Racconti Erotici > trans > Esperienza rischiosa
trans

Esperienza rischiosa


di Membro VIP di Annunci69.it Curioso917
29.05.2024    |    9.163    |    5 7.6
"Il ragazzino diligentemente ci pulisce con il suo linguone a spatola, mi sento un maiale ma felice, se i due non fossero scarichi mi farei fare il culo ma ho..."
ESPERIENZA RISCHIOSA

La mia voglia di trasgressione è ai massimi livelli ma non è tutta colpa mia,a dire il vero sono attratto dai trans, però l'astinenza forzata con mia moglie mi dà la spinta.
Siamo una coppia di una certa età ,lei nonostante io sia un coccolone non prova più stimoli io l'amo e non mi passa neanche per la mente di lasciarla.
Il tradimento è tradimento ma se quando si parla di sesso da quel orecchio non ci sente che fare, io sono un maschio attivo e cerco in tutti i modi di accedere la scintilla tra noi ma niente, eppure non ho dubbi sulla sua fedeltà, passiamo la maggior parte del tempo insieme,pocche cene con le amiche una volta al mese praticamente si assenta solo per lavoro e con il figlio,
Quindi, magari sbagliando preferisco ricorrere qualche volta a una professionista piuttosto che farmi l'amante .
Come dicevo sono attratto dai trans, creature meravigliose che racchiudono l'essenza dei due sessi,le prostitute le trovo fredde se devo solo scaricarmi meglio una sega,cerco rapporti coinvolgenti che stimolino la libido e anche il mio lato bisessuale.
A volte la ricerca è vana, di solito l'annuncio recita attiva e passiva, tutto con calma e baci alla francese,poi spesso la tipa in questione si rivela una macchinetta mangiasoldi con l'uccello perennemente flaccido,quando capita pago e saluto.
Alcune invece sono da 10, qualsiasi mia richiesta viene esaudita, ok sono un maiale adoro pompare la mazza fino a riceverne il frutto,a volte se trovo quella giusta gioco anche nel ruolo da passivo,ma il mio sederino è poco abituato a certe sberle e quindi di solito son dolori.
Sarà stupido nei confronti di una puttana ma spesso stringo i denti e resisto, vederla godere fa parte del mio piacere, ovviamente lei restituisce il favore e riempio il gommino con soddisfazione, quando è così vado a casa alleggerito nel portafoglio ma soddisfatto.
Questa settimana ho un giorno libero,mia moglie starà via tutto il giorno,quale migliore occasione.
Controllo sui siti ma le mie preferite sono tutte fuori sede, guardo le recensioni,ne cerco di maturare e porcelle le mie preferite,due attraggono la mia attenzione,quarantenni con un profilo interessante.
Per precauzione mi faccio un clistere e poi mi infilo un dildo che usavo con mia moglie ai bei tempi, doccia profumo e sono pronto.
La prima non risponde probabilmente è già occupata, telefono a quella che consideravo seconda scelta,a giudicare dalle foto è una biondina alta, robusta col classico culone brasiliano ,belle tette e un uccellone rapace pronto a colpire le ignare vittime,
anche lei niente,le altre tgirls sono all'apparenza ragazzine e non fanno per me',mi sto mettendo il cuore in pace non è giornata quando il telefono squilla è lei la seconda scelta.
Classifica voce carioca leggermente impastata , penso a una nottata di bagordi, mi dice che è libera, non parliamo di tariffe e mi dà indicazioni per raggiungerla.
Parcheggio, telefono mi fa aspettare qualche minuto, già mi smonto mi piace essere il primo cliente così il cannolo è pieno di crema.
Dopo pochi minuti mi richiama e mi invita a salire, apre la porta in vestaglietta , mi appare un'altra persona rispetto alle foto,il viso segnato, sguardo stanco, rispetto alle foto è magrissima minimo dieci chili in meno,le tettine svuotate unica cosa il culone che quasi stona con il resto del corpo.
Davanti penzola una proboscide flaccida che fa invidia al mio piccolino,in entrata la casa è in ordine ma quando entriamo nello scannatoio un caos,sporco disordinato oggetti e vestiti sparsi ovunque e un forte odore di canna e fumo di sigaretta,il portacenere ne è colmo e in un angolo vedo scarpe da uomo.
