Racconti Erotici > trio > Salerno/ Tour irraccontabile, ma “Raccontato” VI parte
trio

Salerno/ Tour irraccontabile, ma “Raccontato” VI parte


di rodubi
12.10.2022    |    2.139    |    0 9.6
"Ummm siiiiii eccolaaa la sborrraaa!!! Le ho scaricato tanta sborra, la troia mi aveva fatto ancor di più eccitare facendomi sapere che aveva assistito in..."
Di buon mattino sono stato svegliato come ogni uomo desidererebbe! Jessica non c’era, ma c’era Tonya che mi stava svegliando baciandomi e passandomi la lingua sulle labbra!! Ummm che dolce risveglio, era in vestaglia sexy, accanto a lei un vassoio con caffè e biscotti.
Tonya: ciao campione, hai fatto il “Gladiatore” questa notte!!?? Jessica è contentissima, è uscita a fare jogging. Ho disposizioni di farti fare colazione, e poi si parte per Amalfi.
Detto fatto! Ci siamo imbarcati da Salerno per Amalfi. Le due troiette avevano un abbigliamento arrapante, e provocante!! Minigonne stratosferiche, calze autoreggenti, senza slip sotto, camicette trasparenti, reggiseni arrapanti, il tutto ben chiuso sotto “spolverini” che appena possibile aprivano per farmi arrapare!! Nel battello sedute di fronte a me, come due zoccole navigate, mentre spiegavo le bellezze della Costa, le ville, le Torri, aprivano e chiudevano le cosce mostrandomi fesse, fighe depilate che spesso aprivano con le dita per mostrarmi il rosso fuoco delle labbra vogliose di cazzo!! Il tutto con sorrisetti ammiccanti e tante risate! Sono state stregate da Amalfi, la Cattedrale, il Museo della Carta, i profumi dei vicoli, hanno catturato la loro attenzione. Mentre Jessica era spesso nei negozi, Tonya non esitava alla prima occasione a tirarmi negli stretti vicoletti e a saltarmi addosso baciandomi e chiedendomi di metterle la mano sulla fessa, sul culo! Tonya aveva una voglia pazza di scopare, probabilmente Jessica le aveva raccontato quanto successo la notte precedente ( se vi va, leggete gli episodi precedenti nella sezione "Lui & Lei") ed era super eccitata, voleva chiavare, scopare, ero profondamente in imbarazzo, vi erano altre guide e ne conoscevo tante, non volevo che vedessero.
Jessica aveva intuito, aveva compreso che Tonya stava esplodendo con gli ormoni e, improvvisamente, si è presentata con un biglietto in mano!
Stupito ho chiesto cosa fosse. Aveva acquistato un noleggio barca con marinaio per due ore per due persone per arrivare ad una piccola spiaggia raggiungibile solo in barca tra Amalfi e Minori. Ci stava “regalando” due ore di relax mentre lei girava per i negozi di Amalfi! Saremo poi tornati e avremo pranzato. Tonja ha abbracciato Jessica in segno di riconoscenza. Saliti in barca, con il marinaio alle ns spalle, ho fatto scivolare la mano all’interno delle cosce di Tonja che le ha prontamente aperte! Ho iniziato a sgrillettarle il clito, la fessa era bagnatissima, lei si stringeva a me come se fossimo fidanzati, in breve tempo siamo arrivati in quest’angolo di paradiso, il marinaio sarebbe venuto a prenderci dopo 2 ore. La spiaggetta è famosa per le coppiette, è un posto paradisiaco! Come due naufraghi, ci sentivamo come personaggi dell’Isola. C'è una piccola grotta, lontana da sguardi indiscreti.
Raggiuntala, Tonya ha incominciato uno spogliarello, via lo spolverino…la camicetta aperta sensualmente ma lasciata addosso, ha slacciato e lasciato cadere il reggiseno, che spettacolo, seni splendidi, grandi, con capezzoli come chiodi! Ad un certo punto mi si è avvicinata, mi ha slacciato il jeans, aperto la cerniera e preso il cazzo in bocca! Ummmm ha cominciato un pompino meraviglioso, ummm sentivo la lingua leccarmi il cazzo, si divertiva a guardarmi con quegli occhi verdi e provocanti. Ad un certo punto ha mollato il cazzo, si è scostata, ha tirato su la gonna in modo sexy, con le