Racconti Erotici > trans > SELINA
trans

SELINA


di Membro VIP di Annunci69.it Curioso917
16.05.2024    |    4.666    |    3 9.7
"Non ne sono del tutto convinto, ma credo che se mi trovassi nella giusta occasione…, si sa, una volta assaggiata la Nutella non si riesce più a farne a meno..."
SELINA.


Selina,bellissima trav in privato, italianissima,trent'anni, completamente depilata,non posso ospitare, longilinea è bella come da foto,a/p, dipende tutto da tè, single, coppie, donne.
Saprò esaudire ogni vostro desiderio, anche il più inconfessabile.
A casa tua o in albergo ,no car sex
Contatto telegram………
Questa o questo sono io,al secolo Sandro, sposato con Michela il mio primo e unico amore.
Abbiamo una splendida figlia di quattro anni che amiamo con tutti noi stessi.
Classico maschio con desideri repressi? Niente di più sbagliato,non ci sono segreti in famiglia e mia moglie non accetta queste perversioni per non perdermi.
Semplicemente ,tutti e due facciamo sesso a pagamento.
Figli di emigrati dal profondo sud,ci siamo conosciuti alle scuole medie e da allora è stato amore.
Ho sverginato Michela non ancora quattordicenne,le famiglie non hanno inteso ragione,volevano il classico matrimonio riparatore,ma dato la giovane età era impossibile,l'unica soluzione è stata andare a vivere coi miei fino al raggiungimento dei 16 anni per poter chiedere la dispensa per sposarci.
Dopo poco tempo, suo padre ha trovato lavoro al paese e la famiglia si è trasferita, mio padre ha trovato per noi lavoro in un'azienda dell'indotto fiat,con tre stipendi da operai non ci mancava nulla, certo non c'era da scialare,ma si viveva discretamente,le ferie le passavano dai suoi in Calabria,una vita tranquilla.
A dire il vero abbiamo sempre distinto il sesso dall'amore,ci siamo permessi a vicenda qualche scappatella,non erano corna,ma il desiderio di percorrere tutte le vie del sesso e del piacere.
Del resto, abbiamo avuto la prima esperienza insieme e forse ritenevano giusto metterci alla prova,capire se il nostro era veramente amore.
Lei ha frequentano altri uomini e io donne, esperienze diverse che però non ci hanno mai diviso,anzi rafforzavano il nostro amore,se non c'è gelosia,non c'è litigio,e noi non abbiamo mai litigato.
Ci siamo concessi ogni forma di trasgressione,scambi di coppia, insieme o separati,ma non abbiamo mai smesso di amarci.
Quando Michela tornava da un nuovo incontro finivano sempre a letto,e confesso che leccare il suo miele sapendo che poco prima nella topa c'era il cazzo dell'amante di turno,la faceva impazzire e anche a me piaceva,forse era il gusto di trasgredire oltre il lecito.
Unico limite l'uso del profilattico,solo da me' si faceva farcire ,la patata e il suo splendido culetto.
Ormai lei aveva diciassette anni e io ne avevo compiuti già diciannove, eravamo decisi a sposarci in primavera.
Purtroppo la vita a volte riserva amare sorprese,i miei sono deceduti in un incidente stradale,e due mesi dopo causa la crisi del mercato dell'auto,ci siamo trovati tutti e due senza uno straccio di lavoro.
Si sa i risparmi se non vengono alimentati finiscano presto e i pochi lavoretti che riuscivamo a trovare non ci permettevano di vivere.
Abbiamo pensato migliaia di volte a come sbarcare il lunario,poi ci siamo resi conto che momentaneamente, dovevamo farlo per denaro,del resto per noi scopare con altri non era un tabù e farlo per soldi,ci avrebbe aiutato.
Faccio una premessa, siamo tutti e due diplomati in informatica e il sogno è di aprire una nostra attività.
Quindi abbiamo iniziato la nostra carriera di puttana e gigolò, Michela è quel che si dice una bambolina,alta 1.60, capelli lunghi neri e ricci,tutte le curve al posto giusto e un seno in cui perdersi,una terza abbondante con grosse aureole scure e due capezzoli fatti apposta per essere succhiati,io 1.80,capello lungo castano,che porto raccolto a coda di cavallo, fisico esile, occhi nocciola e una dotazione importante.
Ci iscriviamo a siti di escort di lusso,sia per uomini che donne, Michela è subito subissata di appuntamenti io tre o quattro a settimana ma con vecchie carampane moooolto generose.
L'accordo è di riservare il nostro talamo solo per noi,il rifugio per il nostro amore.
Le cose vanno alla grande,il conto comune si ingrossa,ormai le difficoltà economiche sono alle spalle.