Mi vede perplesso, furbescamente mi infila la lingua in bocca,un bacio molto erotico,mulina la lingua come un assatanata nella mia bocca, immediatamente cambio idea e comincio a spogliarmi, lei mi chiede subito il regalino,non abbiamo pattuito una cifra ma come incentivo le molle in centone.
Quasi si lamenta ma da come si presenta per lei è tanta manna,le bacio il collo poi scendo a suggendo uno per uno i capezzoli,pur se un po' molli è piacevole succhiarli,allarga le gambe e mi offre la mazza,mi accorgo che non profuma di roselline, strano modo di accogliere i clienti.
Cerco in tutti i modi di fare resuscitare Lazzaro ma niente,lecco lo scroto succhio la cappella,lo ingoio fino a toccargli il pube ma resta flaccido e molliccio:”non mi sembri in forma”,lei si masturba ma niente la verga non dà segni di risveglio.
“Scusami sono stanca questa notte non ho chiuso occhio ma vedrai che viene duro”,ci metto tutto l'impegno ma niente risultati,comincio a innervosirmi,la tipa mi dice che è un po' esaurita per la morte della madre, poi mi chiede di attendere che deve fare una cosa.
Resto nudo in ginocchio sul lettone,lei esce dalla stanza e parla con un uomo,quando rientra rimango stupito:”scusa lui non è capace un attimo faccio questo e sono da tè”,si mette a trafficare con una bottiglietta d'acqua e della stagnola poi prende un cucchiaio mette qualcosa e accende una specie di cannello,cazzo è coca o eroina,sono contrario alle droghe ma mi soffermo a guardarla, non ho mai visto preparare questa robaccia,con la bottiglia e una cannuccia prepara una specie di narghilè poi aspira delle boccate si alza dal letto sorridente e va nell'altra stanza.
Se neanche la coca le fa effetto mi vesto e me ne vado, mentre lo penso rientra, sembra più disponibile,si mette a quattro zampe e mi offre da leccare la grande figa anale, neanche lì c'è un buo profumo ma tant'è sono qui per ballare.
Quando infilo due dita in profondità trovo ospiti non graditi,questa non si è fatta neanche il lavaggio interno,:”senti oggi non è aria, capisco che sei depressa ma io ho pagato, senti almeno fammi una pompa e tieni tutto in bocca poi me la passi, così vediamo se almeno sei porca come dicono “.
Su questo niente da ridire, pur se svogliatamente succhia la cappella e ingoia l'asta,mi massaggia i testicoli e inizia a pompare, è brava succhia come un idrovora presto raggiungo il limite e sparo bordate di sperma nella sua bocca.
Si avvicina alla mia sorridendo e ci scambiamo il mio seme,da buona maiala ne ingoia buona parte e si lecca le labbra,la mia idea era un'altra ma bene così.
Telefona un cliente lei gli dice che è occupata, di chiamarla più tardi,io ho finito, strano:”senti ti piacerebbe giocare con un mio amico africano? è veramente bravo con 50€ fa tutto “,”lascia stare magari la prossima volta,non l'ho mai fatto con un uomo e non credo di essere pronto “,”dai mi dai venti euro,lui mi scopa e ti godi lo spettacolo e se vuoi intervieni”, però non male l'idea non ho nulla da perdere e nessun impegno,mollo la banconota da venti e le dò il consenso.
“Dai Oba puoi entrare,il signore ci sta “, entra un negretto non tanto alto con un sorriso timido, probabilmente il suo ragazzo,ha lo sguardo trasognato forse a causa della droga:”come hai detto che ti chiami?”,”Sergio”,”vieni vicino e dammi un bacino,ti presento il mio amico”, mentre la limono fa cenno al ragazzo di spogliarsi,ha un fisico invidiabile, certo non palestrato ma con bicipiti e pettorali da invidiare:”Oba bacia Sergio, è stato molto gentile con me' “,mi trovo i suoi labbroni a pochi centimetri dal viso, non ho il tempo per pensarci,per la prima volta bacio un uomo sulla bocca,Obo fa saettare la lingua nelle mie labbra e devo dire che la cosa mi fa un certo effetto,il fratellino