calze autoreggenti in bella mostra (era uno schianto!), una fotomodella, si è accovacciata, ha aperto le cosce, con la mano ha aperto le labbra della figa rosso fuoco ed ha cominciato a pisciare a terra!!! Uaaauuu, che spettacolo, Tonya seminuda che mi stava pisciando davanti, una carica sexy incredibile!! Ci siamo baciati, mi sono affogato in quei seni, le ho leccato le aureole, i capezzoli, mi sono seduto su una grossa pietra, lei in ginocchio sullo spolverino ha messo il cazzo tra le zizze, ha cominciato una “Spagnola”..ummm che goduria, alternava il cazzo nelle zizze a metterselo in bocca… vedevo il cazzo con la cappella completamente aperta e rosso fuoco sparire e ricomparire tra quei seni da favola
Tonya: Ohhh..siiii. ti piace la spagnola…ehhh, ti piacciono le mie zizze…ummm siiiii ohhhh che bel cazzo che bel cazzoooo….
Non avrei resistito a lungo…l’ho fatta alzare, poggiare di schiena su uno scoglio piatto, le ho allargato le cosce e ho incominciato a leccarle la figa, aveva appena pisciato, avevo in bocca umori e odore di pipì, ma era eccitantissimo, la figa depilata era pazzesca, con la lingua la penetravo a fondo, veniva quasi risucchiata dalle contrazioni dal suo voler il cazzo, dal voler essere scopata in tutti i modi!! Sono risalito sul suo corpo leccandola tutta, cosce, ventre, ombelico, arrivato ai seni la punta del cazzo incominciava a bucare la figa sotto…ummmm zizze in bocca ed il cazzo all’inizio della fessa, nella parte iniziale…sentivo gli umori della figa e lei i fili della mia sborra…uauu era eccitantissimo, ci stavano avvolgendo in un turbinio di emozioni e sesso!!! Ma, ad un certo punto quando stavo quasi per penetrarla..
Tonya; Nooo, aspetta, ohhh, fermati, no, non così..ohhh..ummm!!
Non capivo, ci baciavamo e non capivo cosa volesse intendere, ero li per chiavarla e…
Tonya: voglio che mi scopi come hai fatto stanotte con lei!!! Voglio che mi scopi nel culo, me lo detto sai, mi ha detto che ti piace il suo culo e, spero, anche il mio!!! Tieni, questa l’ho rubata stamani dalla suite dalle sue cose, è una crema, mettine un po' sul buco del culo e chiavami! Sfondami il culo, voglio sentire anche io la sborra scendere dal culo sino alla figa!!!!
Strano, erano le parole che mi aveva detto a letto Jessica, a meno che non glielo avesse detto Jessica…. Come faceva a saperlo!?
Mi ha messo in mano il tubetto di crema per alleviare la penetrazione del culo! Ci siamo baciati, si è girata, ha appoggiato le mani allo scoglio, si è messa a novanta gradi, quel culo era meraviglioso, le calze autoreggenti, il culo in faccia, era uno spettacolo! Ho incominciato a leccarglielo a toccarglielo a baciarlo! Ho preso la crema e lentamente, mentre le baciavo schiena, le toccavo la figa, le spalmavo la crema nel buco, la penetravo con uno, due dita nel culo..inarcava la schiena…
Tonya; ohhhh..siiii, daiii non resisto più..voglio il cazzo nel culo…ummmm ohhh siii daiii daiii …dammelo, ti prego, chiavami come hai scopato con lei…ohhh
Ho incominciato a metterle le mani al culo, ai fianchi, apprendole le pacche il più possibile. Ho puntato il cazzo al buco è entrato appena…ha capito …ero in difficoltà… si è abbassta ancor di più! E’ cominciato ad entrare, un pò alla volta, sempre di più, sempre più, sentivo il cazzo aprire letteralmente la carne, era bollente, lei ansimava, un misto di dolore e piacere, eravamo un corpo solo, noi due soli su quella spiaggia, io con il cazzo completamente nel suo culo!!!
Tonia: Ohhh.haiii, ummmm, siiii daiii lo sento, siii siii lo sento, haiii, ohhhh ummmm che cazz..che cazzo che hai.. si sfondami il culo…si fammi male, chiavami nel culo come lei..ummmm,ohhh siii è tutto dentro..è tutto dentro ..lo sento lo sento cazzo mi hai aperto il culooooo…ohhhh