A volte capita di partecipare insieme a festini,vere e proprie orge,dove siamo il piatto principale,una sera durante un baccanale una coppia padrone dì casa,ci chiede in esclusiva, abbandoniamo il grande salone e entriamo con loro in una grande camera.
Subito ci rendiamo conto che sono due veri porcelli, Michela è presa d'assalto dalla padrona di casa,una bella donna con chiara tendenza lesbica,il marito di siede in poltrona e tirato fuori un cazzo di notevole dimensione inizia a masturbarsi.
Dal canto mio,mi dò da fare,occupo ogni buco lasciato libero dalla frenesia della donna, per la prima volta vedo mia moglie in atteggiamenti saffici e la cosa mi manda il sangue alla testa,la nerchia è durissima,quasi mi fa' male,lecco il pertugio della padrona di casa mentre mia moglie si dedica alla sua figona slabbrata che gocciola umori.
Improvvisamente sento due labbra impossessarsi del mio
randello,mi rendo conto che è il marito, per un attimo resto bloccato ma il tizio ci sa fare,in breve mi abbandono a uno dei più bei pompini che mi abbiano mai fatto, l'uomo insiste fino a ricevere il suo premio, per la prima volta scarico una quantità impressionante di sborra nella bocca di un uomo e la cosa mi è piaciuta.
Forse per reazione alla sua bravura decido di provare a restituire il favore,per la prima volta le mie labbra si appoggiano su un cazzo, tiro fuori la lingua e assaggio le gocce di precum,non ci avrei mai creduto ma la cosa mi piace e se n'è accorto anche il fratellino .
La serata iniziata con il solito cliché, prende una piega inaspettata, non pensavo l'avrei mai fatto,inculo l'uomo e provo grande piacere, forse il gusto del proibito o forse perché ha il culo meglio di una fica,caldo e morbido,lo chiavo almeno mezz'ora, mentre la moglie le slingua il viso e Michela lo masturba,lui ansima e cambia persino voce,mi implora di rompergli il culo con voce da troia assetata di cazzo.
È troppo anche per me, riempio il gommino, mentre il porco strilla l'orgasmo,sfilo il preservativo e finiscono di schizzare sul seno della moglie.
Quella notte per riconoscenza ci danno 500€ in più del pattuito.
Arriviamo a casa sfiniti ma troviamo la forza per dedicarci un po' a noi.
Mentre ci facciamo le coccole, Michela mi chiede cosa ho provato a tenere in bocca un cazzo,con lei sono sempre sincero:”sarei un bugiardo a dire che non mi è piaciuto,forse è stata la circostanza,non so,ma è stata una bella esperienza”, Michela sorride:”non vergognarti, vedendoti ho sborrato come una vacca,la poveretta ha dovuto bere almeno due squirt e tu lo sai,non mi capita mai sul lavoro.
Da quella sera la coppia sparge la voce e siamo richiesti a tutti i baccanali bisex della città ,mia moglie si sloga quasi le mascelle a leccare figa,e diventa un esperta nell'uso dello strapon,dal canto mio ormai non ho più remore,ciuccio verghe di ogni dimensione e torno a casa con lo stomaco pieno di sperma.
Spesso godo dei cunnilingio dei mariti, adoro sentire la lingua dentro il pertugio,una volta un cliente particolare arrapato ha tentato il ruolo attivo,mi sono sentito appoggiare all'entrata il glande ma io ho declinato e per calmare i bollenti spiriti,io e Michela gli abbiamo fatto un pompino a due bocche che l'ha ridotto uno straccio.
Problemi economici alle spalle, sentiamo che manca qualcosa per realizzarci in pieno ,quasi senza bisogno di dircelo decidiamo che è ora di mettere in cantiere un figlio.
Mia moglie con i clienti ha sempre usato il goldone, quindi deve solo sospendere la pillola per un mese,al secondo ciclo la lieta novella, aspettiamo un figlio, sarà il suggello al nostro amore infinito.
Ovviamente per qualche mese, Michela non ha problema col lavoro,poi il ginecologo le consiglia di non esagerare col sesso,da ora in poi sarà solo mia, almeno fino a quando si riprenderà dal parto.
Certo il lavoro un po' ne risente,le coppie bisex richiedono un lui e una lei, giocoforza devo tornare al ruolo di gigolò, certo di soldi ne abbiamo accomunati abbastanza,ma non a sufficienza per il nostro sogno.
Una sera a letto quella porcellina di mia moglie,in preda al piacere mi infila a sorpresa due dita in culo, per un attimo mi blocco ma quando il dolore si attenua sento una strana sensazione che poco a poco si trasforma in piacere.
Lei sa leggermi nell'anima,prende dal comodino il lubrificante,lo spalma sulle mani infila due dita oltre lo sfintere e come in preda a un raptus, inizia a scoparmi forte,due,tre dita,se non la fermo infila la mano fino al polso,ma io godo,godo mi monta un piacere mai provato e schizzo un fiume di sborra sulle lenzuola.