si risveglia,lui lo guarda e sorride, Solange gli abbassa tuta e mutande,ho visto una simile nerchia solo nei film porno,la tipa mi abbassa la testa e fa' penzolare quel mostro davanti ai agli occhi:”dai tesoro, mettilo in tiro con la tua boccuccia ,Obo non aspetta altro”,come ipnotizzato appoggio la lingua al glande, a differenza di Solange,il randello sa di pulito,lo impugnò con due mani e inizio a spompinare quella bestia nera,quasi a fatica faccio entrare la cappella le dò una succhiata e lo sento crescere tra le mie mani,il tipo sbava e pronuncia frasi nella sua lingua,lo sego e lecco l'asta e la cappella ,presto mi ritrovo tra le mani una verga di almeno trenta centimetri dura come la roccia.
Solange si mette a pecora:”vieni Obo la mia fighetta ti aspetta,tu aiutalo col preservativo e leccami un po' il culo!”,obbedisco senza fiatare, infilare il goldone su quella bestia è un impresa ,bagno l'asta con la saliva così scorre meglio poi mi dedico al figone anale,lo lecco dentro e fuori,ormai è morbido e cedevole ,provo con la mano,quasi mi risucchia le dita.
“Vai è tutta tua”,mi metto in disparte a godermi lo spettacolo,entra in quelle tenere carni come una lama calda nel burro, Solange emette urletti in falsetto, è uno spettacolo vederla godere come una vacca.
E avviene il miracolo,il suo cazzone si mette in tiro, attratto come una mosca dal miele mi infilo sotto di lei,da eretta ha una nerchia di almeno venti centimetri,la succhio con piacere,lei ansima e mugola mentre il toro la monta.
Obo sembra instancabile,la fronte è imperlata di gocce di sudore,esce quasi del tutto dal pertugio per poi schiantarsi nel suo intestino, purtroppo il preservativo è sporco di escrementi se no sai le porcate che farei,insisto a pompare il randello che ora pulsa e vibra,riesco a infilarlo oltre il velopendulo ha una cappella minuta che non mi dà fastidio più di tanto.
Il trattamento è troppo anche per lei, Obo grugnisce e le farcisce l'intestino,lei lancia urla di godimento e viene:” thè, thè,porco,bevi tutta la mia sborra,si, così, così “,bevo una quantità impressionante di yogurt bianco e cremoso,la sua mazza non smette più di eruttare,quasi mi soffoca, quando lo tolgo dalla bocca mi schizza il viso e gli occhi,a mia volta schizzo sul suo volto.
Il ragazzino diligentemente ci pulisce con il suo linguone a spatola,mi sento un maiale ma felice,se i due non fossero scarichi mi farei fare il culo ma ho un certo timore, Solange si droga e non è certo una maniaca della pulizia,da dove proviene Obo l'hiv fa strage , meglio non rischiare ho già osato troppo .
Mi preparo a uscire da quella casa con la promessa di tornare:”tesoro,porcellino la prossima volta ti faremo in due il tuo culetto,con duecento euro ti scopiamo anche senza gommino”,mi vengono i brividi al solo pensiero.
Mi rivesto saluto e mentre me ne vado promettendo di tornare al più presto ma dentro di me ne dubito,amo troppo la vita e non voglio giocarmela per qualche ora di sesso.
Come è andata? Per fortuna bene ,ho fatto analisi a distanza di mesi e risulto pulito, spesso penso a quei due e l'uccello si rizza ma meglio una cosa normale e sicura .
Però è un peccato !!
Disclaimer! Tutti i diritti riservati all'autore del racconto - Fatti e persone sono puramente frutto della fantasia dell'autore. Annunci69.it non è responsabile dei contenuti in esso scritti ed è contro ogni tipo di violenza!
Vi invitiamo comunque a segnalarci i racconti che pensate non debbano essere pubblicati, sarà nostra premura riesaminare questo racconto.
Votazione dei Lettori: 7.6
Ti è piaciuto??? SI NO


Commenti per Esperienza rischiosa :

Altri Racconti Erotici in trans:



Sex Extra


® Annunci69.it è un marchio registrato. Tutti i diritti sono riservati e vietate le riproduzioni senza esplicito consenso.

Condizioni del Servizio. | Privacy. | Regolamento della Community | Segnalazioni