai godendo come una zoccola ..guarda sta puttana, ha i capezzoli come chiodi e le fessa fradicia…vieni zoccola che ci divertiamo, guarda guarda c’è anche la foto del coglione del tuo fidanzato!! Puttana hai anche la foto!!
I due si spogliano in fretta:
Zoccola…ti piace ehhh…guarda coglione!!! Guarda come ci facciamo la doppia con la tua prof!!
Vieni troia ora ci divertiamo, ti spacchiamo culo e fessa, ummm quanto sei tosta…ti piace il vibra a comando ehh!!!
Uno dei due si fionda con la faccia tra le cosce ed incomincia a leccarla la figa bagnatissima, con un movimento con la lingua nella fessa le estrae il vibratore e continua a leccarla lei lo schiaccia con la faccia violentemente sulla figa! L’altro le sta preparando il culo a suon di saliva. La prof capisce che contemporaneamente le spaccherannno culo e figa davanti alla foto del fidanzato e questo la eccita ancor di più…si ricorda dalla scopata fatta con lui legato e imbavagliato e lei sopra a scoparselo.
La prof è in orgasmo, non capisce più nulla, sente entrare il cazzo nella fessa e l’altro nel culo!!! E’ una goduria immensa!!
Prof:
siii..bastrdi, spaccatemi il culo, figli di puttana, stronzi, violentatemi, datemi il vostro sperma, siii, ooohh, cosììì siii chiavatemi.incomincia ad inarcare la schiena è tutta un tormanto, si dimena il iù possibile, quel movimento le fa strusciare il cazzo sul clito nella fessa e l’altro se lo sente sino nello sfintere.
Prof:
Bastadi, figli di puttana, avete dei cazzi enormi…ora divertitevi, spaccatemi il culo, voglio sentirvi arrivare tutti e due dentro di e, come una zoccola, mi state violentando davanti alla faccia del mio fidanzato!!!…quel coglione del mio ragazzo non sa nemmeno cosa è una dioppia!! Goddooo..
Se la stanno sbattendo di santa ragione, quei cazzi duri come il marmo li sente dentro di se fino in gola, fino in fondo…
Prof: siii, cossiii,ssiiiiiii daiiii…
Dopo qualche minuti i due le sborrano dnetro caldo sperma a volontà.
Prof: Bastardddii…figli di puttana!!!
Una volta estratti i cazzi, con la fessa ed il culo spaccato e dolorante, se li fanno pulire a suon di bocchini che la cessa lecca avidamente senza sprecare una goccia di quello sperma. Cola la fessa aperta e gocciolante sperma ed il buco del culo che le fuoriusciva sperma, i due la leccano, la baciano e la lasciano sul letto senza forze.
Il fotografo fa qualche scatto..lei non curante si tocca la fessa e si mette in posa.
Ciao prof, ricordati cosa devi fare domani a scuola!
La lasciano e vanno via. Guarda la foto del suo fidanzato, il rimorso di coscienza e grande, una lacrima le bagna il cuscino, ma l’eccitazione è tanta, ma davvero tanta.
L’indomani la prof si veste come scritto nella lettera, sopra impeccabile, con tayer, sotto da vera troia!! Calze autoreggenti, tanga, giarrettiera, reggiseno arrapante, trasparente e con i capezzoli in bella vista. Nella fessa inserisce anche quel piccolo vibratore fattole trovare nel pacchetto.
Una volta a scuola sente il vibratore accendersi nella fessa, incomincia a godere, è una piacevolissima sensazione, trattiene i gemiti a fatica, sente vibrare quell’oggetto sul clito che le regale umori e rgasmi in quantità industriale, sa di essere spiata dai bastardi e non può toglierlo…anche perché in cuor suo…o meglio ….nella sua fessa sta godendo come una TROIA!!
Entra in classe, il vibra nella fessa, trova la classe esattamente come descritto nella lettera, davanti i ripetenti e dietro i 5 bastardi. E’ eccitata, ma ha anche vergogna…non sa come gestire questa situazione che tra breve si surriscalderà e di molto.
La prof si siede dietro la cattedra per incominciare la lezione, ma immediatamente si alza un primo cartello con su scritto:
“Se stai godendo con il vibra nella fessa, prendi la penna e lentamente mettila in bocca e succiala come stessi facendo un bocchino”
La prof arrossisce…ma esegue, prende la sua penna ed tra una frase e l’altra la lecca avidamente e la sbocchina..in modo molto sensuale”
Si alza un altro cartello:
“Mettiti davanti alla cattedra all’impiedi e sbottonati lentamente la camicetta”