Passata la frenesia mia moglie mi chiede scusa per la sua irruenza e sfacciataggine:”ma di che parli,mi hai fatto godere come un porco,per la prima volta ho capito cosa prova una donna “, Michela mi bacia e piano piano scivoliamo nel sonno .
Non ne sono del tutto convinto,ma credo che se mi trovassi nella giusta occasione…, si sa,una volta assaggiata la Nutella non si riesce più a farne a meno.
Il giorno successivo dopo pranzo andiamo a letto, l'idea è quella di farci un sonnellino ma il mio amore ha ben altre idee,mi fa ballare sotto il naso tenendolo per le cinghie,lo strapon doppio suo preferito , è una bestia di almeno 20 centimetri per parte.
“Ma sei matta,con quel coso mi uccidi”,lei inizia a fare le fusa come una gattina, quando fa' così non so resistere, cerco di aggrapparmi ai vetri :”è da ieri che non evacuo, non credo che mi piaccia,mi farà solo male “,parole, parole,ma il randello la pensa diversamente,alla sola idea di quello che mi aspetta diventa come una barra di ferro:””humm,porcellino guarda, guarda,il fratellone è contento,la strada è già aperta,con questo ti mando in paradiso e adesso vieni in bagno che ti insegno a fare un bel lavaggio interno “.
Quel pomeriggio ho perso definitivamente la verginità anale e direi con enorme piacere ,vedere il mio amore che ogni colpo che dava si trasmetteva al dildo nella sua figa,mi ha mandato subito in estasi,la stavo facendo godere come donna e da quel momento ho cominciato a sentirmi un po' anche femmina,nell’arco del pomeriggio i nostri orgasmi non si contano, quando è il momento di smettere ho il buco completamente slabbrato,come le labbra di una piccola figa.
Da quel giorno ho cominciato a avere i primi rapporti a pagamento con uomini e in breve sono diventato bravissimo a farli godere con la bocca e con il culo.
Come al solito è stata la famosa coppia,i Bortolotti,il marito è stato il primo a godere del mio culo,poi nell'arco di poco tempo mi sono ripassato tutti gli amici e conoscenti.
Però, c'è un però, qualcuno di loro diceva che mi voleva più femminile e come sempre ci ha pensato la mia dolce metà.
Forse non l'ha fatto solo per gli affari, voleva trasformarmi nella sua donna, così da poter godere di me' in tutti i modi, nonostante il pancione ogni giorno mi dava almeno il culetto o le sue dolcissime labbra e poi era lei a prendermi,dio quanto la amo.
In poco tempo mi ha insegnato tutto,a vestirmi sexy,depilarmi , truccarmi e a acconciare i capelli in modo femminile,poi mi ha fatto indossare scarpe tacco 12 e a come muovermi,in breve sapevo sculettare come la più figa delle donne genetiche, infine ho iniziato sotto controllo medico una cura ormonale che non ha intaccato la mia mascolinità,ma ha addolcito le forme e fatto crescere una prima misura di tettine.
Ormai ero Selina,stupenda crossdresser, desiderata dai più maiali ricconi della città e dalle troie delle loro mogliettine.
Poi finalmente è nata Gioia,la più grande soddisfazione della nostra vita.
Passano gli anni e realizziamo tutti i nostri sogni,una figlia bellissima e un impresa tutta nostra ma perché Selina esiste ancora?
Così senza una ragione precisa,io e Michela ormai abbiamo una cerchia di amici fidati, è bello scopare con altri a pelle,sentire il calore, le vene pulsanti della nerchia che ti sfonda il culo e gli schizzi di sborra riempire l'intestino.
Però ogni tanto rispondo a qualche telefonata di mariti arrapati che vogliono provare nuovi brividi con una come me' e altrettanto fa' Michela,forse in ricordo di quei tempi difficili o forse solo perché siamo veramente due puttanate , comunque un po' di soldini fanno sempre comodo.
Disclaimer! Tutti i diritti riservati all'autore del racconto - Fatti e persone sono puramente frutto della fantasia dell'autore. Annunci69.it non è responsabile dei contenuti in esso scritti ed è contro ogni tipo di violenza!
Vi invitiamo comunque a segnalarci i racconti che pensate non debbano essere pubblicati, sarà nostra premura riesaminare questo racconto.
Votazione dei Lettori: 9.7
Ti è piaciuto??? SI NO


Commenti per SELINA:

Altri Racconti Erotici in trans:



Sex Extra


® Annunci69.it è un marchio registrato. Tutti i diritti sono riservati e vietate le riproduzioni senza esplicito consenso.

Condizioni del Servizio. | Privacy. | Regolamento della Community | Segnalazioni