Sei divina, sei splendida, hai un corpo da favola, ti sfondo Tonia, ti sfondo il culoooo, troia, sei una gran troia….
Tonya: siiiii, siii sono la tua troia, fammi maleee, sfondami il culooooo siii siiiii…ieri ho visto tutto sai…ero entrata in silenzio…ero dietro la porta..ohhh ho siii.. ho visto come te la sei chiavata tu e il trans, ummm siiii chiavami come lei…voglio la sborrra…sto arrivandoooo sto arrivandoooo dio…l’orgasmooooo…siiiiiiiii…..
Questa zoccola aveva assistito a nostra insaputa alla “Voglia” al “Desiderio” che aveva voluto realizzare la sera prima con Jessica, ossia una doppia penetrazione io nel culo e una Trans a chiavarsela nella figa!!! Ecco come faceva a sapere quello che mi aveva detto Jessica a letto “Voglio sentire la sborra fuoriuscire dal culo!”
Eri nascosta? Eri dietro la porta? Hai visto? Hai visto? E allora senti il cazzooo, senti la sborra che ti scaricoooo…oooooo siiiii..ummm siiiiii eccolaaa la sborrraaa!!!
Le ho scaricato tanta sborra, la troia mi aveva fatto ancor di più eccitare facendomi sapere che aveva assistito in gran segreto alla mega scopata di Jessica!!
Tonya: Ohhh, siiiii ohhhh siii mi hai aperto il culoooo ohhhh ummmm grande, mio dio quanta sborra, ohhhh ho provato dolore ma ho goduto, ho goduto, umm siiii ..haaa come Jessica mi hai sfondato il culoooo…ohhhh..mio marito non lo ha mai fatto!!! Per i miei clienti mi facevo pagare il doppio per dar loro il culo ! (leggete racconti in “rodubi” su Tour a Napoli).
Siamo rimasti con il cazzo nel culo per alcuni minuti…ansimavamo entrambi, avevamo goduto entrambi…
Tonya: No! Non uscire, non togliermi il cazzo, voglio come hai fatto con lei… voglio sentire il cazzo che si ritrae da solo dal culo… la sborra uscirà lentamente, cazzo…è una sensazione meravigliosa…ohhh..siiiii..così..la sento… sento la sborra uscire dal buco….ohhh che scopata, che scopata!!!
Ci siamo baciati intensamente, affogavo il volto nei suoi seni, la leccavo tutta, le mordicchiavo i capezzoli, era meravigliosa, mezza nuda, con le calze autoreggenti era arrapante, splendida! Il culo perdeva sborra! La troia ha nuovamente allargato le cosce, che spettacolo, la fessa rosso fuoco, i fili di sborra cominciavano ad arrivarle alle labbra della fessa e a gocciolare filanti a terra, uno spettacolo! Si è accovacciata, ha preso con le dita la sborra dal culo, ha leccato sensualmente le dita e ha pisciato. Uauuu, uno spettacolo sexy da paradiso!!
Ci siamo ricomposti, come due fidanzatini in calore ci siamo baciati, accarezzati, abbiamo atteso la barca che veniva a prenderci. Sulla barca tonya mi ha sussurrato.
Tonya: mi sta uscendo tutta la tua sborra dal culo, ho minigonna e credo spolverino bagnato di sborra!!! Sarà un problema camminare e ritornare in hotel, ma non me ne frega!!!!
Ritornati ad Amalfi, Tonya ha abbracciato Jessica come a ringraziarla per quanto concessole!!! Abbiamo pranzato, siamo ritornati a Salerno, loro a fare shopping, io in camera a riposare. Molto probabilmente mi aspettava un’altra serata particolare. Se vi va, continuate a seguirmi.
Disclaimer! Tutti i diritti riservati all'autore del racconto - Fatti e persone sono puramente frutto della fantasia dell'autore. Annunci69.it non è responsabile dei contenuti in esso scritti ed è contro ogni tipo di violenza!
Vi invitiamo comunque a segnalarci i racconti che pensate non debbano essere pubblicati, sarà nostra premura riesaminare questo racconto.
Votazione dei Lettori: 9.6
Ti è piaciuto??? SI NO


Commenti per Salerno/ Tour irraccontabile, ma “Raccontato” VI parte:

Altri Racconti Erotici in trio:



Sex Extra


® Annunci69.it è un marchio registrato. Tutti i diritti sono riservati e vietate le riproduzioni senza esplicito consenso.

Condizioni del Servizio. | Privacy. | Regolamento della Community | Segnalazioni