Anche in questo caso, lentamente la Prof esegue, si alza e arriva davatni alla cattedra, incominica leggermente ad aprire e sbottonare la camicetta!!
La prof rossa in volto, prima fissa in sienzio e a mo di sfida quei bastardi, poi esegue. Si porta davanti alla cattedra, con i fogli in mano inizia a spiegare il compito che dovranno fare per superare l’esame e…lentamente apre i bottoncini della camicetta. Si incomincia a intravedere il reggiseno, le zizze con i chiodi…è eccitata…la sua figa è fradicia, il vibra la sta tormentando ma lei non vuole farsene accorgere, è una situazione che aveva sempre immaginato, sognato nel suo inconscio…
Francy è Puttana dentro e non potrà mai cambiare…sono queste le situazioni che le fanno ricevere “Ossigeno Erotico” ed ora grazie a quei bastardi si trova a vivere una scena che aveva sempre sognato.
Metre spiega incomincia a sentirsi addosso gli sguardi eccitati dei ragazzi dei primi banchi, qualcuno però è a disagio, arrossisce, evita di guardarla.
Mentre spiega si alza un altro cartello con su scritto:
“Togli la giacca e resta solo con la camicia trasparente aperta”
La prof arrossisce, lentamente e a mo di sfida, toglie la giacca e resta in camicetta, si scorgono i seni, i chiodi dei capezzoli, si vedono le abbondanti zizze che in parte già le fuoriescono dal reggiseno perché l’eccitazione la fa muovere, muovere sinuosamente.
E’ una visione spettacolare, la gonna aderente al culo fa il resto.
Due ragazzi però, rossi in volto chiedono di uscire, evidentemente sono a disagio, lei annuisce, da il permesso ed i ragazzi ed escono. Restono i bastardi e molti altri!!
Mentre continua a spiegare un altro cartello con su scritto:
“Prendi il righello e passatelo sopra la gonna all’altezza della fessa, masturbati un po”!
Lei stizzita, poggia le carte sulla scrivania e si volta, da le spalle, il culo!!!
Uno dei bastardi la richiama:
“Scusi prof, continuiamo l’esame? Non abbiamo molto tempo!!”
Lei capisce, si gira, prende il righelo e comincia a strofinarselo sulla gonna sulla fessa….mentre lo fa gode, gode come una zoccola! In pratica si sta masturbando davanti a circa undici bastardi con dentro la sfessa il vibratore a tutto gas!!!
Davanti a se ha una scena che aveva sempre sognato, un intera classe con gli occhi puntati su di lei mentre si masturba con mezze zizze da fuori!!! E’ fradicia!!
Continua a spiegare, un po imbarazzata e soprattutto eccitata…vorrebbe che tutti quei ragazzi la toccassero, le infilassero i loro cazzi ovunque..ma…continua a speigare!
Un altro cartello:
“Ora togli la gonna ed anche il vibratore, tra poco tocca a noi!!! resta in autoreggenti”
Resta basita!!! Non sa cosa fare…ma pensando alle loro minacce…esegue!!
Slaccia i bottoncini della gonna e la lascia scivolare a terra!!! E’ un spettacolo!! Il filo del tanga le passa giusto tra le labbra della fessa, rosse fuoco, bagnatissime, le calze autoreggenti di seta trasparente con la fascia superiore arricchita da pizzi e trafori le donano una bellezza suerlativa. I ragazzi incomincano a toccarsi il cazzo, slacciano le cerniere, tra i banchi intravede già qualche bel cazzo fuori dalla cerniera, duro, duro come il marmo, anche quei bastardi si stanno preparando con i loro cazzi….è eccitatissima…con molta sensualità..e a malincuore mette due dita nella fessa ed estrai il vibra bagnatissimo, quella situazione la manda in orgasmo e le fuoriesce una copiosa dose di umore dalla fessa che le scivola tra le cosce!!
ma…
Ma va avanti a spiegare…è incredibile, sta vivendo il suo sogno, è davanti ad una classe con tutti che si menano il cazzo in bella vista, lei con la fessa fuori e solo in camicetta!!! Un film Hard vissuto in diretta.
Mentre sta per dettare l’ultima traccia, un ultimo cartello si alza e con lui anche chi lo reggeva che lascia cadere il pantalone e esce fuori un cazzo enorme che svetta inpennandosi con due palle in tiro:
Il cartello dice;
“Ora togli lo slip e la camicetta, girati e piegati a novanta grati sulla scrivania allarga le cosce e dacci il culo !, ora ti stupriamo!”
La prof capisce che la lezione è finita, ora quei bastardi finalmente passeranno ai fatti. Come in un supermercato della carne passeranno dietro di lei e a turno la violenteranno!!
Si sfila il tanga, le gocce di umori le passano tra le cosce, toglie la camicetta, resta solo in autoreggenti e reggiseno, si gira e si piega sulla scrivania, sente il rumore delle sedie, capisce, stanno arrivando. Sente da dietro cento mani sul suo corpo, si sente leccare dappertutto, culo, cosce, qualcuno si è steso sotto le ha divaricato le cosce e la sta leccando la fessa, un altro le sta aprendo il culo per leccarle il buco, un altro le arriva davanti si sdraia sulla scrivania e le mette il cazzo in bocca…incomincia a succharlo avidamente, non capisce più nulla sente tutti addossi, addirittura i cazzi dietro la sciena, le stracciano letteralmete il reggiseno, un altro si singinocchia sulla scrivania, lei capisce stacca la bocca da quello sdraiato e prende in bocca anche l’altro cazzo, metre lo fa si sente leggermente staccare dalla scrivania…stanno per scoparsela in doppia!!! Sente un cazzo enorme che le sta aprendo il culo, un altro da sotto le sta aprendo la fessa…è in paradiso…le passano nella mente le immagini del suo fidanzato, ormai è un super cornuto, pensando a lui si eccita ancor di più anche se il rimorso le rode dentro..ma non ha il tempo per pensare a questo, sta godendo come una zoccola!! La trascinano sul pavimento, da dietro se la sta stantuffando nel culo, davanti un bastardo le sta aprendo la fessa, ha cazzi in bocca, tra le cosce le teste di quei bastardi a leccarla tutta…sente i primi fiotti di sperma…gode..gode…le tirano fuoi i cazzi!!! Avanti i prossimi, nemmeno il tempo di rifiatare ed è di nuovo con alti due cazzi, uno nel culo e un altro nella fessa…è uno stupro di gruppo..ma a lei piace, questa volta sono almeno undici bastardi e se a stanno scopando di santa ragione!!
Prof: bastarddiii.. figli di puttanna…nooo…ummm..che cazzi..che cazzi che avete…spaccatemi…spaccatemi il culo…ooohhh..siiii datemi sto cazzo di sperma!!!
La prof è in un lago di sperma…improvvisamente si apre la porta dell’aula! E’ il bidello, anche lui della banda, si spoglia rapidamente, se la fa girare e se la chiava anche lui nel culo!!!
Poef: Bastardo di un bidello cazzoooo…nooo.tuuu noooo…ooohh…ummm che cazzo che haii.bastardooo..bastardo….
E’ un orgia, lo sperma è a litri, le sue calze autoreggenti sono inzuppate e fradice, mentre si sente penetrare e penetrare e penetrare…ormai ha perso il conto di quanti cazzi se la siano fatta più volte, il pensiero va al coglione del fidanzato che non ha mai nemmeno lontanamente osato strapparle qualche indumento da dosso e non se lè mai chiavarta in un cesso di un autosrrada come si fa con le puttane a pagamento!!
Lei invece è prorio questo quello che desidera, è alla continua e ostante ricerca di queste situazioni.
Sta godendo, come una puttana. Dopo circa un ora di gran sesso, di sesso sfrenato, quei bastardi le lanciano addosso i suoi vestiti, le danno un ultimo bacio in bocca, sul culo, nella fessa e vanno via!! Lei resta in un lago di sperma piena zeppa di sperma che le fuoriesce ovunque. Per la prof è stata una esperienza indimenticabile…un minuto dopo vorrebbe già ricominciare per un'altra eccitante e nuova esperienza del genere…sa che non tarderà ad arrivare un'altra proposta !
Disclaimer! Tutti i diritti riservati all'autore del racconto - Fatti e persone sono puramente frutto della fantasia dell'autore. Annunci69.it non è responsabile dei contenuti in esso scritti ed è contro ogni tipo di violenza!
Vi invitiamo comunque a segnalarci i racconti che pensate non debbano essere pubblicati, sarà nostra premura riesaminare questo racconto.
Votazione dei Lettori: 8.5
Ti è piaciuto??? SI NO


Commenti per Una Prof. In Calore "V":

Altri Racconti Erotici in tradimenti:



Sex Extra


® Annunci69.it è un marchio registrato. Tutti i diritti sono riservati e vietate le riproduzioni senza esplicito consenso.

Condizioni del Servizio. | Privacy. | Regolamento della Community | Segnalazioni